Recensione Last Exile: Regular Edition DVD 2 - 4

La nuova serie Gonzo. Vanship, azione, dramma per uno dei capolavori del 2004.

Articolo a cura di

L'ultimo esilio

La trama giunge alla fine del secondo dvd, ultimo uscito. Rimasti nel primo dvd con l'intervento all'ultimo minuto di Alex a salvare Claus, Lavie e Alvis, la storia riprende mostrandoci il loro arrivo sulla tanto famigerata Silvana, “la nave che non poteva essere vista due volte”. Appena saliti i 3 giovani protagonisti fanno la conoscenza del capitano Alex, o meglio, cominciano a comprendere quanto sia oscuro il loro salvatore. Ma non è certo una situazione rosea quella che si prospetta a Claus e Lavie: difatti preoccupati per la sorte della bambina decidono di rimanere sulla nave per proteggerla. D'improvviso però la Gilda attacca nuovamente la Silvana e Claus, incollerito per i danni apportati in precedenza alla Vanship dei genitori, decide di intervenire nella battaglia accompagnato dalla fida Lavie. I due piloti si trovano quindi di fronte al talentuoso Dio Eraclea, personaggio che diverrà molto importante nel seguito della storia... Ma per ora ci si ferma qui per non rovinare la storia a chi vuole godersi il dvd.

In generale

In generale Last Exile si conferma con tutta probabilità una delle migliori serie animate edite in dvd nel nostro paese negli ultimi tempi. Le animazioni ad opera dello studio Gonzo sono curate in maniera eccezionale, permettendo un mix davvero equilibrato tra Computer Grafica e animazioni classiche, in grado di non far storcere il naso ai non amanti della CG e stupire lo spettatore con una qualità visiva molto elevata (come si può vedere dagli screenshot). Dal comparto audio invece si denota una colonna sonora sempre molto curata, con alcuni picchi di qualità veramente buoni e canzoni che coinvolgono emotivamente. Il charadesigner principale è Range Murata, già conosciuto in Italia per “Blue Submarine n°6”, che come al solito si rende capace di uno stile veramente interessante e curato. La storia invece è forse il lato più atipico di questo anime, rispetto agli standard del panorama animato attuale: i ritmi di sviluppo della trama non sono mai elevatissimi, ma una fitta rete di misteri coinvolge lo spettatore lasciandolo inizialmente spiazzato. Solitamente quando penso a Last Exile mi viene da definirlo “diverso”: non il classico anime con eroe dal passato oscuro, ma un cartone, ambientato in un'atmosfera steampunk, in cui si compenetrano tante piccole vite, ognuna con la sua storia, a formare un mosaico di un mondo tanto atipico quanto affascinante.

DVD ed extra

Veniamo al lato tecnico della recensione: la versione recensita è la regular edition e già di primo impatto si notano parecchie differenze con la collector's edition (già recensita dal nostro Sharky qui). Le tracce audio sono solamente due, italiano e giapponese, entrambe in Dolby Digital, a differenza delle 4 proposte nell'altra versione. Ovviamente sono presenti i sottotitoli in Italiano, ma in questa versione mancano gli splendidi booklet a colori in cui vengono elencate parecchie simpatiche curiosità e informazioni interessanti sulla serie.

DVD #3

Primo grande salto di qualità in una serie decisamente costante, ma sempre positiva. In questo nuovo dvd faremo la conoscenza di due personaggi molto importanti nello sviluppo della storia: Dio Eraclea e il suo “amico” Lucciola, due abilissimi piloti della Gilda. Senza contare che Dio è il fratello minore del maestro Delphine.
La Silvana, comandata da Alex Rowe, si reca ad Horizon Cave, luogo nella quale si terrà l’ambita gara tra le vanship, ma soprattutto dove Alex parteciperà ad un’asta illegale per ottenere la chiave dell’Exile. Ma cosa è l’Exile? Il dubbio permane, ma con il passare della storia vengono rilasciati indizi fino a far comprendere appieno cosa è questo emblematico “oggetto”. Episodi ricchi di dramma, suspence, azione questi quattro presentati nel terzo dvd: Alex è costretto alla fuga dopo il suo incontro-scontro con il vecchio amico Vincent, ora comandante dell’Urbanus, nave-pilota dell’esercito di Anatorey: difatti quest’ultimo gli chiede di consegnare la piccola Alvis al suo regno, dato che la bambina rappresenta un’importante chiave per l’Exile.
Molti colpi di scena si susseguiranno in questi quattro episodi andando così a comporre parte di quel mosaico che questa serie rappresenta. Anche il dvd infatti ci conferma la qualità elevata della serie che non accusa cali di sorta; questa produzione Gonzo non solo è di buona fattura ma è anche ricca di “chicche” che un abile spettatore saprà cogliere e apprezzare (consiglio di seguire la gestualità di Alvis nel corso della serie che ricorda moltissimo i comportamenti di una vera bambina delineando così una caratterizzazione perfetta).
Tecnicamente non delude affatto e conferma la buona edizione: all’interno dell’amaray troviamo il dvd con il booklet contenente le schede dei personaggi. Inoltre la qualità audio-video si mantiene sugli standard non evidenziando alcun difetto e confermando le buone impressioni avute con i primi due dischi.

