TGS 2006

First look First Look on Ottobre 2006

Ottobre, un mese ricco di novità!

Articolo a cura di

First Look on Ottobre 2006

Ottobre: appena prima del Lucca Comics & Games, ecco una grande infornata di nuove proposte, sia manga che comix, da parte di quasi tutte le case editrici più attive!

Aria (Star Comics)


Nome: ARIA
Autore: Kozue Amano
Casa Editrice: Star Comics
Prezzo: € 3.30
Pagine: 176


Entra a far parte delle scuderie Star Comics ARIA, manga ancora in corso di pubblicazione in Giappone con nove volumi all’attivo ad opera di Kozue Amano.
L’autrice ha creato un’opera originale e difficile da inquadrare in un genere, sia a livello di contenuti che di narrazione.
Come conseguenza della bonificazione ad opera dei terrestri, i ghiacci marziani si sono sciolti, coprendo il pianeta di oceani per buona parte della sua superficie. Siamo nel 2301 e Marte viene ora chiamata Aqua. Akari vive a Neo Venezia, una delle isole di Aqua, riproduzione fedelissima della città italiana, e lavora come Undine, ovvero gondoliera, per la compagnia ARIA. Attraverso i suoi racconti e tra i canali di Neo Venezia, vivremo la quotidianità della sua vita, comprenderemo il mondo in cui vive e impareremo ad apprezzarne le piccole cose.
Malgrado l’ambientazione di questo manga sia molto interessante, la storia è narrata in modo eccessivamente lento, senza particolari elementi che leghino i vari episodi all’infuori della presenza dei protagonisti, peraltro caratterizzati in modo estremamente semplicistico.
L’edizione italiana lascia a desiderare: le perplessità nate dall'episodicità della lettura sarebbero state facilmente fugabili grazie ad un’introduzione di qualche sorta, che aiutasse il lettore a capire quale fosse il contenuto del manga e le sue potenzialità. Senza contare che sarebbe stato utile un accenno al fatto che ARIA è il sequel diretto di AQUA, manga in due volumi, anch'esso di Kozue Amano.
Invece una volta aperto l’albo, ci si trova immediatamente disorientati all’interno dei pensieri di Akari.
Un manga molto particolare e difficile da valutare senza averne letto i volumi successivi.
Consigliato a chi ha voglia di scommettere sull’originalità...senza garanzie di vittoria.

Big G.T.O. (DynIt)


Nome: Big G.T.O. (G.T.O. - Great Teacher Onizuka)
Autore: Toru Fujisawa
Casa Editrice: Dynit
Prezzo: € 6.90
Pagine: 400


Eikichi Onizuka, 22 anni, teppista laureato in una università di quinta categoria, cerca lavoro. Dopo i primi inutili tentativi dediti all’inserirsi nel mondo dello spettacolo, l’ex-picchiatore della banda degli Onibaku di Shonan decide, quasi cambiato da una esperienza rivelatrice con una liceale, di diventare un professore, per poter così guadagnarci in fama e belle ragazze attraverso i suoi insegnamenti poco ortodossi. Di certo qualcosa cambierà nella vita del ragazzo, il quale inizierà a comprendere il vero valore dell’insegnamento e dei rapporti con i suoi studenti; ma il suo cammino non sarà certamente reso facile dai più perfidi studenti della quarta sezione del terzo anno di una tra le più famose scuole private di Tokyo. Non gli resta quindi altro che sfoderare le sue armi più potenti: la follia e la mancanza di freni inibitori.
Il prodotto di Fujisawa lo possiamo ricordare soprattutto per l’esordio in Italia con la serie animata andata in onda su MTV, che ha dato un vero perché alla collana a fumetti dedicata allo scavezzacollo degli Onibaku.
Oggi la Dynit ci ripropone l’intera serie di 25 volumi in 13 ristampe, contrassegnate dal bollino in copertina “BIG GTO”. La ristampa è molto fedele hai numeri previamente stampati, soprattutto per quanto riguarda le innumerevoli note a piè di pagina, e anche se il formato è decisamente poco tascabile e a dir poco “spezza-pollici”, per la scarsa facilità con cui lo si può sfogliare, risulta essere piacevole come versione comprensiva dell’intero lavoro di Toru Fujisawa.

