First look First Look on Settembre 2006

Le prime novità della nuova stagione

Articolo a cura di

Settembre

L'articolo che vi apprestate a leggere vuole essere solamente uno specchietto delle nuove uscite mensili, in cui oltre alla trama potrete sapere le nostre iniziali impressioni sulle potenzialità dei manga pubblicati. I nostri giudizi completi saranno da ricercare nelle future recensioni. Da segnalare come Hanakimi e Beck di Dynit siano in realtà iniziati da capo dopo la pausa estiva e quindi riproposti dal numero 1.

Andante (DynIt)


Nome: Andante
Autore: Miho Obana
Casa Editrice: DynIt
Prezzo: 4.50 €
Pagine: 290


Questa storia, ideata da Miho Obana (autrice dei già noti Il giocattolo dei bambini e Partner, sempre editi da DynIt), è improntata su una coppia di fratelli alle prese con una serie di situazioni decisamente fuori dal normale.
Il maschio, Natsu, 17 anni, è un musicista idol ormai da alcuni anni, e secondo molti un genio; la sorella, Mei, 14 anni, e segretamente innamorata del fratello da quando lo ha conosciuto, ovvero da quando i loro genitori si sono sposati, poiché provenienti entrambi da matrimonii sfortunati.
Tra i due non vi sono quindi legami di sangue, e se a ciò si aggiunge che vivono da soli (poiché, per alcune vicende, i due genitori vivono in un'altra casa), potrebbero sopraggiungere strane complicanze...Stranamente però ciò non implica nessuna situazione equivoca visto che Natsu prova solo del tenero affetto fraterno nei confronti di Mei.
L'equilibrio tra i due è però destinato a cambiare quando si installa presso di loro Mel, una ragazza straniera, figlia di una vecchia amica del padre di Natsu, deceduta da poco. Mel è bellissima, dal carattere scanzonato e adorabile, ma soprattutto ha una voce d'angelo di cui Natsu si innamora all'istante.
Intense emozioni, inaspettati colpi di scena e altro ancora in Andante, nel consueto formato DynIt, con buona qualità di carta e stampa, sovracoperta e fedele adattamento.
Decisamente consigliato a chi ama le storie di torbido (ma non tragico) sentimento.

Beck (DynIt)


Nome: Beck
Autore: Harold Sakauishi
Casa Editrice: DynIt
Prezzo: 4.40 €
Pagine: 200


Tutto cominciò col cane di Frankenstein.
No, non è esatto. Tutto comincia nella solita scuola giapponese, dove migliaia di ragazzi vengono cresciuti già disillusi dal loro futuro, già rassegnati. Koyuki si dice "in fondo, che io sia vivo o morto, il mondo continuerà ad esistere". Un grido disperato che vorrebbe lacerare un destino di mediocrità, Koyuki vorrebbe un modo per farsi notare da chi gli sta intorno, dalla ragazza di cui è invaghito, dal mondo intero.
E poi... Beck.
Le vie imperscrutabili del fato fanno incontrare a Koyuki un cane completamente ricoperto di cicatrici, talmente brutto che viene maltrattato da un gruppo di ragazzini. Salvandolo, Koyuki fa la conoscenza del carismatico Ryusuke, un ragazzo che ha vissuto negli U.S.A. e ha già cominciato ad affermarsi come chitarrista in un gruppo di musica rock.
La musica, è questa la principale protagonista di Beck, la musica rock che incendia l'animo di Koyuki, la musica che comincia a scorrergli nell'animo e che, verso la fine del primo albo, lascerà aperto uno spiraglio, la scoperta di un talento, la possibilità, finalmente, di farsi notare anche per il mediocre Koyuki.
Lodi, lodi e ancora lodi a Dynit per aver portato in Italia questa serie (sia il manga che l'anime), una delle più apprezzate degli ultimi anni, una delle migliori qualitativamente, anche se il disegno acerbo dei primi numeri potrà far vacillare i lettori più acerbi. Molto buona l'edizione, che per 4,40 euro ti lascia portare a casa 200 pagine di buon fumetto, ben adattato, con sovracoperta e addirittura un segnalibro. Tradotte tutte le onomatopee.
In definitiva, un acquisto molto consigliato: un primo volume discreto per una serie che già sappiamo migliorerà esponenzialmente.

