First look Project Superpowers - Il Vaso Di Pandora

I supereroi della Golden Age sono rimasti a lungo intrappolati nel vaso di Pandora...ora sono liberi!

first look Project Superpowers - Il Vaso Di Pandora
Articolo a cura di

Project Superpowers

Il periodo compreso tra la fine degli anni Trenta e la fine degli anni Quaranta, per quanto riguarda la produzione fumettistica americana, è noto come “età dell’oro”, “Golden Age”. In questo arco di tempo, le pagine dei fumetti americani narravano le storie di eroi fortemente legati allo “spirito della nazione”. Questi, con il passare del tempo, sono lentamente scomparsi, lasciando cosi la scena a supereroi che diventeranno vere e proprio icone dell’immaginario collettivo, come Batman e Superman, personaggi creati proprio in quegli anni.
Tuttavia, nell’ultimo periodo, attraverso la ristampa di materiale d’annata e la rispolverata di qualche vecchio personaggio intrapresa da audaci sceneggiatori, si è assistito ad un ritorno della Golden Age. Questo è proprio ciò che hanno attuato Alex Ross e Jim Krueger nell’albo “Project Superpowers”.

Il Vaso Di Pandora

Bruce Carter, un tempo noto come il supereroe Fighting Yank, ha speso tutta la vita al servizio della sua patria. Ora è anziano, ma la sua attuale condizione non è sufficiente per trascorrere in serenità gli ultimi momenti della sua esistenza. Una sera, infatti, una bandiera americana impossessata da uno spirito, gli fa rivivere i ricordi del passato, affinché possa ricordare e così rimediare alla terribile azione compiuta durante la sua giovinezza.
Durante la seconda guerra mondiale, Fighting Yank viene scelto fra tutti suoi colleghi supereroi per compiere una missione di estrema importanza: rubare la nuova fonte di potere custodita da Hitler. Pare infatti che il dittatore nazista si sia impossessato del vaso di Pandora durante la prima guerra mondiale e che lo abbia riaperto prima della sua ascesa in Germania. Fighting Yank, dopo aver chiesto aiuto e consulto allo spirito del bisnonno, il suo mentore che spesso gli fa visita, accetta senza tentennamenti la missione. Una volta rubato, il vaso viene subito sottoposto ad un serie di test ed esami da parte di un folto gruppo di scienziati che giungono alle seguenti conclusioni: l’urna, nell’attimo in cui viene aperta, libera una piccola parte di speranza, che ha preso forma nei supereroi, e un gran numero di creature malvagie causa di tutti i mali del mondo. Tuttavia, con il passare del tempo, il male viene naturalmente attirato di nuovo al suo interno, ma affinché il processo si completi del tutto devono passare migliaia di anni. L’unico modo esistente per ricacciare subito le bestie nell’urna è quello di racchiudervi anche la parte buona da essa liberata: gli eroi.
Fighting Yank, dopo aver cercato invano di convincere i suoi amici a farsi imprigionare nel vaso, si ritrova costretto a usare le maniere forti: uno dopo l’altro, contro la loro volontà, vengono sigillati all’interno dell’urna. Come rivela lo spirito della bandiera, è proprio questa l’azione alla quale deve rimediare il supereroe: secondo lui, infatti, il vaso era solamente una trappola per Fighting Yank e per i suoi amici.
Inizia così l’ultima avventura di Bruce Carter, che per prima cosa si mette alla ricerca del suo vecchio amico il Lama Verde. Insieme a lui si reca a New York per recuperare la reliquia, custodita dalla Famiglia Dinamica, un’organizzazione di superesseri che tiene in pugno l’intera economia del paese. I due riescono a romperla, ma inaspettatamente non sembra accadere nulla. Vengono così attaccati dalla Famiglia Dinamica che vedono nella missione della coppia di eroi un serio pericolo per la loro supremazia economica. Ma, durante lo scontro, fa la sua comparsa Terrore Nero, supereroe racchiuso anni addietro nell’urna, e allo stesso modo, in diverse parti del mondo, si materializzano i vecchi amici di Fighting Yank.
Come reagiranno questi al loro risveglio? Si vendicheranno di Bruce Carter o lo affiancheranno nel risolvere il mistero del vaso di Pandora?

Realizzazione

La trama, per quello che viene rivelato nel primo volume, non è eccessivamente articolata e trova il suo punto di forza nella gran quantità di personaggi perlopiù sconosciuti e rivisitati in chiave moderna. Il loro folto numero però, non da spazio ad un delineamento dei loro profili caratteriali, concedendo solo ampie e rapide carrellate sulle comparse dei supereroi. Ciò tuttavia non esclude che assisteremo ad un approfondimento dei personaggi nel secondo volume.
Non delude mai il lavoro di Alex Ross, cosceneggiatore e curatore grafico della serie, che ha investito tutto il suo impegno e talento nel restyling degli eroi e nella creazione di alcuni nuovi personaggi. I disegni sono veramente ben curati e la colorazione realizzata da Inlight Studio rende le pagine di quest’albo ancora più speciali. L’unica critica da muovere, riguarda la resa di alcune scene di azione, nelle quali spesso la dinamicità non viene espressa al meglio.
L’edizione della collezione 100% Cult Comics presenta una copertina brossurata e un’ottima qualità della carta.

Project Superpowers - Il Vaso Di Pandora Se amate i lavori di Alex Ross ovviamente questo albo non può mancare alla vostra collezione. Tutti gli amanti del genere fumettistico supereroico gradiranno questo volume non solo per i suoi fantastici disegni ma anche per la presenza di una grande quantità di personaggi per lo più “nuovi” o comunque rivisitati in chiave moderna.