Recensione Disney D'Autore: Silvia Ziche

Silvia Ziche torna in un'opera speciale targata Disney!

Articolo a cura di

"Ormai la redazione di Topolino lo sa. Se c'è una storia avventurosa, di ampio respiro e ambientazioni complicate, non la affida certo a me. Invece se c'è una commedia degli equivoci giocata tutta sui dialoghi e sulle espressioni dei protagonisti, ecco, quella sì, è roba che fa decisamente per me".
Di chi si tratta? Ma della spettacolosa Silvia Ziche naturalmente! Darle torto, soprattutto quando parla di se stessa, sarebbe poco carino. Ecco perchè non lo faremo affatto. La nostra Silvia conosce i suoi punti di forza e giustamente li rivendica. Forse non troverete splash page che vi faranno cascare le mascelle, oppure sfondi densi di dettagli in cui perdersi -anzi, spesso le sue vignette sono del tutto prive di qualsiasi elemento di sfondo, oppure si limitano agli spartani profili delle pareti- eppure nessuna storia disegnata da Silvia Ziche appare vuota. Tutt'altro: i personaggi e le loro emozioni sono talmente protagonisti di quelle storie, dalla prima all'ultima vignetta, che tutto il resto è secondario, spesso superfluo, e quindi ridotto all'osso.

Disney d'Autore: Silvia Ziche è uno splendido volumone (parliamo di più di cinquecento pagine!) con un'ottima rilegatura e la copertina semirigida che contiene una selezione di molte delle storie più rappresentative disegnate, e talvolta anche scritte, da Silvia Ziche negli ultimi quindici anni. Ciò che rende questo prodotto qualcosa di notevole e interessantissimo per ogni appassionato, e che lo eleva al di sopra della semplice raccolta antologica, sono le numerose pagine di contorno alle storie, che contengono tavole, bozze, studi, storyboard e dietro le quinte a cui normalmente i lettori di Topolino non hanno accesso. Inoltre, particolare ancora più gustoso, ogni storia è preceduta da una paginetta di commento scritta dall'autrice stessa che racconta in maniera opportunamente divertente (e non ci aspetteremmo nulla di meno!) aneddoti, dettagli nascosti e cose da sapere, un vero squarcio sul mondo al di là dei fumetti stampati che concede a tutti noi di conoscere qualcosa in più di quel che sta dietro a ciò che leggiamo e amiamo. Sicuramente un'opportunità da non perdere.

L'unica nostra perplessità riguardo questo prodotto, per il resto davvero ben pensato e ben realizzato, è la scelta delle storie antologizzate: "le storie più famose di Silvia Ziche", annuncia la quarta di copertina, eppure, quando pensiamo alla Ziche, le prime storie che ci vengono in mente sono sicuramente la "Papernovela", il "Topokolossal" e soprattutto il "Grande Splash", quest'ultimo forse l'esemplare più rappresentativo del format più tipico dell'autrice, quello della storia divisa in numerosissime, brevissime puntate. E' sicuramente una piccola perla che chi non ha avuto la fortuna di leggere quando fu pubblicata su Topolino (certamente il modo migliore per assaporarla) meriterebbe di poter recuperare. Questa ci sembrava l'occasione perfetta ed è un peccato che non sia stata colta, anche perchè altre storie che seguono lo stesso format, come "Topolino e la rapina del millennio" e la stessa "Paperina di Rivondosa", che occupa quasi metà del volume, sono invece state pubblicate.
Questo rilievo però, non mette assolutamente in discussione l'altissimo valore delle storie che sono state scelte, sia quelle di cui Silvia è anche autrice (le due che abbiamo citato appena sopra), sia quelle nate dalla collaborazione con altri sceneggiatori, fra cui spicca "Questioni di classe", scritta dal grande Tito Faraci (per cui anche lei stessa ha un debole dichiarato).

Come dicevamo all'inizio, il filo conduttore di tutte le sette storie è l'assoluta predominanza dei dialoghi e dei personaggi a cui Silvia Ziche riesce a donare un'espressività davvero unica, quasi fossero persone reali che recitano nelle parti che vengono loro assegnate sotto la supervisione dell'autrice, che ne diventa una vera e propria regista. "Recitare" è un vocabolo che prendiamo direttamente dalle sue introduzioni per sottolineare ancora una volta che la nostra è un'autrice matura (nel senso buono!), consapevole della sua abilità, in grado di far fare a tutti, paperi e topi, tutto ciò che vuole.
Corollario delle storie, completa il volume una selezione di alcune delle divertenti vignette che da qualche tempo aprono ogni numero di Topolino. Anche in questo caso si tratta di pillole che contengono tutta l'irresistibile carica umoristica che i disegni di Silvia trasudano, e sono quindi una gradevolissima aggiunta.

Disney D'Autore: Silvia Ziche Insomma, Disney d'autore: Silvia Ziche è una pubblicazione notevole, davvero ben fatta, che riesce a rendere giustizia ad una delle autrici più amate (e più brave!) che lavorano per Topolino. Le storie sono splendide, tutte, senza eccezioni, e sono contornate da tanto materiale aggiuntivo che le impreziosisce. Se conoscete le qualità di Silvia Ziche, questo è il contenitore perfetto per alcune delle sue storie migliori; se invece non le conoscete diventa l'occasione migliore per rimediare a questa GRAVISSIMA mancanza.