Recensione Odyssey

Ikegami torna a stupire con una miniserie in 3 volumi!

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il ritorno di Ikegami

Edito da Flashbook Edizioni, Odyssey costituisce l'ennesimo manga a sfondo fanta-politico realizzato da quel genio di Ryoichi Ikegami, già autore tra gli altri di opere spettacolari quali Sanctuary (Star Comics), Strain (Star Comics) e Crying Freeman (Granata Press, recentemente ne è stata annunciata la pubblicazione anche da parte di Panini).

La trama

Odyssey narra le vicende di un gruppo di cinque giovani funzionari giapponesi accomunati dalla passione per il proprio paese e dalla certezza che il Giappone necessiti di un rinnovamento radicale per poter continuare a proporsi ai vertici mondiali in ambito economico. Niimi, Arima, Inagaki, Ishizu e Senoo sono astri nascenti della nomenclatura nipponica, convinti che il Giappone non possa più permettersi di restare una mera potenza economica e che sia necessario acquisire un peso nello scacchiere politico mondiale attraverso lo sviluppo bellico per evitare un inarrestabile declino del loro paese. L'ala protettrice degli Stati Uniti infatti, a fronte del boom economico cinese, rischia di venir meno, e se l'alleato americano attratto dall'immenso mercato cinese rompesse gli accordi che lo legano al Giappone l'unica soluzione per farlo sopravvivere, stretto nella morsa di due superpotenze, sarebbe realizzare un nuovo accordo che accomuni tutti i paesi dell'area asiatica e che verta sul Giappone quale garante di una vera e propria lega orientale.
Odyssey è tutto questo: un freddo e spietato piano di rinascita militare di un paese contraddistinto da una costituzione pacifista che impedisce l'uso delle forze armate al di là dei propri confini.
Il piano, troppo radicale ed azzardato, sembrava oramai abbandonato da oltre due anni quando Niimi, un tempo poliziotto, ed ora professore in una scuola privata per ragazzi difficili, si trova di fronte all'evidenza che quel progetto è tutt'altro che morto ed anzi è prossimo alla sua realizzazione. L'invio di truppe del corpo di autodifesa in una missione di peace keeping dell'Onu in uno stato africano diviene quindi il mezzo per attuare il piano a lungo progettato, ma non è detto che gli americani se ne stiano a guardare: troppo alti sono gli interessi in gioco.
E' così che Niimi decide di recarsi a Bananga per assistere coi suoi occhi alla realizzazione di Odyssey e vedere fino a dove Ishizu e gli altri son disposti a spingersi pur di attuare quel folle progetto. Ma a Bananga egli si scontra con una realtà feroce: la guerra civile devasta il paese ed egli stesso finisce nel bel mezzo del conflitto costretto a barcamenarsi tra indigenti e mercanti di morte, nel mentre Ishizu Arima, Inagaki e Senoo attuano Odyssey cogliendo alla sprovvista i vertici del paese. L'azione delle truppe del corpo di autodifesa nipponico in terra straniera, volte a salvare un gruppo di prigionieri americani catturati dai ribelli, solleva un immenso polverone, mettendo a dura prova le capacità di Ishizu e dei suoi. Ben presto egli stesso si renderà conto che l'attuazione di quel piano è cosa assai diversa dalla sua originaria progettazione...

Fantapolitica o possibile realtà?

Questa miniserie realizzata nel 1996 in collaborazione con Sho Fumimura, pseudonimo di Yoshiyuki Okamura, sceneggiatore di gran classe, anche noto al grande pubblico come Buronson (Hokuto no Ken), costituisce un'analisi assai interessante della situazione asiatica; le tematiche affrontate sono quanto mai attuali: il boom economico cinese non accenna a ridursi nonostante sia in lieve flessione rispetto agli anni passati, ed il mercato dell'immenso paese comunista è, oggi come allora, meta di imprese di piccole e grandi dimensioni interessate alle infinite potenzialità di una così ampia area di scambio.

Valutazioni tecniche

Odyssey è certamente un prodotto interessante, ma presenta un innegabile difetto: la sua eccessiva brevità. I tre volumi di cui si compone la storia non riescono a render giustizia ad una trama intricata e proposta troppo frettolosamente: troppi i tagli ed i cambiamenti improvvisi, necessitati dal limitato numero di pagine a disposizione della splendida coppia di autori. Ciononostante è indubbia la qualità di un prodotto che certamente non può mancare nella collezione di ogni appassionato di manga che si rispetti. L'edizione Flashbook è più che valida: sovracopertina robusta, buona rilegatura, copertine corpose, carta discreta per quanto perfettibile. Il prezzo (5,90€) risulta tutto sommato in linea con il valore dell'edizione, e certamente accettabile se raffrontato ad altre pubblicazioni più care e meno curate presenti sul mercato.

Odyssey In definitiva, nonostante il limite della sua brevità, Odyssey risulta una lettura piacevole e appassionante, adatto a chi cerca un fumetto impegnativo e realistico. Il rapporto qualità-prezzo risulta soddisfacente, ed il prodotto non deluderà gli appassionati. Consigliato a chi cerchi qualcosa di più di uno dei tanti fumetti spensierati che si trovano in vendita, ma al tempo stesso non ami eccessive elucubrazioni mentali: Odyssey è tutto questo un prodotto crudo, realistico, importante e di peso.