Speciale Dylan Dog: 25 anni nell'incubo

Galeoni, Clarinetti, Maggioloni e Campanelli Urlanti, Animeye ha un occhio esclusivo sulla mostra di Dylan!

Articolo a cura di

Se non sapete chi è Dylan Dog, nascondetevi, vergognatevi, noi non intendiamo spiegarvelo, anche se, in fondo, questo articolo parla dei suoi tratti distintivi e quindi può aiutarvi a entrare nel mondo dell'incubo, ma è grave che voi non lo conosciate, in ogni modo.
Ma non vogliamo sgridarvi, non abbiamo tempo! E nemmeno voi non lo avete, non si tratta di una minaccia (forse), ma oggi, Domenica 9, accadrà l'impossibile a Milano!
Prima di svelarvi l'arcano mistero che circonda le Nebbie della Città del "Duomo" è meglio che ci facciamo un ripasso generale sul nostro Indagatore, ricordandovi i suoi tratti distintivi.
Ma non resistiamo, ve lo diciamo subito.
Questo articolo segna l'evento che si terrà fra qualche ora al Museo WOW spazio fumetto, tutto dedicato ai 25 Anni di Dylan Dog, correte a godervi la mostra! Avrete Terrore, non Paura!
Ah, un'ultima cosa per le nuove generazioni: Brandon Ruth non c'entra nulla, dimenticatevi di quella robaccia cinematografica. Ecco il vero Dylan Dog in cinque comodi scalini +1.

Entrata Urlante, Dylan abita a Londra, al numero 7 di Craven Road e ha una porta marrone, con un campanello molto particolare, se lo pigi urla. Non potete sbagliare, se siete nei guai chiamate l'A-team, ma se avete problemi con gli Incubi rivolgetevi a lui!
Un urlo femminile di terrore che trapana le orecchie del povero indagatore, fortunatamente però quando suona significa sempre che c'è del lavoro, ho almeno una bella ragazza...

Parlando di Belle Ragazze, un altro cliché per il quale Dylan è famoso è il suo magnetismo sessuale nei confronti del gentil sesso.
E non un gentil sesso qualunque ma quello con particolari capacità di cacciarsi nei guai e un corpo mozzafiato. Ah, dimenticavamo una cosa: Dylan finisce SEMPRE per conquistare la "principessa"di turno se c'è una bella ragazza in sceneggiatura diventerà sua, prima o poi.
Ma Dylan non è uno sciupafemmine, anzi lui si innamora ogni volta, ogni numero sempre alla ricerca dell'Amore con la A maiuscola!

Ma perché Dylan fa colpo? Se lo chiedono tutti! Certo, ha il fisico e il volto di Rupert Everett ma non può essere solo questo il suo trucco! Che si il look? Analizziamolo: Giacca nera, classica ma non la cambia mai, o meglio, la cambia ma solo con altre giacche nere, quindi non conta.
Camicia Rossa, Jeans e Clark's Sabbia (con stringhe rosse), non è che si proprio un tipo alla moda, ma se non altro è un tipo che infonde sicurezza!

Targato DYD 666, i fiero maggiolone bianco con tettuccio nero del signor Dog è ormai un'icona pop non indifferente. Contando anche che, il , povero maggiolone, ormai non è nemmeno più fabbricato conferisce ancora più fascino all'indagatore dell'Incubo, rendendolo ancora più particolare.
Oggi a Milano sarà presente il Maggiolone di Dylan, e voi ci sarete?

Lo studio di un indagatore, di un detective dell'ignoto, sarà particolarmente disordinato. I fumetti lo confermano e anche la mole di libri, carte, pergamene e spartiti sparsi per tutto il pavimento.
Là spunta una tazzina da Te, dall'altra parte un Vascello incompleto, più in fondo un clarinetto proprio accanto ad un non decifrato teschio.
Non si può dire che Dylan sia una persona normale, nemmeno in fatto di arredamento, i cimeli raccolti in mille avventure, anzi in 301, contribuiscono a renderlo ciò che è, almeno agli occhi dei clienti.

Ma il tratto più distintivo di Dylan, non centra niente con lui! Almeno c'entra, ma non stiamo parlando dell'indagatore in prima persona, ma del suo assistente!
Non sappiamo bene se si tratti dell'originale o di un sosia, anzi, secondo fonti attendibili è l'originale che lo imita.
Stiamo parlando di Groucho, infaticabile maggiordomo assistente di Dylan, e non stiamo di certo a spiegarvi a chi assomiglia.
Le sue freddure riempiono ogni volume e il peso della comicità grava sulle sue spalle allenate. Groucho conosce Dylan, lo conosce bene, ma si comporta sempre come se fosse in cima ad un palco e in fondo, un po', lo è.

Dylan Dog: 25 anni nell'incubo Ma completate voi gli altri tratti distintivi dell'Indagatore, Xabaras? La sua improbabile posa sulla sedia di pelle? Diteci tutto quello che avete in mente e, poi, diteci se la mostra vi è piaciuta!

Altri contenuti per Dylan Dog: 25 anni nell'incubo