Recensione Yoshiaki Kawajiri collection

Horror, Misticismo, Pulp e Cyberpunk da un maestro dell'animazione d'azione!

Articolo a cura di

Introduzione

Eccoci alle prese con una nuova collection, una cosa, fortunatamente, non troppo insolita ultimamente.
Sembrerebbe quindi tutto normale, se non fosse che questa volta Dynit non si è occupata di una serie tv, ma di un Autore. E quella A maiuscola non è un svista, dato che stiamo parlando di Yoshiaki Kawajiri, simbolo del famoso studio d'animazione MADHOUSE assieme a Rintaro ed Osamu Dezaki, celebre creatore di Ninja Scroll, regista di blockbuster come Vamipre Hunter D:Bloodlust, e che vanta anche numerose collaborazioni in lavori prestigiosi come Metropolis e la paternità di famosi segmenti animati in alcune opere a episodi come Manie Manie, l'inedito The Cockpit o l'arcinoto Animatrix!
La casa bolognese ha infatti deciso di raccogliere i tre DVD del maestro presenti nel suo catalogo in un unico cofanetto.
I titoli contenuti al suo interno sono: La Città delle Bestie Incantatrici, Demon City Shinjuku e la serie di tre OAV Cyber City Oedo 808.
Per un totale di quasi cinque ore d'animazione di qualità.

Le opere

Sebbene Yoshiaki kawajiri non fosse un novizio del mondo dell'animazione, dato che aveva iniziato quasi 20 anni prima alla Mushi Production di Tezuka, è solo dal 1987 con Yoju Toshi (La Città delle Bestie) che possiamo iniziare a parlare di lui come autore completo.
Perché fu quella la prima volta in cui, oltre a supervisionare totalmente l'opera, curò personalmente regia, character design e direzione delle animazioni; insomma, praticamente ogni aspetto tranne l'ideazione della storia.
Il soggetto originale fu infatti tratto da un racconto dello scrittore nipponico Hideyuki Kikuchi, creatore tra l'altro del famoso personaggio Vampire Hunter D, che da allora vanta una stretta collaborazione con questo studio.
Iniziato come semplice OAV, il progetto venne poi allungato ed arricchito fino a farlo diventare, nei fatti, un film vero e proprio, grazie ad un eccezionale aumento del budget e ad una generosa e rara dilazione dei tempi di produzione.
Il risultato fu un successo clamoroso, un capolavoro del genere horror-hard boiled animato e una delle migliori trasposizioni delle atmosfere, dei gusti e della società della Tokyo anni ottanta, con le sue luci al neon colorate, la sua decadenza e il suo singolare connubio tra tecnologia e tradizione. Nonché ovviamente la dimostrazione delle indubbie capacità direttive di questo personaggio, espresse soprattutto nella creazione di fenomenali scene d'azione che ne sarebbero diventate il tratto distintivo.
Squadra che vince non si cambia, e così l'anno dopo, per provare a bissarne il successo, venne messo in cantiere Makai Toshi Shinjuku (Demon City Shinjuku), che è anche il secondo dvd di questa raccolta.
Anch'esso tratto da un romanzo di Kikuchi, l'anime vanta praticamente il medesimo staff del suo predecessore, riprendendone in parte le atmosfere. Ma il risultato, come capita spesso, seppur buono non eguagliò quello precedente, soprattutto in fatto di critica.
Probabilmente lo svolgimento più semplice e convenzionale assieme ad un impostazione meno adulta della storia (i protagonisti questo volta sono dei ragazzi), oltre al fatto di aver ricalcato un po' troppo il solco di "Yoju Toshi", produssero un anime non meno curato ma sicuramente meno originale e riuscito.
Arriviamo quindi all'ultimo DVD di questa collection che contiene i tre OAV della serie Cyber City Oedo 808, in cui il regista si cimenta con un nuovo genere, il cyberpunk, proponendoci un adrenalinica e scanzonata serie d'azione.
Uno degli aspetti più indovinati di questi OAV è che ogni episodio vede cambiare il ruolo e lo spazio dedicato ad ognuno dei tre protagonisti, che di volta in volta potrà essere attore principale o semplice comprimario.
Inoltre, a seconda delle caratteristiche del personaggio, questo cambiamento verrà sottolineato dalla tipologia della storia, donando così un proprio gusto distintivo ad ognuno dei tre episodi.
Infine vorremmo testimoniarvi una caratteristica importante, comune a tutti e tre gli anime: l'altissima qualità delle animazioni e in generale l'ottima realizzazione tecnica, pregevoli persino a tutt'oggi.

