Anteprima Xam'd: Lost Memories

Sony porta gli anime su Playstation 3!

anteprima Xam'd: Lost Memories
Articolo a cura di

Gli anime invadono il Playstation Network!

La passata stagione 2008 è rimasta senza dubbio nei cuori degli appassionati, grazie a numerosi titoli di grande spessore che hanno settato nuovi standard per il futuro. Le grandi compagnie di produzione e televisive hanno da tempo scoperto la potenza del web; troviamo così su Youtube i vari canali dedicati, dove vengono trasmessi in continuazione gli episodi delle serie più amate. Come non citare inoltre l'ormai famoso Crunchyroll, che propone ai fan una delle più grandi, se non la più grande, videoteche presenti in rete.
Mancava un ultimo passo per completare il cerchio, il nascente mercato del video on-demand su console. Sony non sì è fatta attendere, e quasi un anno fa stuzzicò i possessori del monolite nero rilasciando sul Playstation Network una selezione di anime più o meno meritevoli: fra questi, troviamo Xam'd Lost Memories, prodotto dai maestri dell'affermato studio BONES, noto al pubblico nostrano per opere del calibro di Fullmetal Alchemist, RahXephon e Wolf's Rain.

Era un giorno tranquillo...

L'eroe di questa storia è il solito studente, Akiyuki Takehara, di una normale scuola superiore, situata nell'isola di Sentan; un piccolo stato neutrale stretto nella morsa di una sanguinosa guerra in atto ormai da troppo tempo.
Nonostante la complicata situazione esterna, la vita scorre tranquilla e nessuno sembra curarsene; i ragazzi passano le giornate spensierati e gli adulti mandano avanti le rispettive attività. Ma l'idillio è destinato a durare poco: durante il consueto tragitto in bus, Akiyuki, insieme ad alcuni compagni, vengono coinvolti in un attentato terroristico operato da una misteriosa ragazza dai capelli bianchi che si fa esplodere senza un motivo apparente, causando la completa distruzione del mezzo ed il ferimento degli occupanti.
Come conseguenza, Akiyuki entra suo malgrado in possesso dell'Hiruko, una sorta di forma di vita parassitica che lo trasforma in uno Xam'd, un essere dalla forma umanoide definito dalla coscienza dell'ospite. Disorientato e sconvolto, inizia ad attaccare tutto quello che gli si para davanti senza distinzione fra amici e nemici, che nel frattempo avevano raggiunto il luogo dell'esplosione. Anche Haru e Furuichi, i migliori amici di Akiyuki, sembrano impotenti di fronte alla sua furia distruttrice, completamente incapaci di farlo ragionare e riportarlo così alla forma originaria; solo l'intervento di Nakiami riuscirà a salvarlo.
Portato su di una nave postale, lontano dall'isola, il ragazzo inizia un lungo viaggio in compagnia dell'equipaggio - a dir la verità decisamente ispirato a Eureka Seven - che, superate le diffidenze iniziali, riuscirà ad integrare l'introverso Akiyuki e alleviare la malinconia per la lontananza da casa.
Ma l'ostacolo più grande sarà la nuova e dolorosa convivenza con l'Hiruko che all'inizio creerà non pochi problemi al ragazzo, e che grazie alla sapiente guida di Nakiami e l'incontro con alcuni personaggi chiave, lo porteranno alla scoperta di se stesso verso nuovi obiettivi e grandi responsabilità.

I muscoli non sono abbastanza

Xam'd Lost Memories è la commistione di tutto il meglio dell'animazione di questi ultimi anni. Possiamo riscontrare infatti molte similitudini con l'ottimo character design già apprezzato nel sopracitato Eureka Seven, una produzione delle animazioni di altissimo livello e sempre in grado di supportare ottimamente le scene d'azione e una colonna sonora finalmente degna di questo nome, con musiche a volte fin troppo classiche, ma comunque efficaci. Nota di merito alla splendida opening dei Boom Boom Satellites, riproposta nel trailer che trovate in home del sito.
Sul piano della caratterizzazione dei numerosi personaggi che popolano l'universo di Xam'd: Lost Memories non c'è veramente nulla da eccepire: la personalità di ognuno di essi è ben delineata e credibile, seppur nei limiti imposti dai cliché del genere, andando ad occupare un posto ben preciso e interagendo ottimamente col resto del cast.
I difetti comunque sono presenti, seppur marginali. I disegni non hanno una grande continuità nello stile e spesso troveremo delle lievi deformazioni nei volti, ma si tratta comunque di piccolezze limitate ai soli personaggi secondari.
Quello che per alcuni va a minare realmente l'esperienza, di contro, è proprio la storia, o meglio, il suo svolgimento. Le ottime premesse iniziali vanno a perdersi nell'arco dei 26 episodi di cui è composta la serie; la regia indugia spesso e a lungo sul lato psicologico ed emozionale dei personaggi, mostrandoci più le conseguenze che la guerra provoca loro, che l'azione vera e propria. L'arco centrale viene totalmente dedicato infatti alle riflessioni personali di ognuno, impegnati nel viaggio verso il proprio obiettivo; avremo quindi interi episodi riempiti di dialoghi a sfondo filosofico, decisamente troppo pesanti per un pubblico non abituato a questo tipo di svolgimento. Una narrazione a tratti sconclusionata e frammentaria, forse obbligatoria per seguire appieno le storie dei tanti personaggi coinvolti in situazioni fin troppo diverse e distanti fra loro, e moltissimi elementi di vitale importanza per una corretta fruizione dell'opera introdotti improvvisamente o, peggio ancora, lasciati all'immaginazione dello spettatore, fanno di Xam'd: Lost Memories solamente un anime sufficente, ma che lascia l'amaro in bocca per quello che poteva essere con una cura maggiore per dettagli e ritmo narrativo.

Xam'd: Lost Memories Xam'd: Lost Memories si propone come un progetto nuovo e comunque interessante, aldilà di difetti per taluni di vitale importanza che potrebbero comprometterne la visione. Consigliamo quindi di non lasciarvi influenzare troppo da questa anteprima, e dare una possibilità allo studio BONES. Siamo sicuri che non ne rimarrete delusi. Purtroppo dobbiamo segnalare l'incomprensibile scelta operata da Sony di non rendere disponibile il pacchetto anime sullo store europeo del Playstation Network, ma in compenso potrete trovarlo sottotitolato in inglese sulla controparte americana del servizio, buona visione!