Speciale Gundam DVD Collection

Anteprima OAV e movie Gundam

speciale Gundam DVD Collection
Articolo a cura di

Ci sono voluti quasi trent’anni per far tornare ufficialmente la serie di Gundam (eccezion fatta per Gundam Wing) in Italia. Dopo l’ottima edizione della serie regolare, Dynit ci riprova portando per la prima volta i film e gli OAV dell’universo creato da Yoshiyuki Tomino. Cio che andrete a leggere avrà il solo scopo di illustrare, a grandi linee, quello che i vari acquirenti si troveranno davanti, evitando cosi spiacevoli sorprese, e dare loro un ordine cronologico per una migliore visione. Prima di procedere un piccolo accenno alle linee temporali dell’universo di Gundam: la maggior parte delle prime opere si svolge durante il periodo conosciuto come U.C. (Universal Century), che è quella originale creata da Yoshiyuki Tomino. Molti dibattiti sono stati fatti sulla sua corrispondenza con la nostra datazione; inizialmente Tomino scrisse che la prima serie si sarebbe svolta nel 2066, ma un timbro nell'episodio 26 della prima serie riporta la data del "2079", mentre un altro nell'episodio 8 di Mobile Suit Zeta Gundam, il 2087, facendo cosi risalire come data iniziale il 2001. Questa però fu subito smentita. In seguito fu riscontrato che l’ultima datazione del nostro calendario ufficialmente riportata era il 2045, in concomitanza dell’inizio della costruzione della prima colonia. Purtroppo non è mai stata confermata la data o i tempi in cui i primi umani si siano trasferiti sulla colonia: verosimilmente, comunque, non prima del 2055.
Gundam Wing, al contrario, è ambientato in un universo parallelo con una sua specifica denominazione: “After Colony”.

Mobile Suit Gundam I, II, III

Nel 1981, allo scopo di rilanciare la serie, visto lo scarso entusiasmo con cui fu accolta, Yoshiyuki Tomino e Yoshikazu Yasuhiko trassero tre lungometraggi dalla serie: Mobile Suit Gundam, Mobile Suit Gundam II: Sensi e Mobile Suit Gundam III: Meguriai uchū hen. Quest’ultimo però distribuito nelle sale nel 1982. Ognuno dei tre film ripercorre in ordine cronologico una parte della serie TV; ecco brevemente la trama. U.C.79, due enormi robot antropomorfi, denominati Zaku, attaccano la colonia umana di Side 7 per verificare l'avvistamento dell'astronave White Base della Federazione Terrestre, che trasporta al suo interno dei mobil suit sperimentali. Il giovane Amuro Rey, dopo lo scoppio della battaglia, si ritrova per caso alla guida di uno di questi enormi robot. Questo è l’inizio di una delle saghe che rivoluzionerà per sempre il mondo dell’animazione robotica. I tre film sono essenzialmente un "collage" della serie animata con eccezione di alcune parti, che andremo ad elencare qui di seguito: I G-Armor vengono completamente eliminati e rimpiazzati dai caccia di supporto Core Booster; Hayato riceve un Guncannon da Jaburo, invece di un Guntank; nel terzo film, infine, sono incluse numerose scene che espandono le battaglie di “Solomon” e di “A Baoa Qu”.

Grazie al generoso contributo di Dynit, siamo entrati in possesso del box in edizione limitata e numerata che contiene i tre film. Partiamo innanzitutto col dire che l'edizione è imponente e davvero ben curata; una volta scartato, ci troveremo in mano i tre eleganti digipack, impreziositi da varie illustrazioni originali; un volume di circa 200 pagine contenente una estensiva raccolta di disegni al tratto, che comprende personaggi, mecha e ambienti; e una piccola enciclopedia di 70 pagine in cui viene sviscerato meticolsamente ogni aspetto del "Gundam Universe": dagli approfondimenti alle schede di personaggi e mezzi, fino ai poster e le interviste ai creatori della serie Yoshiyuki Tomino, Yoshizaku Yasuhiko e Kunio Okawara, realizzate il 22 Giugno scorso da Carlo Cavazzone e Valentina Marini, presso la sede di Sunrise, in quel di Tokyo. Un must imprescindibile per tutti gli appassionati del Mobile Suit bianco, se riuscite ancora a trovarne una copia delle duemila previste (la nostra è numerata 1189). Altrimenti, dovrete accontentarvi dei DVD standard, venduti singolarmente.

