Recensione ARMS

Recensione del Capolavoro di fantascienza di Ryoji Minagawa e Kyoichi Nanatsuki

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Prologo

Dopo il superbo "Spriggan", Ryoji Minagawa torna all'attacco con un nuovo manga horror-fantascientifico a tratti splatter: ARMS. Grazie anche ai testi di Kyoichi Nanatsuki possiamo emozionarci per una nuova intricata avventura con un'atmosfera che ricorda quella del Capolavoro "Akira". In Giappone la serie è tutt'ora in corso contando diciassette tankobon (il primo è uscito nel '97). Con Arms, Minagawa ha vinto il "Premio Shogakukan", un riconoscimento istituito nel 1956 ed assegnato ogni anno ai mangaka migliori.
Ryo Takatsuki è uno studente liceale di diciassette anni che trascorre una vita normale. Proprio questa sua pacifica esistenza, però, è destinata a cambiare per sempre...
Nella sua classe arriva un nuovo alunno, Hayato Shingu, che si mostra subito ostile a Ryo. Infatti, dopo aver pestato dei bulli della scuola, tenta di uccidere Takatsuki con l'aiuto di una misteriosa arma che nasconde nel suo braccio destro. L'incontro, però, viene interrotto dai professori facendo così scappare Hayato.
La sera stessa si viene a sapere della sparizione di Katsumi, l'amica d'infanzia di Ryo. Quest'ultimo si mette alla sua ricerca ma viene attaccato da degli agenti di un'organizzazione militare segreta denominata Egrigori che cercano di catturarlo: grazie agli insegnamenti di suo padre riesce a metterli facilmente K.O., ma questo è solo l'inizio...
Hayato si fa vivo la mattina seguente e conduce Ryo nell'ospedale abbandonato dove tiene in ostaggio Katsumi; dopo averla rilasciata lo sfida nuovamente in combattimento perchè lo crede un membro dell'Egrigori: qui mostra a Ryo il suo braccio destro che si trasforma in un incredibile strumento di morte...
Successivamente arriva Claw, un altro agente dell'Egrigori che, avendo perso le sue vere braccia in guerra, le ha sostituite con arti cibernetici. Egli vuole catturare entrambi i ragazzi per impossesarsi dei microchip all'interno delle loro braccia, le ARMS: infatti pare che anche Ryo possa trasformare il proprio braccio sinistro in un'arma, proprio quell'arto che aveva rischiato di perdere in un incidente da piccolo...
Claw prende in ostaggio Katsumi che stava tornando a casa, facendo così scatenare la potenza del braccio di Takatsuki; quest'ultimo si muove da solo massacrando il soldato-cyborg. Dopo essersi chiariti con Hayato e scappati anche da altri agenti che circondavano l'edificio abbandonato, denunciano il fatto alla polizia che, ovviamente, non crede loro.Il giorno dopo a scuola Hayato racconta che il villaggio dove è nato (Abumisawa) è stato distrutto dieci anni prima dall'Egrigori e che un altro portatore di Arms, Keith, gli ha tagliato il suo braccio destro dopo aver ucciso suo padre; quando si è risvegliato il suo arto era stato sostituito dall'Arms che, quando non è attivata, sembra un normalissimo braccio umano.
Inoltre racconta che è venuto a sapere dell'esistenza di altri due ragazzi della loro età portatori di Arms...
Organizzazioni militari segrete, cyborg letali, armi biotecnologiche, rapimenti, omicidi e massacri: la loro vita non sarà piu' la stessa... o forse questo destino era già stato scritto? Che cosa ottengono le Arms, la pace per il futuro o l'incubo dal passato?

I Personaggi

Ryo Takatsuki: è il protagonista di Arms, un diciassettenne riflessivo, serio e maturo. Quando era piccolo si ferì gravemente al braccio sinistro in un incidente ed a sua insaputa gli fu sostituito con un Arms, un'arma biotecnologica dotata di una forza sovrumana e capace di incredibili trasformazioni.
Riesce a salvarsi dalle situazioni più pericolose anche grazie agli insegnamenti di suo padre, il quale l'ha addestrato nelle arti marziali e nella costruzione di trappole.
Il suo carattere, così come le sue Arms, si evolverà in seguito alle varie esperienze drammatiche che gli capiteranno nel corso di questa mirabolante avventura.

Hayato Shingu: è il nuovo compagno di classe di Ryo; cercherà di ucciderlo credendolo uno dell'Egrigori ma diventerà suo compagno avendo un passato comune: la sua famiglia è stata uccisa ed il suo braccio destro è stato sostituito con un'Arms capace di trasformarsi in una lama affilatissima.
Al contrario di Ryo è un ragazzo testardo ed impulsivo, pronto a tutto per vendicare i suoi genitori e scoprire le origini del suo mostruoso braccio.

