Recensione XxxHOLiC

Tornano le CLAMP con un manga magico e visionario

Articolo a cura di

Informazioni generali

XxxHOLiC è un manga che affronta temi che riguardano i vizi e i difetti degli esseri umani, mescolandoli con missioni di investigazione che finiscono sempre con degli interrogativi esistenziali che riguardano i protagonisti.
La serie è un altro crossover delle autrici del gruppo CLAMP, si alterna con Tsubasa Reservoir Chronicle e vi condivide storie e personaggi chiave. I titoli, però, pur avendo molti elementi in comune, riescono a mantenere una linea narrativa e stilistica completamente differente.
XxxHOLiC ha un’ambientazione quasi cupa e decisamente esoterica con forti rimandi alla tradizione spiritistica giapponese; le atmosfere e la storia tratteggiano un mondo misterioso e a volte visionario, dove non esiste il caso, ma soltanto l’inevitabile. Ogni peccato e vizio, infatti, conduce a pericolose ossessioni che se non vengono abbandonate portano alla rovina, o addirittura in qualche caso alla morte della persona. In questo scenario anche le semplici promesse non mantenute comportano tremende conseguenze.
In Giappone la pubblicazione nel manga è iniziata nel 2003 nel mensile Young Magazine, prodotto dalla Kodansha. In Italia, invece, xxxHOLiC è giunto nel febbraio del 2007 ed edito dalla Star Comics a cadenza trimestrale.
Dal manga sono stati tratti un lungometraggio ( Sogno di una notte di mezza estate), un anime di due stagioni e una light novel (opera in prosa con illustrazioni).
Il titolo della serie è composto da due parti: “xxx” e “HOLiC”. Le tre “x” vengono usate per indicare una relazione o un collegamento fra più cose, in questo caso possono essere considerate come un coefficiente della parola “HOLiC”.
Quest’ultima, invece, fa riferimento ai vizi e alle abitudini malsane di cui soffrono i clienti del negozio di Yuuko. In questo modo le “x” possono significare sia la natura di qualsiasi vizio (alcoholic, workholic) sia il legame che le persone posseggono con alcuni oggetti (ad esempio nel primo volume la ragazza e l’anello che porta al mignolo).

Trama

Watanuki Kimiro è un liceale che ha la capacità di vedere le creature soprannaturali, le quali lo perseguitano sempre. Un giorno mentre cerca di sfuggire all’assalto degli spiriti, Watanuki giunge in una misteriosa casa, e si accorge che subito dopo aver toccato lo steccato della casa, le creature spariscono...
La casa non è altro che il negozio della Strega dimensionale Yuuko Ichihara. Ciò che viene venduto in questo posto è alquanto strano e misterioso: Yuuko attraverso un adeguato compenso è in grado di esaudire i desideri delle persone.
Così, Watanuki chiede alla donna di aiutarlo a risolvere il suo problema con le creature soprannaturali: le chiede di liberarlo del suo problema. Yuuko però gli rivela che ciò che il ragazzo ha chiesto è molto particolare e che non c’è nessuna cosa in possesso di Watanuki che possa essere in grado di eguagliare il costo dell’operazione. Per questo la donna, che ritiene sia stato il destino a condurre Kimiro lì, lo costringe a lavorare nel suo negozio facendo lavoretti domestici, cucinando e aiutandola nella sua attività.
Dopo aver cominciato il suo nuovo lavoro, nuovi personaggi verranno coinvolti sempre più spesso nella vita di Watanuki, inclusi la ragazza per cui ha una cotta, Himawari Kunogi, e il suo "rivale", Shizuka Domeki. Il trio diventerà sempre più unito, nonostante le frequenti sfuriate di Watanuki contro Domeki.