Le trame

La citta delle bestie Incatatrici
Film, 1987, 80 minuti
Renzaburo Taki e l'affascinante Makie sono due agenti rispettivamente del mondo umano e di quello dei demoni.
Due dimensioni che vivono in pace dai tempi dell'ultimo trattato, firmato quasi cinquant'anni prima.
Ma all’alba del nuovo millennio, questo accordo deve essere rinnovato. Per evitare che qualcosa possa andare storto i due agenti dovranno imparare a collaborare, dato che spetterà a loro difendere il professor Maiato, un arzillo vecchietto di vitale importanza per il raggiungimento della firma.

Demon City Shinjuku
OAV, 1988, 75 minuti
A Shinjuku, un quartiere di Tokyo, il potente Rebi Ra sta per riaprire il varco con il mondo oscuro che dieci anni prima aveva fatto sprofondare quella parte della città. In quell’occasione un uomo aveva perso la vita cercando di fermarlo. Si trattava del padre di Kyoya, un ragazzo attualmente poco incline ad abbandonare la sua vita spensierata per intraprendere e continuare il sentiero del padre. Ma quando la bella Sayaka verrà a chiedergli il suo aiuto cambierà idea...

Cyber City Oedo 808
3 OAV, 1990-1991, 120 minuti
2808, in una futuribile megalopoli giapponese a 3 detenuti di massima sicurezza vengono offerti degli sconti di pena se acconsentiranno ad aiutare la polizia con i casi più difficile e pericolosi.
Per assicurasi che non scappino una volta riottenuta la libertà, ai tre vengono affibbiati dei collari esplosivi.
Come farà un solo uomo a tenere in ostaggio uno dei grattacieli più alti di EDO ?
Chi vincerebbe una prova di forza e astuzia tra un (quasi) ex-carcerato con innesti cibernetici e un prodotto bellico sperimentale ?
Cosa c'entra con quelle misteriose morti per dissanguamento quella eterea ragazza dal profumo di rose ?

I DVD

La citta delle bestie Incantatrici

Quest'anime arrivò in Italia per la prima volta tempi di Granata Press, nella collana Manga Video. Venne quindi rilasciato in DVD dalla prima Dynamic Italia corredato da un nuovo adattamento e da un nuovo doppiaggio che utilizzava in larga parte il cast originale.
Le caratteristiche del DVD a doppio strato, sono:
Video in 4:3, menù statico, Italiano DTS ES 6.1, DD 5.1, Stereo 2.0, Giapponese Dolby Digital 2.0 e sottotitoli in italiano.
La qualità video è molto buona per un prodotto di quest'età, con immagini nitide e dai colori pieni e brillanti.
Nulla da eccepire anche per quanto riguarda la compressione video, si segala solo qualche problema di contrasto e luminosità nelle scene più scure.
Nutrita e quasi incredibile la sezione degli extra che vanta, oltre a vari trailers, una "featurette" comparativa sullo storyboard e un intervista sottotitolata a Yoshiaki Kawajiri.
Facciamo inoltre presente che in questa "riedizione" del DVD è stato risolto il problema dell'audio fuori sincrono nella traccia DTS, ma è sparito il libretto con le note.

