Rubrica Rorschach

Rorschach: la simmetria tra il sano e il folle

rubrica Rorschach
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Testi di Lucia Pecoraro
La psicologia, in questi tempi, offre il suo prezioso contributo praticamente in ogni settore, dalle classiche sedute psicoanalitiche alla scuola, agli ospedali, dalle aziende, alle associazioni sportive, e qui a Animeye non poteva mancare, per questo motivo sono stata assunta da questa redazione in qualità di psicodiagnosta.
Sono Lucia Pecoraro, laureata in scienze psicologiche, iscritta alla magistrale in psicologia applicata ai contesti istituzionali, specializzanda in psicodiagnosi ed esperta in criminologia, il progetto che mi è stato affidato consiste in un'analisi della psiche di tutte le particolari personalità presenti in questo mondo; cosa che già di per sè non è facile da attuare immaginatevi a doverla fare in un deposito circondata da scatoloni di articoli ("...come far fare un cosplay sexy alla tua fidanzata..." mah! ci metterò secoli per sistemare tutto!).
Di volta in volta ospiterò nel mio studio (e qui ne approfitto per ricordare alla redazione di fornirmene uno vero il prima possibile!) i più svariati soggetti: dalla personalità doppia di Harvey Dent e Due Facce alla profonda depressione di Gufo Notturno II, oppure potreste propormi voi stessi uno soggetto da analizzare, io sarò ben lieta di accogliere le vostre richieste.
Ovviamente, anche se esiste la psicologia degli animali di ogni natura, in questa sede non ce ne occuperemo, quindi non proponetemi animaletti, pokemon o Totoro, che per quanto siano carini non rispondono ai requisiti necessari per il nostro progetto (e comunque non riuscirebbero a sdraiarsi sul lettino) .
Il processo di definizione della diagnosi procederà secondo tre fasi: nella prima ci sarà un colloquio clinico di presentazione e conoscenza del soggetto; la seconda fare consiste nella somministrazione di reattivi mentali come i test grafici, la WAIS, il MMPI-II e il Rorschach, da cui abbiamo tratto il titolo di questa rubrica in quanto questo sarà il reattivo che utilizzeremo di più. Il colloquio consisterà in una serie di domande non prestabilite ma che dipenderanno da ciò di cui il soggetto ci parlerà e ci serviranno per orientarci nella comprensione finale del suo pensiero più intimo. Con la WAIS (Wechsler Adult Intelligence Scale) andremo a misurare le capacità cognitive ottenendo il famoso quoziente intellettivo, di cui tanto si parla; i test grafici consistono nel disegno della figura umana o della famiglia o di un albero e servono ad analizzare le relazioni del soggetto con se stesso e chi lo circonda; il test MMPI-II (Minnesota Multiphasic Personality Inventory) ci darà un indice della personalità tramite un questionario con oltre 500 domande a doppia alternativa (vero o falso); il proiettivo di Rorschach (dal nome del suo autore Hermann Rorschach) è il rinomato test delle macchie d'inchiostro, costituito da dieci tavole attraverso le cui interpretazioni possiamo risalire alle dinamiche psicologiche più intime.

Naturalmente sarà impossibile riportarvi due giorni di colloquio e test quindi mi limiterò a riferirvi i passaggi più salienti e interessanti. Infine, nell'ultima fase, analizzando i sintomi e i risultati dei reattivi somministrati arriveremo alla diagnosi finale attraverso la compilazione di una scheda psicodiagnostica che vi presenterò alla fine di ogni articolo. I criteri che utilizzeremo per orientarci nello studio dei sintomi e nella definizione della psicopatologia presente sono quelli del DSM-IV (Diagnostic and Statistical Manual of mental disorders) a cui aggiungeremo la spiegazioni delle dinamiche specifiche di ogni soggetto. Andremo ad analizzare i sintomi, le fobie più nascoste, i più profondi desideri, le perversioni e traumi inconsci.
Ovviamente, quando si dovrà fare la psicodiagnosi di un pericoloso criminale, il magazzino di Animeye non è di certo il posto più sicuro, in quel caso sarò io stessa ad andare negli ospedali psichiatrici giudiziari equipaggiata di carta, penna, test ed una guardia armata fuori la porta. Quindi, psicopatici, assassini, depressi, fobie, allucinazioni e deliri è questo tutto ciò che ci stiamo preparando ad affrontare all'interno di questa rubrica, siamo pronti ed entusiasti di iniziare questo progetto. Voi?
Sento una risata lontana, potrebbe essere il mio primo paziente.

Altri contenuti per Rorschach