Recensione FLCL

Animazione sperimentale senza senso in 3dvd a 25e l'uno. By Gainax style!

Articolo a cura di

INTRODUZIONE

Gainax:
Le ali di honneamise 1987( film)
Gunbuster 1988 (serie di 6 oav)
Nadia 1990 (serie tv)
Pausa
Evangelion 1995 (serie tv)- 1997 (film)
Le situazioni di lui e lei 1998 (serie tv)
FLCL 2000 (serie di 6 oav)
Sono queste le opere principali che lo studio ha realizzato fino al 2000.
Tipologie che tornano, anni che tornano e nomi che tornano. Nomi, come quello dell'allora ventiseienne Hideaki Anno, che troviamo dal primo al penultimo progetto di quelli elencati.
Ultimamente infatti Anno sembrerebbe essersi un po' allontanato dall'animazione, anche se questo non pare essere un problema per la Gainax, dato che Hideaki ha da tempo scelto il suo delfino: Kazuya Tsurumaki.
Conosciuto durante la realizzazione di Nadia fu a lui che Anno delegò le responsabilità più importanti durante la realizzazione di EVA e soprattutto dei suoi film: ad esempio si fece sostituire da lui alla regia quando una "divergenza di opinioni" con la produzione gli fece abbandonare la direzione di "lui e lei".
Non dovrebbe quindi stupirci che questo studio, ai tempi ancora piuttosto innovativo, abbia concluso il millennio producendo il primo progetto di Tsurumaki: FLCL o FuriKuri (full cool) per gli amici!
L'opera più strana, all'avanguardia e meno catalogabile che mi sia mai capitato di vedere e che ha decretato la fine di un ciclo d'avanguardia in seno alla Gainax.
Dopo anni di attesa e un travagliato percorso per l'edizione italiana, iter che sembra contrassegnare tutti gli arrivi di questo studio in Italia, Dyniamic Italia, nel frattempo diventata Dynit, ci presenta la serie di 6 oav in 3 dvd dalle ottime caratteristiche a 25€ ciascuno.

L'ANIME: Parte 1 Trama

"Trama? Quale trama? Forse Intendeva dire tram, vero?
Nel qual caso la fermata più vi...come?... ah ... intendeva proprio Trama...
E' proprio sicuro? Perché qui di trama non c'è né... semmai provi a chiedere un poco più avanti.
Buona fortuna, disse.
Povero sventurato, pensò."
Lo so, è un introduzione assurda e goliardica. Però vedete, il qui presente recensore ha visto solo i primi 2 episodi dei 6 dell'opera ( anche se ha il sentore che non cambierebbe poi molto ) e senza capirci inoltre troppo.
Non, egli crede e spera, per sue mancanze, ma per colpa intrinseca dell'opera. Non è quindi riuscito a trovare di meglio che un introduzione nello stesso folle, disarmante e bizzarro stile di ciò che ha visto, per spiegarvi, se non la trama, almeno lo spirito che permane quest'opera.
Che non possiamo proprio dire non sia originale.
Al limite potrebbe divulgarvi ciò che PARREBBE esserci dato sapere della storia. Naota, il protagonista, vive con il padre e il nonno e sente la mancanza del fratello maggiore andato a giocare a Baseball negli USA. Mamimi è la ragazza del fratello di Naota, ma sembra si senta sola e cerchi affetto anche da lui.
Haruko... non si sa chi sia Haruko, sappiamo però che guida una vespa gialla e suona una chitarra con motore ad avviamento manuale con cui darà un colpo in testa a Naota. E sarà proprio attraverso quel bernoccolo che dalla sua testa uscirà fuori un Robot!

L'anime: Parte 2 Aspetto Tecnico

Se sulla storia si possono avere delle perplessità su FLCL, così non avviene per il suo lato tecnico, dove questi OAV mostrano il loro massimo potenziale, essendo anche stati la prima realizzazione con pesanti tecniche digitali della Gainax.
Come non citare poi le stupende animazioni realizzate dal famoso studio IG, o la geniale, caotica e sperimentale regia di Tsurumaki, condivisibile causa dell'apprezzamento generale di cui ancor oggi gode quest'opera.
Assai gradevole l'aspetto grafico curato da Sadamoto, ottima l'unione tra musiche e immagini (menzione d'onore per gli ispirati Pillows).
Insomma ci troviamo di fronte a una vera delizia visiva, a degli OAV che non dimostrano assolutamente i loro 5 anni.

Il DVD

Come tutte le recenti produzioni digitali ci troviamo davanti ad un quadro praticamente perfetto.
I 2 oav nel capiente dvd 9 non creano nessun problema di compressione evidenziando colori perfetti, immagini pulite e contorni ben definiti.
L'unico problema potrebbe essere un lieve calo di fluidità durante i più concitati movimenti laterali, da imputarsi probabilmente a passaggio da materiali NTSC a PAL.
Le caratteristiche del prodotto sono video in 4:3 e 4 tracce audio: ITA DD 5,1, DTS 5.1 e stereo assieme all'originale traccia giapponese in stereo.
Molto buone le prestazioni di DTS e DD, che praticamente si equivalgano, con una leggero vantaggio per il DTS, che sebbene siano lontane da codifiche esagerate sono in linea con la comune dotazione casalinga.
Belli i menù animati.
Numerosi e abbastanza interessanti gli extra:
Speciale doppiaggio, Image gallery 1, The wild bunch, FLCL Style files, Staff files e gli immancabili D-Trailers.
Tra questi sono da segnalare gli staff files che sono traduzioni testuali delle interviste agli autori estratte dalle numerose e prestigiose riviste jap di settore all'uscita in madre patria.
Iniziativa interessante e gustosa, dalla facile realizzazione, che speriamo vivamente diventi un nuovo standard della casa bolognese e non solo.
Concludono l'edizione dei macchinosi ghost bonus.
FLCL fa quindi parte di quei dvd in linea con le recenti produzioni Dynit, che sembrano aver finalmente raggiunto una buona qualità!

FLCL L' anime, a questo punto dovrebbe esservi chiaro, sembrerebbe essere, almeno per il sottoscritto, più un bellissimo esercizio di stile che altro. Chi cercasse una trama è pregato di volgersi altrove, perché Furikuri è ben lontano dall' essere catalogabile anche solo come demenziale o senza senso. Non aspettavi quindi altro e non lamentatevi di ciò che non voleva essere. L'edizione è senz'altro buona, mentre 6 oav in 3 dvd da 25€ ciascuno paiono un discreto rapporto qualità/prezzo, sperando magari in una futura pubblicazione nella linea econimica Dynit. Ma non troppo presto, sarebbe di cattivo gusto. Se le emozioni e lo stupore visivo non vi bastano e da un anime cercate anche una trama allora state alla larga, ma se siete dei veri anime-gainax fan difficilmente potrete lasciarlo andare. In definitiva un prodotto assai interessante ma non per tutti.