Cat Street (Planet Manga)


Nome: Cat Street
Autore: Yoko Kamio
Casa Editrice: Planet Manga
Prezzo: € 4.00
Pagine: 192


Cat Street è la nuova opera, tuttora in corso di pubblicazione in Giappone con 5 volumi, di Yoko ”Hayanori Dango” Kamio.
Questo primo numero ci presenta la storia di Keito Aoyama, giovane adolescente che fin dalla più tenera età ha calcato i palcoscenici della tv e del teatro, finchè per un “incidente” non è stata costretta al ritiro.
Successivamente al ritiro Keito si chiude completamente in sé, finendo per creare un rapporto teso anche con la stessa famiglia, in particolar modo con la sorella Chika. Keito vive in modo completamente solitario, fermandosi persino allo studio elementare con la scuola, tutto questo finchè un giorno non fa uno strano incontro con il preside de “El liston”, una particolare scuola dedicata agli animi eccentrici. In questa scuola Keito farà la conoscenza di alcune persone che proveranno a farla uscire dal suo mondo, composto essenzialmente da lei stessa, e proveranno a farla aprire e sorridere.
Il disegno di questa autrice è, per stile, poco raffinato e soprattutto poco curato negli sfondi, anche se è lecito dire che questo shojo non fa del disegno il suo punto di forza.
L’edizione è quella standard Panini da 4€ priva di sovraccopertina, con un buon adattamento e traduzione.
La prima impressione è molto positiva, anche se la storia presenta qualche difettuccio (soprattutto nel comportamento della protagonista in alcune situazioni), ma nel complesso si presenta come uno shojo che può offrire davvero molto grazie a dei personaggi ben caratterizzati e a una storia che pare ben costruita.
Sicuramente un fumetto da provare, senza fermarsi al disegno e all’impatto iniziale. Gli sviluppi futuri si prospettano interessanti.

Death Note (Planet Manga)


Nome: Death Note
Autore: Tsugumi Ohba, Takeshi Obata
Casa Editrice: Planet Manga
Prezzo: € 3.90
Pagine: 208


Cosa fareste se vi capitasse tra le mani un quaderno con il potere di uccidere una persona semplicemente scrivendone il nome su una delle pagine? Light Yagami sembra avere le idee chiare in merito, e da quando ha trovato il quaderno perduto da Ryuk, annoiato dio della morte in visita nel mondo dei mortali, ha deciso di utilizzarlo per ripulire la terra dagli uomini malvagi.
Ma l'omicidio resta pur sempre un crimine, ed è quando il numero di criminali morti in circostanze misteriose giunge all'attenzione dell'Interpol che comincia una caccia all'uomo senza precedenti. Chi verrà messo allo scoperto per primo? Light oppure il misterioso collaboratore delle forze dell'ordine che agisce sotto lo pseudonimo di "L"?
Ma sopratutto chi è nel torto e chi dalla parte della ragione?
La sceneggiatura dal ritmo serrato ed incalzante della bravissima Tsugumi Ohba e il tratto di Takeshi Obata che in molti hanno imparato ad apprezzare grazie ad Hikaru no Go vi lasceranno senza fiato.
Finalmente in Italia uno dei manga più attesi degli ultimi anni.
L'edizione italiana si presenta piuttosto bene, anche se si sarebbe apprezzato un adattamento migliore per quanto riguarda l'uso delle pecette e, sopratutto qualche piccolo accorgimento nella traduzione ("L" viene chiamato Elle).
Dodici volumi a cadenza bimestrale, nel tipico formato shonen di Planet Manga.
Imperdibile.

Moonlight Mile (Planet Manga)


Nome: Moonlight Mile
Autore: Yasuo Otagari
Casa Editrice: Planet Manga (Panini Comics)
Prezzo: € 4.00
Pagine: 220