Demon City Shinjuku

Anche questo OAV è un eredità di una ditta scomparsa, più precisamente di Polygram Video, sempre attraverso la collana Manga Video, e nuovamente è stata Dynit ha proporlo per la prima volta in DVD.
Le coincidenze continuano anche per quanto riguardano l'aspect ratio in 4:3, il menù statico e l'ottimo quadro video, probabilmente il migliore del lotto.
Per il resto però niente ridoppiaggio, niente remix multicanale e nessun extra interessante.
Il che è un peccato perché gli adattamenti Polygram erano tristemente famosi per una generale bassa qualità.
In ogni caso ci vengono almeno in soccorso i sottotitoli, basati su un nuovo adattamento dei dialoghi originali.
L’audio presenta la sola codifica Stereo 2.0 sia per l’Italiano che per il Giapponese.

Cyber City Oedo 808

Ed eccoci arrivati alla nota dolente di quest'edizione, che è poi la stessa della sua precedente incarnazione a disco singolo.
Prima di tutto dovete sapere che a suo tempo questi OAV uscirono su ben 3 videocassette, ci fa quindi piacere notare come ora la serie sia stata raggruppata in un unico DVD a doppio strato.
Anche la prima edizione di questa serie fu opera di Polygram-Manga video, e ancora una volta l'edizione Dynit si basa su quella. Purtroppo.
Quello infatti fu uno degli adattamenti peggiori nella storia della manga video: dialoghi resi volutamente più scurrili, editing video e soprattutto sostituzione quasi totale delle musiche BGM originali.
Inoltre, a differenza di quanto fatto per la Città delle Bestie (ridoppiaggio) o almeno per Demon City (sottotitoli riadattati) su questo anime non è stato fatto nulla.
Al massimo possiamo ascoltare la traccia giapponese per sapere come fosse l'originale.
La stessa cosa vale per il video che non è preso dall'edizione giapponese, cosa che avrebbe almeno rimediato alle modifiche visive.
I master utilizzati per creare questo disco, a differenza degli altri che devono provenire quasi sicuramente da materiale giapponese, vengono probabilmente dai vecchi nastri digibeta.
Dei tre DVD questo è quello con l'immagine meno nitida, dai colori più spenti, con un po' di sporcizia e qualche graffio.
Praticamente abbiamo un'edizione scarna come quella di Demon City Shinjuku, ma con un video inferiore e nessun nuovo adattamento.
Il che è veramente un peccato, perché lasciatecelo dire, tra Cyber City e Demon City è quest'ultimo il meno ispirato (anche dei tre).
Per il resto aspect ratio in 4:3, menù statico, audio in Stereo 2.0 sia per l’Italiano che per il Giapponese, sottotitoli e gli immancabili trailers come extra.
Comunque non fraintendeteci, questi OAV si lasciano tranquillamente vedere, ma essendo i prodotti più recenti di questa raccolta è impossibile non pensare ad un operazione di "massima resa con la minima spesa".

Esteticamente infine la collection si presenta come un box cartonato con in regalo una "cartolina da collezione".

Yoshiaki Kawajiri collection Tutte le opere di questa collection sono di buona caratura e anche la qualità media dei dischi non è negativa. Alla fine quindi, un elemento determinante ne diventa il prezzo di 35€. Singolarmente questi DVD sono venduti a 15€ l'uno, ma è abbastanza facile ormai trovarli in offerta a 10€. Nel migliore dei casi perciò lo sconto è "solo" di 10€ cioè del 20%, ovvero assai meno di quello a cui le buone collection by Dynit ci hanno abituato. In più parliamo di opere con 20-15 anni d'età, sul nostro mercato da molto tempo, i cui doppiaggi non furono nemmeno onere diretto di Dynit. Non si poteva fare di più? In conclusione non ci sentiamo di consigliare appieno l'acquisto, anche se per qualità intrinseca queste opere meriterebbero di presenziare nella vostra collezione (soprattutto La Città delle Bestie), dato che il senso dietro queste operazioni dovrebbe essere il risparmio e non il semplice "raggruppamento".