SDCC12

Speciale DC Comics NOW!

Le novità DC al Comic-Con 2012!

speciale DC Comics NOW!
Articolo a cura di

Dopo i panel sulla Marvel, ecco il momento della DC Comics, ad un anno dal reboot dei New 52 per presentarci quelle che saranno le novità per questa seconda parte di 2012! Presenti Brian Cunningham, Geoff Johns (CCO), Brian Buccellato, Scott Lobdell, Rob Liefeld, Amanda Conner, Scott Snyder, l’editor-in-chief Bob Harras e l’editor Bobbie Chase. Insomma, tra autori e disegnatori di qualità - insieme ad un datato Liefeld - c’è da star tranquilli.

Tanta la sorpresa nello scoprire il titolo del panel: DC NOW! scelto prima dell’annuncio della Marvel riguardo al proprio panel (per chi non lo sapesse, Marvel NOW!). La parola viene subito presa da Geoff Johns, il master architect degli ultimi anni del DC Universe, che ha esordito raccontando la nascita di Batman: Earth One, una graphic novel di cui lui stesso è autore, coadiuvato alle matite da Gary Frank, di cui lo stesso Johns non dimentica di decantare le doti.
Johns svela che la gestazione della storia è durata ben tre anni: “La prima cosa che ho immaginato è stata Batman che sbagliava un salto esprimendo il suo dolore con un “Aw!”, perché è l’ultima cosa che ti aspetteresti da uno come lui”.

Johns ha poi continuato parlando di Justice League #12, il cui protagonista sarà Aquaman, e si è soffermato su Shazam, un personaggio che entrerà a far parte della Justice League nel secondo anno di vita della testata, aggiungendo un po’ di magia al supergruppo. Allo stesso modo, vedremo l’entrata in scena di un altro personaggio: Black Adam. Dal #13, che vedrà come protagonista il supervillain Cheeta, inizierà la corsa verso l’evento chiamato “Trinity War” di cui si sa ancora molto poco.
Passando alle altre testate di cui è autore, Johns ha parlato della nuova Lanterna Verde che si è vista in alcune immagini spoiler con in mano una pistola perché “il personaggio è scettico sul fatto che tutto il potere provenga dall’anello” e che il famigerato Terzo Esercito “è stato creato dai Guardiani per sradicare il libero arbitrio delle lanterne”. Anche Aquaman sarà sempre scritto da Johns, ed avremo presto un #0 con un flashback nella vita del personaggio riguardante il suo primo contatto con Atlantide. Nel #13, invece, ci sarà l’inizio di un nuovo story-arc con protagonisti Aquaman, Mera e Black Manta.

Vengono poi dati alcuni dettagli sui fumetti digitali (esclusiva USA), con alcuni contenuti in esclusiva come “Ame-Comi GIrls”, un fumetto di Palmiotti con i disegni di Amanda Conner (almeno per i primi due numeri).
Sempre di Palmiotti, ci sarà il #0 di All-Star Western - serie che sarà proposta anche dalla Lion a partire da Settembre/Ottobre - che continuerà a ricollegarsi alla saga di Batman, aggiungendo alcuni elementi storici di Gotham a cui i fan potranno ricollegarsi, conoscendo la Gotham di oggi.

Snyder parla poi di Batman #0: “E’ una delle cose migliori che ho fatto su questa serie. Parla di come il carattere di Bruce sia passato da demone a uomo. Saranno presenti nuovi dettagli, come un nuovo Batarang (titolo del #0) e una nuova Bat-cycle.”
Lo stesso Snyder si è dichiarato poi molto contento di quanto fatto con il personaggio del Joker nella storia “Death of the Family”, a suo dire la storia definitiva sul personaggio. L’attitudine di Joker, in questo determinato momento, lo porta a distruggere qualsiasi cosa nella vita di Batman per portarlo alla rovina: un modo di fare da vero supervillain.
Snyder è autore anche del rilancio di Swamp Thing, di cui ha in cura oltre alla serie regolare anche il #0, che sarà focalizzato sul villain Arcane, e il primo annual, che racconterà il primo incontro tra Alec ed Abby, oltre ad alcuni dettagli sul passato di Swamp Thing ed Arcane.
“Ringrazio moltissimo i lettori per dare fiducia a due serie come Swamp Thing ed Animal Man. Io e Jeff (Lemire, autore di Animal Man) ci lavoriamo con tutto il cuore”.
Snyder continua a parlare della sue serie proseguendo con American Vampire: “Continueremo la collaborazione con Rafael Albuquerque con la storia “The Blacklist”. Ci sarà anche un ottimo starting point per i nuovi lettori”.
Della stessa serie, uscirà anche un tie-in, Lord of Nightmares, che si focalizzerà sulla storia dei vampiri in America, con i disegni di Dustin Nguyen.

E’ il momento di lasciare la parola a Liefeld, che ci porta alcuni dettagli sui #0 e #13 di Savage Hawkman: il primo riguarderà - naturalmente - le origini del personaggio. A detta dell’autore, sarà un’opera gigantesca, ringraziando chi gli ha permesso di lavorare così bene sul personaggio. Il #13 vedrà invece il personaggio “ricercato”, accusato di svariati crimini, nello story arc “Hawkman Wanted”.
Passiamo a Deathstroke, altra serie di Liefeld: anche per lui vi sarà un #0 che narrerà il periodo in cui il personaggio era in squadra con Grifter, Black Canary e Steve Trevor. L’autore ci fa sapere che saranno sempre di più i componenti dei Wildcats ad entrare a far parte del DCnU.

Lobdell è il nuovo autore di Superman: dal #13 vedremo intrecciarsi molte volte il personaggio di Superman e quello di Clark. “Esamineremo cosa significa essere la persona più potente del pianeta, e come il personaggio reagisce a questo fatto, dovendosi nascondere tra le persone comuni”. Nulla di particolarmente originale.
“Sono felicissimo di poter scrivere Superman. Non c’è niente di meglio per uno scrittore di fumetti. Senza offesa Scott”, dice Lobdell al collega. “Non c’è niente di meglio che scrivere Batman, vorrai dire”, replica Snyder.
Raven e Supergirl entreranno presto a far parte del team dei Giovani Titani. A quanto pare, la storia contenuta nel #0 scritta da Lobdell e che avrà come protagonista Tim Drake e sarà fantastica - o almeno questo è quello che ne pensa Snyder.

Conclude il panel Buccellato, autore di Flash, parlandoci del #0 della sua testata: “Cercherò di capire chi sia veramente Barry e perché si sente sempre in dovere di fare la cosa giusta. E questa volta non ci sarà Wally, mi spiace.”

E sulla disapprovazione della folla si chiude anche questo panel. See ya!