Bunkasai Story (Flashbook)


Nome: Bunkasai Story
Autore: Tatsuya Egawa
Casa Editrice: Flashbook Edizioni
Prezzo: 5,90€
Pagine: 206


Tatsuya Egawa si propone nuovamente di esplorare le perversioni proprie delle menti adolescenziali in questa miniserie di due volumi edita da Flashbook - Edizioni.
Takuro Takano è un giovane studente della scuola media Hananoi, e giunto ormai al terzo anno si è ripromesso di riuscire a dare il suo primo bacio entro la fine dell’anno. Takuro è fortemente attratto dalla giovane Kirara Takana, e quando la ragazza si offre volontaria per partecipare al comitato studentesco per la preparazione del Bunkasai (il tradizionale festival nipponico organizzato dagli studenti) Takuro decide di unirsi a lei.
Purtroppo però per tradizione non può esservi che un rappresentante per classe, e quindi la professoressa Aya Okayama decide di render Takuro il “committente segreto” del Bunkasai, per consentirgli di partecipare comunque al comitato organizzativo, ma questo ruolo finirà per costringerlo a svolgere compiti assai infelici. Non riuscendo a trovare un’idea soddisfacente per il festival dell’anno, la professoressa decide di inviare Takuro presso l’istituto femmile Kashiwanoha che ha organizzato il Bunkasai in primavera, nella speranza che possa fornire loro spunti per il festival.
Non appena giunto all’istituto Takuro viene suo malgrado preso di mira da alcune Ganguro (studentesse giapponesi dai capelli tinti e trucco marcato) e diviene presto vittima dei loro innumerevoli scherzi.
Alla fine della giornata, le tre ragazze costringono il povero ragazzo a lavorare per il loro Bunkasai. Takuro si ritrova così costretto a partecipare ad una feroce scommessa: dovrà trovare 5 ragazze disposte a baciarlo o fare una penitenza durante il festival dell’istituto Kashiwanoha: solo l’aiuto della professoressa Okayama e del comitato per il Bunkasai potrà salvarlo!
Il manga è proposto in formato 12x15 in una edizione soddisfacente, con sovracopertina e copertina cartonata, carta forse troppo grossa e giallastra, ma di buona tenuta.
Lo stile narrativo ed il disegno sono quelli tipici di Egawa, per un prodotto adatto a chi cerca una miniserie di qualità.

GoGoHeaven (Star Comics)


Nome: GoGoHeaven
Autore: Shinichi Hiromoto
Casa Editrice: Star Comics
Prezzo: 8,00€
Pagine: 352


Protagoniste delle vicende narrate in GoGoHeaven sono Booh Takuragi e Kiruko Tanaka, due shinigami (o dei della morte) inviati sulla terra dal signore degli inferi per selezionare le anime da mandare nell’aldilà.
Le due ragazze, catapultate nel mondo umano per ricercare anime, iniziano a frequentare l’istituto scolastico
Jyun Jyo; lì fanno la conoscenza di Hitoshi Hinomoto, un giovane studente scapestrato appassionato
di baseball ed intenzionato ad andare al Koshien, lo stadio culto, sede della fase finale del torneo di baseball studentesco in Giappone.
Nasce tra i tre una bella amicizia, ma la loro vita scolastica viene ben presto interrotta a causa di alcuni Nigetama (letteralmente “anime fuggiasche”), spiriti malvagi scappati agli inferi e tornati sulla terra; i Nigetama odiano gli Shinigami e ben presto Booh si ritrova a doverli affrontare. A capo del gruppo di Nigetama situati nell’area affidata a Booh e Kiruko si trova il feroce Jazz, uno spirito estremamente potente, capace di alterare l’anima delle persone e farle morire a suo comando.
Temuto e rispettato anche dagli shinigami di livello superiore, Jazz ha preso di mira Booh e tra i due inizia una feroce guerra senza esclusioni di colpi; vittime innocenti sono gli umani che circondano la shinigami, ed il primo a farne le spese è Eikichi il miglior amico di Hitoshi, che viene dapprima trasformato e poi ucciso dal feroce Nigetama.
In seguito alla morte del suo migliore amico, Hitoshi affronta Jazz restando anch’egli vittima della maledizione del Nigetama. Gli restano così solo pochi giorni di vita, Booh è l’unica speranza per riuscire a salvarsi..
Ennesimo prodotto di un autore prolifico ed eclettico come Shinichi Hiromoto, Go Go Heaven è splendido nella sua singolarità, per quel suo essere così profondamente diverso da tutto quanto si trovi nel panorama fumettistico italiano.
Un volume interessante, proposto in una buona edizione da Star Comics, con sovracopertina e carta di ottima qualità. Peccato per il prezzo, davvero eccessivo, frutto fors’anche dello scarso numero di copie pubblicate per un autore mai sufficientemente apprezzato in Italia.