Misa ed Iwao Takatsuki: sono rispettivamente la madre ed il padre di Ryo. La prima è una casalinga molto responsabile e protettiva nei confronti del figlio, senza però essere oppressiva. Iwao, invece, è assente da casa da cinque anni per lavoro; ha insegnato al figlio il know-how per la sopravvivenza, quasi avesse previsto che un giorno sarebbe rimasto coinvolto in vicende sopracitate. Non si sa nient'altro di lui.

Katsumi Akagi: essendo amica di Ryo fin dall'infanzia è molto attaccata a lui e lo dimostra in più occasioni, rendendosi fin troppo premurosa nei suoi confronti. E' molto amica di Misa, tanto da chiamarla sempre per nome. Decisa e testarda si caccierà in grossi guai.

Keith Red: si sa molto poco di questo membro dell'Egrigori che ha anch'egli delle Arms... e solo con queste poche informazioni Hayato lo sta cercando per vendicare la morte dei genitori e la distruzione del suo villaggio natale.

Realizzazione Tecnica

I disegni di Arms ricordano gli ultimi numeri di Spriggan: molto dettagliati ma allo stesso tempo chiari, sia nelle scene statiche che in quelle di azione/combattimento. Le scene splatter e le ambientazioni scolastiche e cittadine mettono in maggior risalto la tragicità degli avvenimenti narrati, che, con un gioco di luci e ombre, tiene in apnea il lettore per tutta la durata dell'albo e lo fa disperare per l'attesa di quello successivo. Una menzione speciale va fatta alla cura per i particolari militari: armi, mezzi ed oggetti sono sempre rappresentati in maniera impeccabile, una vera gioia per noi Military-Fan!I testi svelano la stupenda trama un passo alla volta mantenendo un livello di suspense sempre altissimo. I temi trattati sono universali come rabbia, paura, amore, tristezza, amicizia, lealtà, onore, che vengono proposti in maniera brillante e naturale.

Retroscena

Come ogni buon manga che si rispetti, oltre all'originalità, Arms ha vari punti in comune con altre opere cartacee e non. Chiunque abbia letto la precedente opera di Minagawa, Spriggan, noterà le somiglianze tra Ryo Takatsuki e Yu Ominae, non solo fisiche ma anche caratteriali: d'aspetto si differenziano solo per la pettinatura, infatti Ryo ha i capelli un po' più lunghi dello Spriggan in questione; caratterialmente Ominae è più testardo ed avventato di Takatsuki, anche perchè quest'ultimo ha meno esperienza in combattimento.
Oltre a Ryo e Yu si può notare la somiglianza tra Hayato Shingu e Jean Jacquemonde (un altro Spriggan) anche se solo nel carattere: entrambi pieni d'orgoglio e superbia che sconfinano spesso nella spacconeria. Finendo l'analisi delle somiglianze tra Arms e Spriggan si può notare che il padre di Ryo sia quasi un omonimo di un mercenario della Trydent, tale Iwao Akatsuki. Inoltre vorrei far notare che sia Iwao che Ryo sono i nomi dei protagonisti (padre e figlio) di "Shenmue", il favoloso videogioco creato dal geniale Yu Suzuki per la console Sega Dreamcast. Restando in tema di videogiochi si possono riconoscere in alcune vignette i personaggi di "Tekken 3" ed in camera di Ryo un poster del suddetto gioco.

L'Anime

Dall'8 Aprile 2001 l'emittente giapponese TV Tokyo (la stessa di "Shin Seiki Evangelion") sta trasmettendo il nuovissimo anime di Arms chiamato "Project ARMS". La serie è stata creata dallo stesso autore del manga Ryoji Minagawa, diretta da Hirotoshi Takaya e prodotta da Tokyo Movie Shinsha; le musiche sono di Yasuo Urakami ed il character design è di Masaki Satoh: dal quel poco che sono riuscito a vedere (dal sito ufficiale ho scaricato solo l'openining ed ho visionato qualche immagine) promette veramente bene!
Quanto dovremo aspettare per un adattamento italiano?

ARMS In definitiva posso affermare che ci troviamo innanzi ad un prodotto veramente ottimo, sia per quanto riguarda la parte grafica che per la trama ed i testi.I rimandi ad altre opere (come Spriggan ed Akira) e la storia ben congeniata ed appassionante fanno di Arms un manga che tutti i lettori più o meno accaniti dovrebbero acquistare. A mio parere (che supponga sia condiviso dai più) Arms segna un nuovo passo avanti per i manga fantascientifici, cosa che probabilmente farà anche l'anime. Si ringrazia "Gold Experience" per la scansione delle immagini.