Dopo il successo di Planetes, Panini ci riprova con un nuovo titolo ambientato nello spazio: Moonlight Mile.
Il giapponese Goro Saruwatari e l'americano Jack F. Woodbridge sono due uomini assai diversi ma accomunati dalla passione per il rischio e le belle donne; amanti della bella vita, i due hanno scalato insieme numerose montagne, finchè un giorno, al termine dell'ennesima arrampicata, giunti sulla cima dell'Everest capiscono che più in alto di così non possono arrivare sulla terra...
Dalla cima dell'imensa montagna i due osservano lo spazio ed affascinati dall'immensa e sconfinata oscurità si ripromettono di andarci in futuro.
Dopo quell'impresa le loro vite si separano, Goro torna in Giappone ed inizia a lavorare in un cantiere edile, mentre Jack diventa pilota dell'aviazione americana. Nonostante le numerose vicissitudini che li coinvolgono, i due non dimenticano quel desiderio di esplorare lo spazio, e nonostante le loro strade si siano divise, riusciranno entrambi a coronare questo sogno...
L'edizione risulta soddisfacente, con oltre 200 pagine ed una sovracopertina il prezzo di 4€ appare tutto sommato ragionevole. La carta appare un pò ruvida, ma è sufficientemente spessa e regge bene l'inchiostro.
Un plauso inoltre per l'adattamento, con una attenta e curata traduzione delle onomatopee.
La nuova proposta di Panini purtroppo ha in comune con Planetes la sola ambientazione; di gran lunga più affascinante pare infatti il titolo di Makoto Yukimura, vuoi anche per una più attenta introspezione dei personaggi, a fronte di una scarna caratterizzazione dei protagonisti in questo Moonlight Mile; Goro e Jack risultano spesso assai poco realistici, quasi grotteschi nei loro atteggiamenti.
Consigliato a chi cerca un titolo spensierato, senza troppe pretese per passare una serata rilassante.

Peace Maker (Star Comics)


Nome: Peace Maker
Autore: Nanae Chrono
Casa Editrice: Star Comics
Prezzo: € 4.20
Pagine: 192


Siamo nell'epoca Edo durante lo shogunato Togukawa. Protagonista della storia è il piccolo Tetsunosuke, un ragazzino che ha perso i genitori uccisi per mano di alcuni chojin. Obiettivo del bambino è quello di diventare forte per vendicare la morte dei propri cari, e come mezzo per raggiungere i suoi scopi vuole entrare nel corpo di polizia degli Shinsegumi. Ovviamente incontrerà le più grandi difficoltà, ma grazie alla sua determinazione e ad alcune prove cui verrà sottoposto sarà accettato nel gruppo di samurai.
L'incipit del manga è purtroppo molto banale e ricco di clichè e stereotipi tipici del genere shonen. La Star Comics ha pubblicizzato questo manga facendo affidamento sulle analogie con Kenshin Samurai Vagabondo, ma da quanto sembra in questo primo numero le somiglianze sono a malapena relative all'ambientazione e poco altro; mancano difatti personaggi davvero carismatici e manca anche una vera e propria caratterizzazione dei personaggi.
Purtroppo la sensazione di deja-vu regna in maniera preponderante con lo scorrere delle pagine e il disegno non aiuta, evidenziando una certa difficoltà nel render chiare certe scene di combattimento, realizzate in maniera un po’ troppo caotica e con uno stile grezzo. Inoltre si sottolinea, talvolta, la difficoltà di riconoscere alcuni personaggi poiché disegnati in maniera troppo simile.
Come pro del fumetto segnaliamo la breve durata della serie: 5 numeri.
Tra le novità proposte in questo mese, in sostanza, pare essere la meno interessante e non è da sottovalutare come fattore anche l'edizione da 4.20€ con la quale è proposto: 192 pagine in b/n nella collana Ghost. Forse un po' elevato, tendendo in considerazione la caratura del manga. Consigliato solo ai patiti dei samurai, ma solo a quelli 'duri'.

Sidooh (Planet Manga)


Nome: Sidooh
Autore: Tsutomu Takahashi
Casa Editrice: Planet Manga (Panini Comics)
Prezzo: € 5.00
Pagine: 220



