Recensione Hagane

Horror, sexy e fantascienza mischiate in un'unica opera di Masaomi Kanzaki...

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Hagane

Hagane Yakushimaru è una ragazza di 17 anni che, dalla sua normale realtà di giovane adolescente, all'improvviso viene catapultata in una situazione che ad un primo momento non può che sembrarle solo un sogno, o meglio un incubo.
Viene infatti a scoprire che un'agenzia governativa, chiamata Mare Rosso, sta subdolamente facendo degli esperimenti di biogenetica su alcune persone totalmente ignare, le quali credono ingenuamente di sottoporsi a normali visite mediche. Gli esperimenti si basano sulla fantascientifica idea di trasferire DNA appartenuto a importanti personaggi del passato su cavie umane, creando all'interno di esse dei "parassiti", con la personalità e i poteri relativi al personaggio, pronti a uscire da un momento all'altro prendendo possesso della volontà dell'organismo che li contiene e obbligandoli a comportarsi secondo la volontà del parassita.
Hagane è una di queste cavie e dentro di se contiene il parassita di Musashi Miyamoto, leggendario maestro di spada dell'antichità.
Messa al corrente di questa terribile notizia da un altro ragazzo, Ren Mizuki, anche lui contaminato da un parassita, decide, insieme a Ren e ad un suo amico nelle loro stesse condizioni, Stephan, di allearsi all'associazione Teschio per combattere i piani di Mare Rosso. L'avvenimento che le fa prendere questa decisione, ancor più della scoperta di essere una cavia, è, però, il rapimento dei suoi genitori da parte dell'organizzazione stessa.

Pergonaggi

Hagane Yakushimaru
Ragazza diciassettenne che con grande forza di volontà affronta una realtà cruda e quasi incredibile che le si para davanti all'imrovviso. Portatrice del parassita di Musashi Miyamoto si dimostra una assai valente combattente (quando il samurai si impossessa della sua volontà) soprattutto quando riuscirà, con non poche difficoltà, a controllare i poteri del suo parassita senza esserne completamente assorbita.
Ren Mizuki
È il misterioso personaggio che illumina Hagane sulla sua vera situazione. Sembra sapere molte cose, ma allo stesso tempo sembra volerle tenere nascoste. È il portatore di Chizuko Mifune, la più grande esper del secolo. Sebbene non sia molto utile nei combattimenti, grazie ai suoi geni può sfuttare i suoi poteri di chiaroveggenza e può instaurare contatti telepatici con altre persone, nonché usare la telecinesi.

Stephan
Terzo membro del gruppo che lotta per sconfiggere Mare Rosso è il portatore dei geni di Billy the Kid, leggendario pistolero dell'epoca del West. La sua abilità nell'uso delle armi è notevolissima e sembra essere molto esperto nel controllare i poteri del suo portatore senza farsi sopraffare (a differenza di Hagane). Il suo chiodo fisso, oltre alle armi, sono le donne e in particolare poprio Hagane della quale si ritiene di diritto "propietario". Con i suoi tentativi di seduzione, a dire il vero non troppo cortesi, dà quel tocco di comicità che manca alla storia.

Goho
Alle dipendenze di Ren, è stato assoldato per aiutare il trio nelle loro missioni essendo molto utile nelle battaglie, poiché egli è il portatore del grande ninja condottiero Hanzo Hattori.
Il suo corpo interamente ricoperto di cicatrici nasconde un triste passato, che nessuno riesce a capire a causa della sua riservatezza e della sua freddezza nei rapporti con gli altri.

Gli altri portatori
Si avvicendano nella trama altri ragazzi portatori di geni leggendari che si frappongono tra il trio e il loro obiettivo. Uno di questi è un ragazzo con il DNA di Jack lo Squartatore il quale, come l'assassino della Londra vittoriana, si diverte nell'uccidere in modo violento giovani ragazze.
Altro personaggio che rivive nel corpo di un ragazzo è Shiro Amakusa, shogun dell'età feudale e contemporaneo di Miyamoto con il quale si è anche scontrato. Ha degli enormi poteri ipnotici che usa per far suicidare la gente. Lo scontro con lui ha un sapore particolare per Hagane e per il suo portatore.
Anche per Stephan c'è uno incontro dal sapore antico, ovvero quello con il parassita di Pat Garret, lo sceriffo che, alla fine del 1800, aveva ucciso il vero Billy the Kid.
Si mette in mostra anche il portatore di Francis Drake detto "El Drago", il pirata del mare dei caraibi, dotato di grande agilità e di manualità con la corda e il fioretto.

Manga

Il manga, a detta degli stessi editori, mischia atmosfere horror, sexy e fantascientifiche, e da una voloce lettura si capisce anche il perché di questa descrizione. Durante i combattimenti l'autore non si tira indietro nel rappresentare scene a volte anche molto crude, con corpi decapitati, straziati e abbondanza di sangue (le parti della storia che hanno come protagonista Jack lo Squartatore sono emblematiche in questo senso). La parte sexy è prettamente legata alla battute di Stephan nei suoi tentativi di conquista di Hagane, in alcune occasioni avvicinandosi addirittura alle scene di un manga hentai, senza però eccedere troppo e scadere in un ambito che non vuole assolutamente essere quello erotico. La fantascienza, naturalmente, è quella legata a tutto ciò che ha a che fare col "Progetto Parassita" e quindi l'ambito biotecnologico.
Per quanto riguarda la parte tecnica non c'è nulla da eccepire. L'autore, come è giusto, sceglie una diversa maniera di rappresentare le espressioni nel contesto comico e in quello drammatico, ma il risultato è apprezzabile in entrambi i casi.
Gli scontri sono adrenalinici e truculenti al punto giusto, in linea con quello che è il filo logico della narrazione.

Hagane L'idea che sta alla base della trama di Hagane è innovativa e intrigante. L'avvicendarsi dei vari parassiti con i loro poteri appassiona la lettura e stimola l'interesse. L'intricato plot e l'azione pura dei combattimenti lasciano, però, poco spazio alle riflessioni interiori e ai risvolti psicologici delle personalità dei protagonisti. Perciò se cercate una storia avvincente e particolare con molta azione e qualche situazione imbarazzante condita da un tocco di comicità, Hagane di sicuro fa al caso vostro.