Disegno ed Edizione italiana

Dal punto di vista del disegno, sia Tsubasa Reservoir Chrnonicle che xxxHOLiC segnano un punto di svolta nello stile delle autrici CLAMP: il tratto è più essenziale e semplice rispetto alla complessità ed alla ricchezza di particolari dei precedenti manga. I personaggi hanno figure esili e lunghe, le espressioni e la profondità dei volti sono molto più stilizzati rispetto al passato. Tutto ciò sembra favorire, però, l’originalità del tratto e la voglia di comunicare immediatamente situazioni e sentimenti.
Gli ambienti, i fondali e i paesaggi sono, a volte disegnati con poche linee per spingere il lettore verso il vero centro dell’azione. Resta, invece, un assoluta ricercatezza dei dettagli nel raffigurare i vestiti di Yuuko o certi dettagli importanti. Ciò, rende xxxHOLiC un manga affascinante, provocatorio e sensuale.
Le illustrazioni sono incantevoli e di una fantasia meravigliosa e così, questo stile più semplice restituisce la singolare atmosfera della storia, dove mondo materiale e paranormale si fondono in un punti grigi e un po’ sfocati lontani dalla realtà.
L’edizione italiana pubblicata dalla Star Comics lascia molto a desiderare. Innanzitutto, fronte e retro della copertina sono uguali, con la stessa immagine, mentre invece nell’edizione giapponese erano diverse. Inoltre, mancano le pagine a colori e la fattura della carta per le tavole è decisamente scadente (sembra riciclata). In più, la qualità della rilegatura è pessima; dopo aver letto più di due volte il volume la colla inizia a staccarsi dalle pagine. Indubbiamente, questa non è un’edizione collection però potevano scegliere una fattura migliore.
Il manga oggi ha cadenza trimestrale, è in bianco e nero, mantiene la lettura originale da destra a sinistra.

Pregi e Difetti

XxxHOLiC è un manga originale e piacevole da leggere. Sulla storia principale si insinuano episodi e avvenimenti affascinanti e a volte paradossali che insegnano sempre qualcosa al protagonista Watanuki, ma forse anche al lettore.
Le varie vicende in xxxHOLiC non hanno sempre un lieto fine, anzi spesso finiscono in tragedia. Solamente in questo modo le persone possono correggere i propri errori e maturare mentalmente, magari anche scoprendo qualcosa di nuovo su sé stessi. Inoltre, è veramente interessante la visione di Yuuko della realtà: è sempre veritiera e realistica, a volte un po’ cinica e brutale. In questo modo, però, riesce a far risvegliare le persone dal limbo delle loro ossessioni. Perché se non si modifica la propria malata condotta si va incontro all’inevitabile, ad un destino segnato dai gesti e le azioni che facciamo, dalla predestinazione. Pur essendo molto cupo, questo manga regala momenti di umorismo e di relax, come le sfuriate di Watanuki a Yuuko che beve già dal mattino o i litigi tra il ragazzo e Domeki.
Il difetto principale di xxxHOLiC è la lentezza dello svolgersi della trama, ci sono troppi episodi slegati dalla storia e mancano momenti di azione. Infatti, il tema principale è il viaggio verso il raggiungimento della maturità e della consapevolezza di Watanuki. A volte per questo motivo il manga diventa veramente noioso perché non si capiscono le ragioni della storia o comunque dove l’autore voglia andare a parare. Probabilmente, però, se si legge xxxHOLiC in contemporanea a Tsusaba Reservoir Chronicle diventa tutto più comprensibile o più avvincente, perché si completano a vicenda. Tsusaba Reservoir Chronicle ha più l’aspetto di una grande fantastica favola che trova sempre l’aspetto positivo in ogni accadimento, xxxHOLiC invece è molto più cupo, cinico e visto con occhio maggiormente maturo. Per questo motivo, oltre che nello svolgersi degli eventi, i due manga sono complementari nei temi e nelle situazioni

XxxHOLiC La lettura di xxxHOLiC è assolutamente sconsigliata a chi ama l’azione e gli shonen alla Naruto o Bleach perché annoierebbe sicuramente. Non ci sono combattimenti o avventure, ma momenti di mistero e suspence. È consigliato, invece, a tutte le parsone che amano il genere fantastico di investigazione a tinte horror.