Sidooh è la nuova opera di Tsutomu Takahashi già noto in Italia per Alive, Jiraishin, Sky High e Tetsuwan Girl.
Ambientato in Giappone nel 1858, Sidooh ha per protagonisti due fratellini: Shotaro e Gentaro Yukimura, due ragazzini di 14 e 10 anni che, dopo aver perso la madre a causa di una feroce malattia, si ritrovano orfani, senza una casa e nessun modo per mantenersi. In un Giappone afflitto dalla pestilenza i due si incamminano in cerca del loro destino, portando con sè la spada lasciata loro dal padre, e tenendo a mente l'ultima frase della loro madre: "i deboli sono destinati a morire".
Intenzionati a trovare un espediente per sopravvivere, i due ragazzini si imbattono in Kiyozo Asakura, un feroce criminale. Affascinati dalla sua tecnica di spada i due chiedono all'uomo di prenderli come propri discepoli: il giovane accetta ma solo per abbandonarli successivamente nel villaggio del cuore puro, ove una setta di uomini spietati vive secondo regole proprie al riparo da ogni malattia e contaminazione del mondo esterno. Lì i ragazzi vengono separati e sottoposti a prove terrificanti. Riusciranno i due a intraprendere la via del guerriero?
L'edizione Panini è purtroppo assai scadente: il prezzo di 5€ risulta infatti eccessivo tenendo conto che la carta utilizzata, doppia, grossolana e porosa, assorbe male l'inchiostro e per la sua durezza rende persino difficoltosa la lettura del fumetto. La sovracopertina, per quanto scelta apprezzabile non ci consente di rivalutare una edizione penalizzata da una carta davvero inadatta per un fumetto.
L'opera appare interessante per quanto assai poco viene svelato in questo primo volume. Sicuramente un prodotto intrigante, penalizzato da un confezionamento non all'altezza.

Jenny Finn (Magic Press)


Nome: Jenny Finn
Autori: Mike Mignola, Troy Nixey, Farel Dalrymple
Casa Editrice: Magic Press
Prezzo: € 8,50
Pagine: 108



Dalla perversa mente del genio dell’horror a fumetti Mike Mignola nasce, con l’ausilio degli artisti Troy Nixey e Farel Dalrymple, la storia di Jenny Finn.
Joe è un giovane prestante spostatosi a Londra dalla campagna per poter trovare un nuovo lavoro; la zona portuale ne offre parecchio, ma qualcosa di strano si annida tra i vicoli scuri dei bassifondi: una malattia, una bizzarra peste sovraumana che deturpa il corpo e la psiche. Stranamente i primi sintomi di questa epidemia iniziarono a manifestarsi proprio con l’arrivo della piccola Jenny Finn, graziosa quanto inquietante nel suo atteggiamento a dir poco ostile e di presunta superiorità. La vita del campagnolo si incrocerà con quella della ragazzina, fino a scontrarsi in una realtà al di fuori del raziocinio umano.
Quasi un collage a intreccio degli scritti di Lovecraft e della visionarietà di Carroll. Un viaggio perverso nella impotenza umana dinanzi agli orrori cosmici. La giusta alchimia per la linea horror made in Mignola. Le illustrazioni spesso non riescono a concordare con lo stile semplice e lineare del suddetto autore, ma il particolare dettaglio di Nixey e Dalrymple è gustoso nella ricostruzione dell’atmosfera desiderata.
L’edizione è presentata dalla Magic Press come al suo solito: ottimamente anche se con un costo un po’ sopra il necessario.

Ultra: Sette giorni (Free Books)


Nome: Ultra: sette giorni
Autori: Joshua e Jonathan Luna
Casa Editrice: Free Books
Prezzo: € 10.40
Pagine: 128



I fratelli californiani Luna esordiscono nel mondo del fumetto con la miniserie dedicata alla supereroina Ultra e ad uno spaccato di vita nella città di Spring City.
Al termine di una serata all’insegna del divertimento, Pearl Penalosa e le sue amiche Olivia e Jennifer finiscono per rivolgersi ai poteri di una indovina, la quale prevedrà per le tre ragazze novità imminenti: una perdita, una ricompensa e un amore si manifesteranno nel giro di sette giorni. Unica particolarità è che le giovani donne sono tre supereroine assoldate dalle forze dell’ordine, come tanti altri superuomini, per combattere il crimine, sotto il costante flash dei giornalisti e la pressione degli articoli da tabloid.
Una particolarissima storia che cerca di infrangere la routine del fumetto supereroistico classico con una maniera di raccontare vicende al femminile più vicino alle sceneggiature da telefilm, in stile “Sex and the City”, che al mondo dei fumetti.
Le rappresentazioni in “tinta unita” favoriscono l’atmosfera quasi patinata da rivista settimanale anche se, in taluni casi, peccano di inesattezza nelle posture e nella dinamicità.
L’edizione italiana è ad un buon livello e, nonostante evidenti forzature nella traduzione, rende giustizia al lavoro dei fratelli Luna. La miniserie di otto numeri è raccolta in due volumi editi dalla Free Books.