Hanakimi (DynIt)


Nome: Hanakimi
Autore: Hisaya Nakajo
Casa Editrice: DynIt
Prezzo: 4.40 €
Pagine: 190


Mizuki Ashiya è una giovane giapponese emigrata negli Stati Uniti dove, probabilmente, sarebbe vissuta per il resto della vita, se non avesse per una pura casualità assistito in TV alle gare giovanili internazionali di salto in alto. E’ in quell’occasione infatti che rimane incantata di fronte alla grazia del bel Izumi Sano, promettente stella giapponese dell’atletica leggera. Da qui la drastica scelta: partire alla volta del Giappone per incontrare il proprio idolo e potergli stare accanto. Ma siccome nella vita le cose importanti non sono mai semplici, la povera Mizuki dovrà anche travestirsi da uomo, dato che Izumi frequenta una scuola maschile. Come prevedibile da questa premessa scaturiranno una serie di situazioni rocambolesche e imbarazzanti nonché i classici fraintendimenti cui siamo abituati in questo genere di storie.
Nonostante la trama strampalata che non si regge in piedi, bisogna ammettere che l’autrice riesce in qualche modo a rendere piacevole la lettura, con alcune gag e un ritmo abbastanza divertente e tutto sommato piacevole. Per chi non pretende troppo potrebbe costituire una proposta interessante: di sicuro piacerà agli amanti degli shojo manga.
Da segnalare in questo primo numero anche una storia breve autoconclusiva, sempre della stessa autrice.
Sul piano editoriale siamo di fronte ad un ottimo volumetto con sovracoperta e pagine di una certa consistenza (decisamente migliore di Beck, per esempio), il tutto per 4.40€. Considerato anche l'adattamento di qualità, a conti fatti si potrebbe quasi definire il fumetto ideale dal punto di vista del formato.

Kiomaru - La Spada delle Stelle


Nome: Kiomaru - La Spada Delle Stelle
Autori: Arajin, Shinichi Sakamoto
Casa Editrice: Panini Comics
Prezzo: 4,00€
Pagine: 206


Kiomaru è un giovane fabbro allievo di Sadamitsu Gassan, noto artigiano della provincia di Dewa. Il ragazzo coltiva il sogno di costruire spade indistruttibili e lavora instancabilmente per raggiungere il suo scopo; la sua vita sembra scorrere tranquillamente, fino al giorno in cui il maestro gli confida il segreto per realizzare spade davvero invincibili: il metallo deve esser temprato 100 volte per eliminarne le impurità, ed ogni volta che viene temprato deve esser battuto 1000 volte, solo in questo modo infatti è possibile ottenere una lama perfetta.
E’ così che Kiomaru per la prima volta riesce a realizzare una spada degna di quelle del maestro, ottenendo da questi il permesso per farla affilare in città. L’incontro con un arrotino ambulante cambierà però la vita di Kiomaru; al ritorno dal paese, Kiomaru viene infatti messo a conoscenza dal maestro del suo passato: il giovane era di nobili origini, e venne trovato dal fabbro diciotto anni prima sul monte nei pressi del villaggio; lì quella notte cadde una stella, e Gassan aveva conservato fino ad allora quel metallo, disceso dal cielo, certo che spettasse a Kiomaru forgiarlo.
La loro discussione giunge purtroppo alle orecchie dell’arrotino ambulante il quale, giunto fino a lì per riconsegnare a Kiomaru la spada, udito del metallo delle stelle mostra il suo vero volto di spia alle dipendenze dello Shogun, col compito di girare per il paese alla ricerca di quel metallo straordinario.
Sette frammenti di metallo cosmico sono piovuti sulla terra, e Kiomaru è deciso a raccoglierli tutti per forgiare la spada invincibile, ma nel suo vagabondare dovrà vedersela con lo Shogun ed i suoi uomini, intenzionati a non lasciare a nessun’altro le pietre celesti.
Questa miniserie di Shinichi Sakamoto e Arajin, stupisce per lo splendido tratto dell’autore anche se non impressiona in questo primo volume la sceneggiatura.
Il manga si presenta in una buona edizione, con copertina spessa e sovracopertina plastificata, di discreta qualità la carta, regge bene l’inchiostro, praticamente assenti sbavature, buono anche l’editing.

