Recensione Xenon

Torna il guerriero d'acciaio: Red Sea per te è finita!

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Torna Masaomi Kanzaki con il suo Xenon

Xenon è un fumetto recentemente riproposto dalla Star Comics in un'edizione a 4 volumi, edito al tempo della sua prima apprizione dall'ormai defunta Granata Press. Va specificato fin da subito che il fumetto, in patria natia, fu interrotto per "cause di forza maggiore" e che quindi ci troviamo di fronte ad una storia priva di una vera conclusione: va dato atto alla Star Comics di aver riportato note dell'autore e una sorta di mini-storie che, con schizzi (non disegni), prova a dare una conclusione al manga. Ma è decisamente amaro il senso alla fine della lettura.
Il fumetto è di uno stile decisamente classico e lo mostrano anche i disegni non ricercati. Da segnalare però un ottimo uso di retini che rendono i personaggi decisamente accattivanti e dagli sguardi lucidi e cattivi. Ma passiamo alla trama.

Asuka Kano vs Red Sea

Asuka Kano è un ragazzo che viene rapito e trasformato in cyborg dalla Red Sea, una società che praticamente comanda, nell'ombra, l'intero assetto mondiale e gode di un grande potere politico e mediatico. Asuka, dopo esser stato trasformato in Xenon, un particolare cyborg con diverse armi e soprattutto una strana "pelle" di acciaio durissimo, riesce a sfuggire dalle grinfie della Red Sea, ma è alle prese con una forte amnesia. Tornato in città reincontra le sue amicizie e comincia a ricordarsi di ciò che ha passato: l'uccisione di sua madre, l'esperimento, l'allontanamento al tempo stesso dalle sue amicizie (Sonoko e Risa le più importanti), e dal suo ambiente da teppista. Contestuale alla scelta di operarsi per una violenta vendetta, è il cambiamento d'impostazione del fumetto: viene dato ampio spazio alla parte d'azione, che si evolve nei diversi combattimenti con gli sgherri della Red Sea.
La storia poi prosegue in un mix tra gli scontri e le introspezioni psicologiche dei personaggi, finchè questo mix ben bilanciato non sfocia in uno pseudo scontro finale; in realtà, nelle intenzioni primigenie dell'autore, questo sarebbe stato l'antipasto del vero scontro finale tra Asuka e Tono, principale esponente della Red Sea.
Un vero peccato che le potenzialità del fumetto non siano state approfondite fino in fondo: si intuisce che la degna conclusione di quest'opera avrebbe potuto essere ben più gratificante di quanto non sia l'unica fine "abbozzata" che ci è dato di leggere.

Personaggi e punti di forza

Xenon è un fumetto di qualità che non si ferma, come può sembrare dal primo numero, alla mera contrapposizione tra Asuka e Red Sea, facendo leva sul semplice spirito di vendetta. Difatti, grazie alla presenza di ottimi comprimari, come l'ex atleta Yoko -trasformata anch'essa in cyborg- o come Ryuji -ex teppista nemico di Asuka che poi gli si affianca nella sua battaglia- la storia può svilupparsi piacevolmente anche lontana dal Leit Motiv di cui sopra. Punto cruciale è proprio l'ottima introspezione che viene fatta dei personaggi, che reagiscono ognuno in modo diverso agli avvenimenti che si pongono di fronte: Yoko, dopo tentennamenti iniziali, in cui cerca più che altro la solitudine, decide di schierarsi con Asuka nella sua battaglia a qualsiasi costo, persino sfruttando le armi nemiche. Lo stesso Asuka cambia notevolmente durante il fumetto, evolve, ma in maniera diversa: passa dallo spaesamento iniziale dovuto al ritrovarsi un corpo cyborg (d'aver perso, quindi, la propria umanità) ad una presa di coscienza, salvifica, di avere comunque un cuore e un cervello umano. Anche Riuji, inizialmente personaggio steretipato, migliora nel quarto ed ultimo volume, mostrandosi un personaggio tutt'altro che statico. Come, ve lo lasceremo scoprire con la lettura.
Troviamo poi Sonoko, ragazza innamorata di Asuka, disposta anche a sopportare la terribile verità di Xenon, e il nonno che negli ultimi due numeri ci lascia scoprire cosa è successo realmente ad Asuka.
Punto di forza di questo fumetto sono senza dubbio i personaggi, sviluppati davvero bene, peccato che a ciò si contrapponga una trama monca, priva di finale, e al tempo stesso per niente eclatante. Questa mancanza di originalità è causata soprattutto dall'età ormai avanzata di questo manga. Ai tempi della Granata, in fondo, riscosse un discreto successo.

Disegno ed edizione

I disegni, come abbiamo accennato prima, rivelano uno stile tipico di qualche anno fa, ma non pagano troppo l'età. L'uso dei retini è decisamente ottimo e rende gli sguardi dei personaggi decisamente provocanti e lucidi. Le scene di azione poi sono aiutate da un'ottima regia delle tavole che permette di comprendere anche le scene più caotiche. Sostanzialmente il disegno è decisamente funzionale alla storia narrata e comunque curato.
L'edizione è una nota abbastanza dolente: il fumetto è stampato in 3 numeri da 192 pagine e uno da 208 (il secondo) da ben 6€ l'uno. E' presente la sovraccopertina per ogni numero, ma la carta usata non è decisamente delle migliori, più che altro per consistenza. In sostanza il prezzo non è bilanciato rispetto alla qualità. Peccato: sicuramente questa impostazione editoriale allontanerà diversi potenziali acquirenti.

Xenon Xenon è un fumetto che tempo fa avrebbe spopolato, dato l'ottimo mix tra azione e introspezione psicologica, ma oggi, complice un'edizione decisamente povera e costosa e un disegno non rinnovato nello stile, non raggiunge le vette che ci saremmo aspettati. Tra le ristampe recentemente riproposte da diverse case editrici questa è forse quella che sconsigliamo di più. Un po' per fermare il trend di proporre fumetti a prezzi sempre più alti, ma soprattutto perchè alla fine della lettura non potrà che rimanervi l'amaro in bocca a causa della storia tagliata. E vi assicuriamo che le note e la storiella proposta alla fine non farà altro che aumentare il rammarico. In sostanza Xenon è un fumetto con buone potenzialità, che fa dei personaggi il suo punto di forza, ma dopo un'attenta analisi di pro e contro non può esser consigliato a mani basse, consideranto anche il fatto che le miniserie dovrebbero offrire qualcosa di concreto sin da subito, ma Xenon comincia a macinare troppo tardi. Piacevole senza dubbio per gli amanti dell'azione, ma non certo adatto per una lettura d'occasione.