Recensione Kyashan

Kyashan, il ragazzo androide, in una edizione restaurata e rimasterizzata!

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Anime
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Kyashan, il ragazzo androide.

Accompagnato dal fedele cane robot Flender, Kyashan, il ragazzo androide, è finalmente tornato in una nuovissima edizione completamente restaurata e rimasterizzata dalla Dynit!
Senza alcun dubbio Shinzo ningen Kyashan (titolo originale dell’opera) è una delle più amate e apprezzate serie della Tatsunoko; i motivi di quest'incredibile successo sono molteplici, meglio cominciare dal principio.

La Storia

In un prossimo futuro in cui l’inquinamento e le continue guerre stanno distruggendo il pianeta, un famoso scienziato, il dottor Azuma, mette a punto una nuova generazione di robot senzienti con lo scopo di aiutare l’umanità nella ricostruzione del pianeta. Questi però, comandati da Briking, il più avanzato e potente, si ribellano all’uomo e, rifugiatisi all’interno di una fortezza, creano un vero esercito di loro simili per conquistare il pianeta e distruggere l’uomo. Ma la speranza non ha abbandonato il cuore di Tetsuya, figlio di Azuma, che chiede di esser trasformato in un androide, metà uomo-metà macchina, per rimediare alle colpe del padre. Il dottor Azuma, distrutto dai sensi di colpa per aver creato il peggior nemico dell’umanità, non può far altro che accettare e trasformare il suo unico figlio in un potentissimo essere: Kyashan, il ragazzo androide!
Kyashan, durante la sua missione, potrà contare sul cane Lucky, trasformato nel robot multiforme Flender, sulla ragazza umana Luna, sua ex fidanzata, e sullo spirito della madre Midori, rinchiuso nel freddo corpo di un cigno meccanico. Proprio grazie a quest’ultima, infiltratasi all’interno del castello di Briking, Kyashan riuscirà a sapere gli spostamenti e le strategie dello spietato robot, riuscendo in questo modo a contrastarlo.

La serie

La serie, nata nel 1973, si differenzia sotto molti aspetti dalle altre produzioni Tatsunoko, mostrandosi subito più matura e drammatica.
La continua denuncia contro l’inquinamento e le guerre è sempre viva, ma mancano totalmente dei personaggi comici che, nelle opere Tatsunoko o in altre serie giapponesi, hanno lo scopo di alleggerire i momenti più drammatici (basti pensare al piccolo alieno amico di Umeda in Tekkaman, al maialino di Daltanious, oppure Boss della serie Mazinga). In Kyashan i momenti più drammatici rimangono tali e solo pochissime volte, il panciuto robot Barashin da vita ad alcuni siparietti comici che spezzano la tensione.
Ma le differenze non si limitano a questo: Kyashan, infatti, non è un eroe infallibile. Molte volte non riesce a salvare dei comuni esseri umani dall’esercito di Briking, oppure non riesce ad arrivare in tempo per impedire una nuova conquista da parte dei robot; inoltre la morte è sempre presente: molte volte vedrete morire degli esseri umani trafitti dagli spuntoni dei robot, oppure spirare tra le braccia di un Kyashan che nulla ha potuto fare per impedirlo e che viene continuamente disprezzato e tradito solo perché è un androide. Ma tutte queste avversità non lo faranno mai cedere: Tetsuya, imprigionato nel corpo di un androide, continuerà ad utilizzare i suoi nuovi poteri per difendere l’umanità e rimediare alle colpe del padre. Persino i combattimenti sono più crudi, dinamici e senza quei momenti comici che hanno caratterizzato altre opere Tatsunoko come Tekkaman o Polymar.

Realizzazione

La Dynit, conscia del fatto che Kyashan è una delle serie più apprezzate, ha dato del suo meglio nella realizzazione di quest’opera. Completamente restaurata e rimasterizzata, l’intera serie sarà composta da trentacinque episodi divisi in sette DVD che conterranno, quindi, ben cinque episodi l’uno!
Gli Extra sono molto belli e completi; il primo DVD contiene:
Il Preludio, la sigla di testa originale, le trasformazioni di Flender al rallentatore, l’intervista (solamente testo) a Yuji Fusekawa (regista) e Chuichi Iguchi (capo animatore), Kyashan World: design, gli immancabili D-Trailers, le schede personaggi e soprattutto le interessantissime Techno-sezioni che vi permetteranno di scoprire la tecnologia interna dei robot della serie, in questo DVD completamente dedicata al protagonista, Kyashan.
Unica pecca per i più pignoli: sul DVD è scritto che contiene gli episodi dall’uno al sei, mentre contiene solo quelli dall’uno al cinque.

Kyashan Senza dubbio una delle migliori serie Tatsunoko: combattimenti spettacolari, personaggi caratterizzati da un profondo spessore psicologico e umano, una trama interessantissima e imprevedibile (soprattutto nel finale); tutto questo (e molto di più) è Kyashan, rinato a nuova vita per la gioia di tutti i fan che vogliono rivedere quest’opera e per i giovani che vogliono avvicinarvisi per la prima volta.