Mahoromatic (Free Books)


Nome: Mahoromatic
Autori: Bunjuro Nakayama, Bow Ditama
Casa Editrice: Free Seishin (Free Books)
Prezzo: 5,90€
Pagine: 176


Mahoromatic è probabilmente uno dei titoli di punta della nuova casa editrice Free Seishin (divisione manga della più ben nota Free-Books). La serie consta di otta volumi ed è quella che ha ispirato il famoso anime della Gainax.
Il primo volume ci presenta i personaggi principali: Mahoro e Suguru, seguiti dalla professoressa Shikijo e i compagni di scuola del ragazzo.
Mahoro è un androide da combattimento, creata per poter contrastare un’invasione aliena. Alla fine dei combattimenti però, alla ragazza rimangono pochi giorni di vita e quindi il consiglio dell'agenzia incaricata della difesa del pianeta decide di lasciarla libera per poter fare quello che vuole. La ragazza decide quindi di trasferirsi tra gli esseri umani per lavorare come cameriera; fato vuole che l’androide vada a lavorare per Suguru, adolescente che si ritrova a vivere da solo dopo aver perso i genitori.
L’incontro con il ragazzo avviene in autobus, durante una rapina in cui per la prima volta Mahoro fa sfoggio dei suoi straordinari poteri. Nonostante l’inizio alquanto “assurdo”, questo primo numero prende una piega decisamente da commedia adolescenziale con situazioni equivoche e anche piuttosto ricche di fanservice. La professoressa che intraprenderà una sfida con la giovane Mahoro per conquistare il protagonista Suguru e tante situazioni comiche allieteranno la lettura.
L’edizione è davvero curata, si tratta di un formato 13x18 con pagine a colori venduto a 5.90€. Il manga è venduto con sovraccopertina e tanto di fascetta pubblicitaria. Visto il panorama attuale dei prezzi, quest’ultimo non sembra esagerato, anche se, per il genere di storia che sembra preannunciarsi in base a questo primo numero, sarebbe forse stato preferibile uno standard minore.

World Apartment Horror (Star Comics)


Nome: World Apartment Horror
Autori: Kei Otomo, Satoshi Kon
Casa Editrice: Star Comics
Prezzo: 7,00€
Pagine: 238


Per molto tempo la collana storie di kappa non ha pubblicato opere all'altezza dei primi volumi monografici usciti all'inizio della sua storia editoriale; negli ultimi anni è infatti stata costretta a divenire il serbatoio per antonomasia di tutto ciò che Star Comics fatica a vendere ma che onorevolmente non sospende.
Nell'ultimo periodo però sembra che le cose siano tornate alle origini e che la collana abbia ritrovato il suo antico splendore: si parla di prestigiosi e interessanti volumi unici come quelli di Ghost in the Shell, Siamo in 11!, Sky e... World Appartment Horror.
Già apparso in più puntate all'inizio del 1996 all'interno della rivista ammiraglia Kappa Magazine, World Apartment Horror non è altro che la raccolta delle prime e migliori storie brevi dell'autore pubblicate dal '89 al '91 e di cui la più recente, quella che da il titolo al volume, vanta la sceneggiatura di Otomo.
E' in ogni caso possibile trovare un comune denominatore all'interno di questi racconti variegati... l'irruzione del sovrannaturale all'interno di contesti tutto sommato consueti.
Nella prima storia scopriremo che anche i mafiosi possono avere un cuore (e soprattutto che ci tengono a conservarlo intatto), nella seconda proveremo a capire come sia possibile, e se sia reale o meno, l'apparizione di fantasmi nel soggiorno della propria nuova casa, mentre nella terza bisognerà capire se davvero i corpi dilaniati trovati all'interno del bosco, ai margini di un campo di battaglia dell'era Tokugawa, sono da attribuirsi ad un oni leggendario.
A conclusione del volume infine una poetica storia di natale, la prima storia di Kon ad essere pubblicata, vincitrice del primo premio in un concorso per aspiranti mangaka. Insomma, quattro graziosi racconti ottimamente realizzati.
L'edizione di questo volume ricalca quasi fedelmente quella della controparte giapponese, poiché la splendida pin-up interna del volume non è stata riportata a colori ma in bianco e nero.
Per il resto: misure extra-large identiche alla controparte giapponese, 238 pagine e sovracoperta per un volume da 7€ con qualità di carta e stampa più che discrete.
In conclusione se siete fan del Maestro Kon o amate i volumi di storie brevi non potrete farvelo sfuggire.