Recensione Devil Lady Serie Completa

Da Go Nagai la nuova incarnazione del terrore in "Complete Edition"

Articolo a cura di

L’opera

Devil Lady è la trasposizione animata dell'omonimo manga, frutto del genio di Go Nagai, tra i più noti e talentuosi autori nipponici.
Realizzata tra il 1998 ed il 1999, per opera di TMS, Dynamic Planning e Toei Animation, questa serie tv non brilla certo per la cura e la qualità delle animazioni, frutto probabilmente di un budget limitato, ma grazie ad una buona caratterizzazione e ad una atmosfera cupa e particolare riesce comunque ad attrarre lo spettatore.

La storia

Jun Fudo è una affascinante fotomodella attorniata da numerosi ammiratori, tra cui spicca la giovane Kasumi, una ragazza che stravede per lei, ed i cui sentimenti vanno ben oltre la semplice amicizia.
Nonostante sia giovane, bella e di successo, Jun sembra essere insoddisfatta della sua vita: orribili visioni ed un crescente senso d’angoscia la tormentano costantemente, impedendole di godere appieno di quei momenti felici.
Jun non riesce a spiegarsi queste visioni, finché un giorno non s’imbatte in Asuka Ran, una donna misteriosa che afferma di sapere cosa la tormenta e la costringe a seguirla in un capannone abbandonato; lì Jun assiste incredula alla mutazione di un uomo incatenato in un essere mostruoso.
L’incredibile evento scuote Jun a tal punto da spingerla a trasformarsi in “Devil Lady”: terrorizzata e sul punto di essere uccisa dall’orrenda creatura, la ragazza assume sembianze di demone ed in preda ad una furia senza pari riesce ad uccidere quell’essere.

Il giorno seguente Jun si ritrova in una base militare. Sconvolta da quanto accaduto, la ragazza viene messa a conoscenza della situazione da Asuka e dal comandante della base. La creatura da lei affrontata la sera precedente era un “Beast”. Esseri mostruosi frutto di una mutazione genetica, i “Beast” potrebbero portare l’umanità sull’orlo dell’estinzione. Per combattere tali abomini, la cui manifestazione è avvenuta solo in Giappone, è stata creata la Human Alliance, una organizzazione segreta sorta per proteggere l’umanità. Asuka è una cacciatrice dell’organizzazione e da diverso tempo affronta tali esseri. Il loro scopo è catturarli ed abbatterli prima che la mutazione si compia altrimenti diviene impossibile arrestarli per un semplice essere umano.
Per riuscire a farlo hanno bisogno di Jun: lei è l’unica “Beast” che ha mantenuto una coscienza umana, e per questo è l’unica a poter combattere i suoi simili.

All’inizio la modella sembra riluttante, sconvolta da se stessa e dalla ferocia di simili missioni, ma quando Asuka le mostra le foto della sua trasformazione e minaccia di mostrarle a tutti i suoi conoscenti, Jun si ritrova costretta ad accettare suo malgrado. Quanto a lungo potrà reggere una simile situazione?

L’edizione

La serie completa di Devil Lady rientra in una nuova proposta editoriale lanciata in autunno da Dynit; tre i box presentati dall’editore: Devilman Lady, Daltanious e Inuyasha Season 1 pubblicati a partire dal 26 settembre.

Data la natura “economica” del prodotto (in vendita a 49.99€) appare doveroso il paragone con le omonime proposte editoriali di Shin Vision, e sebbene non si possa fare a meno di costatare la maggior cura riposta da Dynit nel confezionamento, risultano inspiegabili alcune scelte dell’editore, prima tra tutte la mancanza di una “tasca interna” nella confezione che consentisse di contenere le numerose cartoline (ben 7) inserite nel box e disposte alla rinfusa tra gli alloggiamenti dei singoli dvd.
Una simile soluzione risulta oltremodo scomoda poiché, rendendo difficoltosa l’apertura e la chiusura della confezione, costringe l’acquirente a separare le cartoline dal box.
Sarebbe dunque stata preferibile una scelta diversa nella realizzazione del packaging, quale ad esempio l’adozione di un cofanetto sul modello di Ghost in The Shell Stand Alone Complex, dotato di una “sacca interna” nella quale Dynit avrebbe potuto riporre le cartoline.
Dobbiamo però ammettere che differenti sono i costi delle opere proposte, ed infatti, se Ghost in The Shell viene venduto come serie da 6 dvd ad un prezzo di 24.90€ cadauno, per un totale di quasi 150€, Devil Lady è una edizione completa, a basso costo in vendita a 49.99€. Pertanto il paragone risulta improponibile, ed è più opportuno il raffronto con una omonima edizione economica quale quella proposta da Shin Vision, confronto dal quale l’edizione Dynit esce vincente.
Meno scomodo appare infatti l’alloggiamento dei dvd, e più piacevole alla vista appare il confezionamento, per quanto restano dubbi sulla “resistenza” della confezione, punto forse questo a vantaggio dell’edizione Shin Vision.
7 Le cartoline allegate al dvd, una scelta singolare, sicuramente da apprezzare gli sforzi di Dynit per proporre qualcosa di più di una semplice “edizione economica” per quanto un booklet contenente informazioni sull’opera avrebbe forse riscosso maggior successo.
A dimostrazione della cura riposta dall’editore nella realizzazione di un prodotto economico ma d’alta qualità, l’audio italiano in formato 5.1, capace di soddisfare pinenamente chi dispone di un impianto Home Theater, nonostante l'alto numero di episodi a disco.
Il formato video è in 4:3, le immagini appaiono eccessivamente cupe, ma riteniamo sia dovuto essenzialmente ai master originali, di qualità non eccelsa. Nel complesso dunque l’edizione Dynit risulta soddisfacente.

La nuova incarnazione del terrore?

Devil Lady può considerarsi a tutti gli effetti una sorta di “spinoff” di Devilman. Numerosi infatti sono i richiami alla più famosa serie dell’uomo demone realizzato da Nagai: dai demoni (qui chiamati “Beast”) ai protagonisti, Jun infatti riveste i panni di Akira, mentre Asuka svolge il ruolo di Ryo e Kasumi rappresenta Miki (ma ricordiamo anche un cameo nelle fasi finali dello stesso Akira Fudo).
Nonostante sia edito 1998, l’anime appare piuttosto datato, contraddistinto da immagini eccessivamente cupe e grezze e caratterizzato da una animazione non all’altezza di similari produzioni di quegli anni quali Trigun o Cowboy Bebop. Le cupe atmosfere, le musiche d’effetto ed un buon doppiaggio riescono, grazie anche ad un buon chara design, a risollevare un prodotto che purtroppo non riesce a soddisfare pienamente vuoi anche per una caratterizzazione dei personaggi non sempre all’altezza e per una trama altalenante.

Devil Lady Serie Completa Devil Lady è un prodotto rivolto principalmente ai fan di Go Nagai. La crudezza delle tematiche trattate e delle scene proposte ne sconsigliano sicuramente la visione ai più giovani ed ai più facilmente impressionabili. L’edizione Dynit risulta un buon compromesso tra prezzo e qualità, e proprio il prezzo ridotto potrebbe spingere i più reticenti all’acquisto. Nel complesso un prodotto datato, ma sicuramente affascinante, che grazie ad una regia di qualità e d'atmosfera riesce ad appassionare nonostante gli evidenti limiti tecnici dell'anime.