First look Nodame Cantabile

Musica classica e divertimento, tutto questo e anche di più è Nodame Cantabile

first look Nodame Cantabile
Articolo a cura di

Il vasto mondo dei manga giapponesi, nel corso degli anni, ha toccato praticamente tutte le tematiche esistenti; abbiamo avuto improbabili sommelier, profumieri che giocano a fare i detective, baristi, giusto per citarne alcuni dei più inusuali. Nel corso di questo nuovo millennio inoltre, abbiamo potuto apprezzare un prepotente ritorno della musica classica, sempre intesa come tema di fondo, chiaramente. Molte produzioni hanno intrecciato le trame con le dolci melodie che soltanto questo genere sa offrire, ma ce n'è una in particolare che ha saputo catturare l'attenzione come nessun altra, tanto da approdare nel difficile mercato italiano, sotto etichetta Star Comics. Stiamo parlando di Nodame Cantabile, uno josei (letteralmente "donna"), un manga rivolto prettamente ad un pubblico femminile, ma godibilissimo, intendiamoci, anche per l'altro sesso.

Essenzialmente, possiamo individuare un protagonista, nella persona di Shinichi Chiaki; Shinichi frequenta il conservatorio giapponese di Momogaoka nel corso di pianoforte. Come ci si poteva aspettare da un figlio di musicisti di fama internazionale, è un genio e tutti nutrono grandi speranze, tanto da sottoporlo a stress continuo. Lui però sembra non interessarsene, trattando le persone con insofferenza, tanto da meritarsi l'appellativo di "Signorino Chiaki"; il suo sogno è ben più grande e ambizioso: tornare in Europa, e studiare per diventare direttore d'orchestra sotto gli insegnamenti dell'amato Maestro Viera, suo mentore nell'infanzia. Peccato che, a causa di un trauma psicologico occorso proprio in giovane età, Shinichi ha sviluppato una terribile fobia verso aerei e navi, che gli impedisce di fatto di andarsene dal Giappone.
Come fare quindi? La situazione è davvero deprimente e apparentemente senza via d'uscita, la via europea è l'unica che può garantire un roseo futuro, per un genio della classica. Abbandonato, per via dell'eccessiva severità, il precedente insegnante, Shinichi si ritrova in corso con una strana ragazza, Megumi Noda, dopo alcuni eventi, diciamo fortuiti, che hanno intrecciato le loro vite. I due infatti sono vicini di appartamento, fino a poco tempo prima inconsapevolmente; un giorno, ubriaco dopo una serata in compagnia di una ex, si addormenta sul pianerottolo, per poi venire destato dal suono di un pianoforte operato con grande maestria. Aperti gli occhi, Shinichi si ritrova immerso nella sporcizia, nel disordine più assoluto. Alzati gli occhi c'era lei, Nodame, intenta nel suonare, sommersa da cumuli di immondizia. E così facciamo la conoscenza della protagonista femminile di questa storia; anche Nodame è un genio - a modo suo - dato che con l'incredibile orecchio musicale di cui è provvista, riesce ad eseguire pezzi anche complicati senza leggere alcun spartito; non in modo eccellente anzi, gli errori sono tanti, con buona pace dell'insofferente Shinichi che si ritrova di frequente a dare "ripetizioni". Ma tra i due c'è chimica, indubbiamente, e chissà che questo non porti a sviluppi interessanti.
Come abbiamo accennato in apertura, Nodame Cantabile è un manga pensato e rivolto ad un pubblico femminile adulto, ma attenzione, non ci troviamo tra le mani la solita, melensa e sdolcinata, storia d'amore da perfetto romanzo Harmony, bensì una briosa commedia popolata da personaggi ottimamente caratterizzati, Nodame in primis; peccato che nell'adattamento italiano molte espressioni che contribuivano a donare "colore" siano andate perdute. Poco male, il manga rimane comunque di assoluto valore. Ne consigliamo quindi l'acquisto a tutti, almeno del primo numero, siamo certi che non rimarrete delusi.