Recensione 07-Ghost

Tre Vescovi, un obbiettivo comune, uccidere il generale Ayanami.

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Testi di Mattia "Nini" De Poi
Da qualche tempo a questa parte molte case editrici nostrane propongono le proprie novità a prezzi vantaggiosi in modo da attirare l'attenzione di lettori sempre nuovi. Solitamente queste offerte hanno una durata limitata, in modo da permetterci di acquistare manga che altrimenti non avremmo mai nemmeno preso in considerazione.
Nel nostro caso Planet Manga ci propone una nuova serie fantasy che potrà fare la felicità di molte nostre lettrici, stiamo parlando di 07 Ghost, manga di Amemiya Yuki (storia) e Ichihara Yukino (disegni) che per tutto il mese di settembre potremo comprare al prezzo lancio di 1,90€.

Facciamo da subito la conoscenza di Teito Klein, giovane cadetto presso l'accademia militare dell'Impero di Barsburg, che a causa del suo passato di orfano e schiavo non è ben visto dai propri compagni di corso. L'unico amico che nonostante tutto Teito sia riuscito ad avere è Mikage, un giovane solare e dinamico che gli permetterà di vivere al meglio le varie prove che l'addestramento gli porrà sul suo percorso. Il nostro protagonista è stato fortemente voluto all'accademia in quanto è uno delle poche persone in grado di usare il potere dello Zaiphon, la concretizzazione dell'energia vitale.
Come se non bastasse Teito è affetto da una forte amnesia che non gli permette di ricordare il suo passato, se non attraverso dei sogni, di cui però non riesce a decifrarne il significato.
Durante uno di questi flashback Teito scorge l'assassino di suo padre, il generale Ayanami il quale lo fa imprigionare ma grazie all'aiuto di Mikage il nostro eroe riesce a fuggire dall'accademia e si imbatte in tre vescovi del Santuario dei Seven Ghost, unico luogo al mondo dove nemmeno il potere dell'esercito di Barsburg può nulla.
Qui facciamo la conoscenza di Frau, Castor e Labrador, tre aitanti vescovi che si prenderanno cura di Teito e gli faranno da guida in quello che sarà il suo viaggio contro il generale Ayanami. Oltre a questo spiegano pure al ragazzo la leggenda del Dio della morte Verloren e di come secoli prima furono proprio i Seven Ghost ad imprigionarlo, il quale ora attraverso i suoi seguaci, i Kor, sta tentando di liberarsi per tornare a spadroneggiare sul mondo.

Questa è la storia che ci troviamo davanti nel primo volume (abbiamo tralasciato apposta le rivelazioni degli ultimi capitoli), storia che non risulta molto innovativa ma di sicuro serve a far solo da incipit a quelle che saranno poi le avventure di Teito e dei Vescovi combattenti. Oltre a loro nel santuario faremo la conoscenza di svariate figure secondarie che serviranno come supporto alla trama principale e creeranno anche qualche divertente gag.
Il trio vescovile risulta ben assortito nei suoi membri seppur non ci sia nemmeno qui molta originalità: Frau è bello, simpatico ma anche un po' pervertito, Castor è il tipico personaggio saggio che indossa degli occhiali, infine Labrador (non è un cane) è il più giovane del trio senza particolari peculiarità.

Lo stile di disegno usato dalla Ichihara è prettamente femminile con un tratto morbido, un po' anonimo, potremmo dire da "classico shojo". Questo fa si che i volti dei personaggi maschili rimangano un po' stereotipati seppur ben distinti gli uni dagli altri. Nota a parte invece per la fisionomia delle suore che non ci permette di distinguere le une dalle altre, ma su questo possiamo pure soprassedere visto che per adesso risultano solo essere comprimari.
Negativo invece è il disegno durante le scene d'azione, le quali risultano troppo confusionarie e la comprensione di alcune tavole non è chiara ad una prima lettura. Solo ad un controllo più minuzioso e attento si riuscirà a capire in pieno quelle che sono le azioni e i movimenti intraprese dai vari personaggi.

07-Ghost 07 Ghost non si presenta certo come capostipite di un nuovo filone fantasy e non ne vuole di certo cambiare i canoni ma rimane comunque una lettura piacevole e veloce. Il consiglio è di provare questo primo numero grazie al prezzo, decisamente allettante, a cui ci viene proposto per tutto il mese di settembre.

6.5