Recensione Fantasy Night- Superior

Fantasy Night: il primo dei nostri articoli Fantasy di questa folle notte !

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Brandendo un spada con la mano scossa da leggero tremore, forse per timore forse per aspettativa, si preparò ad affrontare l'orda di folli che, come uno sciame di vespe infuriate, stavano gettando gli inermi nel panico...
No non sono né sogni né deliri, sono scene che abbiamo vissuto e che rimarranno a lungo impresse sulla retina. È la magia del gioco di ruolo dal vivo, del provare sulla propria pelle quello che si era sempre solo immaginato quando, con una scheda cartacea stropicciata poggiata sul tavolo e un master che sogghigna malignamente davanti, si giocava con gli amici ai vari gdr.
...Allora prendi a menare fendenti a destra e manca, corri a perdifiato per tentare di raggiungere il tuo compagno che sta cadendo mentre affronta un avversario troppo forte per lui; tutto intorno a te vedi cavalieri valorosi dalla possente armatura, elfi che caricano con una ferocia che non ti aspettavi possibile, demoni e altre numerose creature impegnate a lottare con ardore.
E quasi ti scordi che sono tutti esseri umani come te, ragazzi abbigliati e truccati per l'occasione, che normalmente lavorano, studiano e leggono i tuoi stessi libri e manga.

Fantasy Night!

Da questo istante scatta la Fantasy Night di Everyeye, seguite i nostri tre speciali sul mondo fantastico di Elfi, Nani e Orchi.
Il primo tassello del Puzzle, Superior! E a seguire, questa notte (per i Nerd più attenti) altri due special, niente spoiler: venite a vederci!

In Superior ci troviamo in un mondo fantasy, un mondo in cui, come ci si può aspettare, gli umani non sono gli unici abitanti: i demoni ne condividono il territorio.
Come sempre la coesistenza è assai più ardua di quanto si possa sperare e le guerre non mancano di nascere, crescere e uccidere. Sangue viene versato, ancora e ancora, fino a che tra i demoni non si distingue una regina, Sheila, che da sola è in grado di distruggere un intero villaggio.
L'umanità atterrita non può che rifugiarsi tra le braccia di una leggenda, un eroe nato appositamente per salvarla dai demoni crudeli: Exa, il misericordioso. Il cavaliere che crede che tutti siano esseri viventi e come tali debbano essere trattati, senza dover necessariamente massacrare l' "altro". Sarà contenta la gente del suo nuovo paladino? O ne avrebbe preferito uno senza pietà?

Sheila si imbatte nel suo boia e senza rivelargli il proprio nome (per ovvie ragioni) finisce per accompagnarlo nelle sue peregrinazioni alla ricerca di quel demone che fin dalla nascita gli è stato affibbiato come nemesi, senza sapere di averlo già al fianco.
E quando una regina dei demoni incontra casualmente... fatalmente l'uomo destinato ad ucciderla, non ha scelta, può fare una sola cosa, innamorarsi di lui. Della sua gentilezza, del coraggio e del valore di quel componente di una razza che per tutta la vita non aveva fatto altro che odiare e sterminare, di cui aveva le mani lorde di sangue.
Che ne sarà dei due? E cosa farà Exa quando scoprirà la vera identità della sua compagna di viaggio?
Corpi morbidi ma dalle linee semplici e decise, disegni fluidi come acqua che di sua iniziativa ha deciso di prendere forma umana e muoversi tra le pagine di una manga. Espressioni chiare e volti puliti, a tratti perfino buffi.

I colori! I colori delle copertine sono una tavolozza di acquarelli sciolta in un lago. I personaggi hanno un posto di favore al centro della scena ma è come se si nascondessero nelle tinte delicate, fondendosi con i blu, i rosa e i viola, osservandoti dal loro nido e chiedendoti e chiedendosi se acquisterai o meno il volume. Oniriche e impalpabili, basterebbero da sole a trascinarti in un altro mondo, rendendo quasi futile lo scorrere delle pagine.... Che naturalmente non ci risparmiamo.
Allora lasciamoci guidare da Ichtys, mangaka dal particolare pseudonimo, in quest'avventura a tratti romantica, divertente e perigliosa.
Avanziamo come grandi eroi.

Superior Epico è dire poco, Superior riesce a prenderci per mano e a guidarci in quegli sprazzi di epicità che ogni nerd ha vissuto intorno ad un tavolo. J-Pop ha fatto ancora centro!

7