Recensione Cars - Radiator Springs

La soleggiata Radiator Springs e le storie dei suoi abitanti!

Articolo a cura di

Testi di Mattia "Nini" De Poi É risaputo che quando una pellicola ottiene un grande successo di pubblico si dà il via ad un frenetico susseguirsi di merchandising, sequel e spin off più o meno azzeccati che narrano dettagli o altre storie dei nostri personaggi preferiti. A tutto questo non sono immuni nemmeno i lungometraggi animati. Nello specifico parliamo di Cars, film Pixar del 2006 che lo scorso giugno è tornato nelle sale cinematrografiche con un seguito. L'ultima incarnazione di Saetta McQueen e compagni ci è proposta da Edizioni BD con un volume interamente a colori tutto dedicato ai retroscena di Radiator Springs e scritto da Alan J. Porter.

Questo fumetto ci narra, attraverso i racconti dei diretti interessati, come le varie auto di Cars siano arrivate alla cittadina sulla Route 66, della nascita di nuove e improbabili amicizie e di come con un po' di aiuto si riesca a realizzare i propri sogni. Se il primo lungometraggio è la storia di McQueen e della sua redenzione alla scoperta del valore dell'amicizia, e il secondo si focalizza su piani di spionaggio con Cricchetto che si improvvisa agente segreto, in questo volume approfondiremo i background di tutte quelle auto che abbiamo potuto conoscere nel primo film ma che non hanno trovato spazio adeguato per essere raccontati. Quindi via libera alle storie di gioventù del duo Guido e Luigi e del modo in cui sono riusciti ad arrivare fin negli States e a realizzare il loro sogno di aprire un negozio di gomme; Fillmore e Sarge ci parleranno del loro passato e di come, seppur non a prima vista, siano diventati grandi amici; mentre Ramone rivelerà il momento in cui si è innamorato di Flo. A concludere scopriremo come Cricchetto sia arrivato a Radiator Springs e delle amicizie non proprio raccomandabili che frequentava all'epoca, amicizie che gli hanno insegnato molto su come fare scherzi alle altre macchine: vi ricordano qualcosa i trattori del primo Cars?

Il volume si presenta in un'ottima edizione, interamente a colori e con copertina rigida, elementi che vanno ad arricchire ancor di più la lettura. Lettura che è ovviamente consigliata agli amanti di Cars ma al contempo anche a giovani lettori che per la prima volta si accostano al mondo del fumetto. I dialoghi, come i disegni, risultano freschi, spontanei e durante la lettura ci trasmettono valori fondamentali come l'amicizia e l'aiuto reciproco, elementi fondamentali per poter avere una comunità felice e spensierata come quella di Radiator Springs. Degni di nota sono invece le cover del volume e le illustrazioni che troviamo alla fine, tutte realizzate da Allen Gladfelter, disegnatore dei fumetti delle avventure di Cars. In queste tavole a doppia pagina si apprezza la bravura e lo stile del disegno di Gladfelter che ci riporta direttamente all'interno delle atmosfere apprezzate durante entrambi i lungometraggi con tratti puliti e precisi che vanno a caratterizzare tutti i protagonisti.

Cars - Radiator Springs Cars - Radiator Springs è un volume che toglierà molte curiosità ai più accaniti fan del lungometraggio e ci regalerà anche qualche sorriso grazie alla sua freschezza e allegria. Se avete amato le derapate di Saetta, gli scherzi di Cricchetto e i Pit Stop di Guido, questo è il volume che fa per voi