DVD #4

Superata la boa di metà serie (in totale sono ventisei episodi) Last Exile è finalmente entrato nel vivo della storia. In queste puntate verranno approfondita le conoscenza dei vari personaggi presentati finora, con particolare menzione rivolta al maestro della Gilda, Delphine. Inoltre grazie ad alcuni eventi emblematici si scopriranno pian piano le fazioni in cui questo mondo è diviso: Anatorey, Disith e la Gilda, che detiene il potere assoluto. Partendo dall’episodio 12 dello scorso dvd si darà ampio spazio a Tatiana, la tanto abile quanto fredda pilota di Vanship della Gilda, dato che quest’ultima si troverà sperduta nel deserto con Claus, con il quale approfondirà la conoscenza. Ovviamente questa rinnovata amicizia tra i due non mancherà di creare scompiglio sia nella vita di Claus che di Lavie che della Silvana stessa, come succede spesso per quelle storielle sentimentali che caratterizzano l’adolescenza. Un evento chiave di questo dvd sarà la partenza di Sophia, vicecomandante della Silvana, che lascerà il suo posto per tornare ad Anatorey, ma il come e il perché lo lascio scoprire a voi.
Da menzionare alcune scene che avranno luogo negli episodi 15 e 16 che saranno un tripudio di colori, animazioni fluidissime tanto da rimanere a bocca aperta. C’è da aggiungere infatti che la Computer Grafica usata sovente in quest’anime è tutt’altro che inopportuna, ma integrata benissimo con le animazioni classiche.
Tecnicamente anche questo dvd rientra nei canoni dell’edizione regolare: amaray contenente booklet “Character’s file” e dvd multitraccia in Italiano e Giapponese con sottotitoli nella nostra lingua. Non si discosta quindi dai precedenti mantenendo una qualità costante.

DVD #5

Superata la boa di metà serie si entra nel vivo dei preparativi per lo scontro finale, difatti il tempestivo intervento di Mad Thane costringe alla ritirata la flotta di Disith dalla città imperiale. Ma un fatto incombe: Disith, Northkia e tutti gli Stati terreni decidono di coalizzarsi ed allearsi per far fronte comune contro l’egemonia oppressiva della Gilda.
Sophia, dopo l’investitura a imperatrice, decide di tornare sulla Silvana per partire verso il Grand Stream, con Alex costretto a servirla, e tenterà di localizzare (in un modo abbastanza inusuale, ma affascinante) e prender possesso dell’Exile, oggetto ancora arcano e misterioso, ma che dovrebbe permettere agli abitanti terreni di poter sopraffare la Gilda. Nel frattempo Dio festeggia il suo compleanno sulla Silvana insieme ai suoi “amici” Claus, Lavie, Alvis, e i meccanici. Così quando sembra all’apice una felicità mai compresa e vissuta prima succede un imprevisto: si avvicina il momento della sua iniziazione e sua sorella, il maestro Delphine, lo fa richiamare a corte.
In un escalation di emozioni, al culmine dell’azione, ci si avvicina alla conclusione della serie che ha appassionato moltissimi telespettatori nel 2004/05: una serie che per quanto particolare continua a confermare quanto di positivo si è visto nei primi episodi, anzi superando le aspettative. Ad una prima visione può annoiare, ma dandogli una seconda possibilità non può che coinvolgere la visione di un mondo così astratto, ma al tempo stesso così vicino alla realtà.
L’edizione regular, in questa quinta uscita, conferma l’alta caratura tecnica con la “solita” doppia traccia Italiano e Giapponese in Dolby Surround. Confermate tutte le altre caratteristiche. Particolare menzione al booklet da 4 facciate che ci permette di approfondire la conoscenza di alcuni personaggi, tra cui Dunya (e bravo Mullin...) e Sophia Forrester, grazie a dei bei artbook e a una breve descrizione. Pollice alto.

Last Exile: Regular Edition DVD 2-5 In conclusione Last Exile è una serie che merita comunque la visione (tra l'altro va in onda su Mtv) per le caratteristiche elencate in precedenza, solo la storia all'inizio potrebbe lasciare un po' perplessi, ma via via con il passare degli episodi i dubbi vengono eliminati dando vita a una storia degna di nota. Riguardo a quale versione dei dvd acquistare basta confrontare le due versioni e vedere quale delle due meglio si confà alle proprie esigenze. Entrambe ben curate, ma la presenza di 4 tracce con svariati tipi di Audio (dal DTS al Dolby II), i booklet a colori e bei box cartonati da collezione mettono la versione collector su un altro piano. Questa è dedicata a tutti gli amanti della serie, ai perfezionisti e ai possessori di un Home Theatre: difatti per soli cinque euro in più si può portare a casa un vero gioiello. La versione Regular invece rientra negli standard dell'edizioni attuali, curata, ma non eccelsa, dedicata a chi non nutre particolari interessi per la serie, ma desidera visionarla più volte.