Recensione Detective Conan - Fino alla Fine del Tempo

Finalmente in DVD il primo film del piccolo investigatore!

Articolo a cura di

Detective Conan

Nonostante Detective Conan abbia avuto un grande successo fin dalle sue prime stagioni trasmesse su Mediaset, ci sono voluti diversi anni per la sua riproposizione in home video. Mentre recentemente è possibile trovare l’intera serie animata in edicola, EXA Cinema propone in DVD il primo film dedicato al piccolo investigatore, sperando che sia presto seguito dagli altri, che in totale ormai hanno superato la decina.
In realtà Fino alla Fine del Tempo, questo il titolo della versione italiana, era già stato trasmesso su Italia 1 spezzettato in molteplici puntate, in modo da rientrare nel palinsesto dell’ora di pranzo, e infatti la versione contenuta nel disco è esattamente la stessa ma senza censure, fattore decisamente importante.

Fino alla Fine del Tempo

Shinichi Kudo è un giovane liceale che sogna di diventare un grande investigatore: grazie alla sua mente brillante è spesso indispensabile per l'ispettore Megure, aiutandolo a risolvere i casi più complessi. Un giorno, durante un appuntamento con la bella e vivace Ran, Shinichi nota due tipi sospetti e decide di tenerli d'occhio. La sua curiosità tuttavia gli sarà fatale: assalito alle spalle da uno degli "uomini in nero", è costretto ad ingerire un veleno in via di sperimentazione, che lo farà tornare bambino. Scoperta la triste realtà, Shinichi corre dall'amico professor Agasa per trovare una cura, e questi gli consiglia nel frattempo di nascondere la propria identità per non destare i sospetti dell'organizzazione, convinta della sua morte. E così Shinichi prende il nome di Conan Edogawa, in onore di Conan Doyle, autore dei romanzi di Sharlock Holmes, e si rende conto che l'unico modo per avere qualche chance di trovare i suoi nemici è quella di passare più tempo possibile all'agenzia investigativa del maldestro Detective Goro, il padre di Ran.

Fino alla fine del tempo, dal punto di vista della timeline, si colloca all’inizio della storia, prima dell’arrivo di Ai, per intenderci. Conan potrà contare soltanto sui giovani detective, qui relegati ad un ruolo marginale, e sul professor Agasa per risolvere la situazione.
Un famoso architetto invita Shinichi (ma in vece sua andranno come al solito Goro, Ran e Conan) ad una festa, mentre nel frattempo un misterioso dinamitardo minaccia Tokyo con numerosi ordigni piazzati in punti differenti, costringendo Shinichi ad una ricerca continua nella speranza di sventare il terribile piano.

Realizzazione

Molti dei film dedicati a Detective Conan sono concepiti in un’ottica diversa, più improntata all’azione, rispetto a quella dei singoli episodi della serie. Fino alla Fine del Tempo non fa eccezione, e infatti sebbene la componente investigativa sia sempre presente, è più basato sullo sfuggire i pericoli e sui momenti di tensione piuttosto che articolatissimi casi la cui soluzione è preclusa ai più.
Questa differenza non limita però la bontà del film, che riesce ad essere emozionante per tutta la sua durata, senza mai abbassarsi di tono, come del resto ci avevano già abituati i migliori episodi della serie. Il problema invece è che il plot è tutto sommato semplice - e sotto certi aspetti prevedibile - rispetto ad altre storie, ma come già accennato si è preferito puntare sulla dinamicità, e riallacciarsi sul finale al classico gioco in cui Conan riesce a incastrare in modo infallibile il criminale di turno. Una scelta, questa, che potrebbe però lasciare delusi i fan più accaniti.
Da citare anche, tra i temi affrontati, il rapporto tra Shinichi e Ran, sempre difficile a causa della mascherata che il primo dei due è costretto a portare avanti, e che sarà un po’ il filo conduttore (nel vero senso della parola) del film, soprattutto nelle ultimissime scene.
Nonostate si tratti di un film pensato per il cinema, tecnicamente non è molto al di sopra degli standard della serie, mentre ci si sarebbe aspettato un livello più alto, sebbene a conti fatti stiamo parlando pur sempre di un anime di 10 anni fa.
Complessivamente quindi siamo di fronte ad buon Conan, di certo non l’episodio migliore ma ciononostante ben riuscito e avvincente, e che fa del ritmo indovinato e della regia incalzante i suoi punti forza.

Il DVD

L’edizione in esame è quella economica proposta da EXA Cinema, e venduta al prezzo di 9.99€. Purtroppo la qualità audio video è fin troppo commisurata al prezzo, dato che il tutto assume connotati spartani.
Il video, in formato 1.85:1, è quello che meno convince, dato che la presenza di un po’ di aliasing e una definizione non soddisfacente limitano la godibilità, tanto che l’impressione è quella di star vedendo la trasmissione in TV piuttosto che un DVD.
L’unica traccia audio disponibile è quella italiana in Dolby Digital, e appare complessivamente discreta. Assenti i sottotitoli, se non la traduzione in sovraimpressione dei cartelli e dei nomi, mentre gli extra sono assenti.
Sul fronte adattamento, come noto quello Mediaset si porta dietro delle scelte discutibili, sebbene in questo specifico caso il risultato sia abbastanza fedele. Per contro bisogna ammettere che il lavoro svolto su Detective Conan è sempre stato uno dei migliori tra i cartoni animati di Italia 1, e che a supporto di questo il doppiaggio è ben riuscito e convincente.

Detective Conan - Fino alla Fine del Tempo Questo film dedicato a Detective Conan è senz'altro indiririzzato a tutti gli appassionati (a patto che ne apprezzino l'impostazione un po' diversa dallo standard) ma anche a chi cerca semplicemente un buon anime. L’edizione economica è adatta a tutti coloro che ritengono sacrificabili i vari ammennicoli, sebbene anche per soli 9.99€, si poteva fare qualcosa in più.