Gundam 0083 OAV + Film

Gundam 0083: Stardust Memory (Kidō Senshi Gandamu 0083: Sutādasuto Memorī?) è un OAV di 13 episodi prodotto dalla Sunrise nel 1991. Ambientato quattro anni dopo la fine delle ostilità tra la federazione terreste ed il principato di Zion; la trama degli OAV ruota intorno alla corazzata federale di classe Pegasus denominata Albion, ed il suo equipaggio. Inviata in missione verso la base australiana di Torrington, per consegnare due nuovi modelli sperimentali di Gundam, il GP01 Zephyrantes ed il GP02A Physalis, quest'ultimo realizzato per fare uso di armi atomiche, vietate sin dalla firma del Trattato del Polo Sud; la nave viene attaccata dai superstiti di Zion, tra cui figura l’esperto Anavel Gato. Gato riesce ad introdursi nella base federale ed a trafugare il mobil suit: al furto assistono, tra gli altri, Nina Purpleton (progettista dei due prototipi di Gundam) ed il giovane pilota Kō Uraki, che d'impulso sale sul GP01 per cercare di bloccare Gato. Impresa che pero’ risulterà vana. Pur di mantenere segreta la violazione del trattato,l'esercito federale affida alla sola Albion il compito di recuperare il GP02A e le testate nucleari sottratte. La serie è stata concepita come prequel alla serie Mobile Suit Z Gundam, creata sei anni prima, ma relativa a vicende ambientate circa quattro anni dopo, di cui spiega l'antefatto.
L’anno seguente è stato creato anche il film, che non è altro che un rimontaggio degli OAV della durata di circa due ore.

Mobile Suit Z Gundam I, II, III

Anno 0087 UC, sette anni dopo la fine della Guerra di un anno, l'esercito della Federazione Terrestre crea un corpo speciale di élite denominato Titans per dare la caccia ed eliminare le sacche di resistenza di Zion. La brutalità dei metodi terroristici adottati dai Titani per raggiungere i loro scopi però fa nascere due gruppi di resistenza, l'AEUG (Anti-Earth Union Group - Gruppo anti Unione Terrestre) e Karaba (guidata dall'ex membro della Base Bianca Hayato Kobayashi e del quale farà parte anche Amuro Ray). La serie narra le gesta del giovane Kamille Bidan e della sua lotta contro la federazione. I tre film sono stati realizzati tra il 2004 ed il 2006, per celebrare il 25º anniversario della prima serie, nonché il 20º anniversario di Z Gundam e non sono altro che il montaggio di varie scene delle serie con alcune girate ex-novo. Piccola nota di colore: la serie dello Z Gundam è la prima opera dove viene adoperato l’espediente di far prendere al protagonista, a circa metà serie, un nuovo e più potente modello di Gundam; espediente che verrà riproposto in quasi tutte le serie che lo seguiranno.

Char's Counterattack

Nel 1988 dopo i non eccelsi risultati della serie ZZ, la Sunrise decide di produrre il primo vero lungometraggio della serie: Char's Counterattack. Tornato alla regia, Tomino crea, forse, la sua opera più riuscita e più amata dal pubblico; il confronto finale tra i due personaggi più amati della serie: Char e Amuro. Il film è ambientato nell’anno 0093 U.C. quattordici anni dopo la fine della guerra di un anno. Della trama non diremo nient’altro, ma ci soffermeremo su altri aspetti come il mecha design, che in questa opera tocca uno dei livelli più alti dell’intera produzione relativa all’universo di Gundam: il Nu Gundam e lo Sazabi. Piccola curiosità, esiste anche una light novel, denominata Mobile Suit Gundam: Char's Counterattack - Beltorchika's Children in cui compaiono le versioni finali dei due Mobil suits: Hi-Nu Gundam ed il Nightingale.

Gundam F91

Eccoci giunti all’ultima opera facente parte dell’universo Universal Century: il Gundam F91. È l'anno 0123 UC, sono ormai passati trent'anni dall'ultima rivolta delle colonie guidata da Char Aznable, ma il seme dell'indipendenza è ancora vivo tra gli abitanti dello spazio. Una nuova organizzazione militare, la Crossbone Vanguard, esce allo scoperto per rivendicare l'autonomia delle colonie orbitali. La Federazione Terrestre è colta di sorpresa dall'attacco lanciato per occupare le colonie di Side 4. Tra gli sbigottiti abitanti della colonia c'è il giovane studente di ingegneria Seabook Arno che risulterà essere il perno su cui tutta la futura guerra si baserà. Gundam F91 è il secondo lungometraggio della serie ed è datato 1991.

Gundam Wing Endless Waltz

Eccoci giunti all’ultimo film di questa nuova collezione firmata da Dynit ed il primo a non far parte della stessa timeline degli altri. Prodotto inizialmente nel 1997 come tre OAV, nel 1998 con il ventesimo anniversario della serie fu prodotto un rimontaggio degli OAV in un unico film distribuito nei cinema con molte aggiunte e migliorie: le musiche sono state quasi completamente riviste; circa dieci minuti di scene aggiunte tra cui quelle finali di ogni personaggio, più elaborate e complesse di quelle apparse negli OAV. Esattamente un anno dopo che la pace è stata ripristinata e la Terra è stata salvata dalla distruzione, la piccola Mariameia Barton, di soli sei anni, fa rapire il vice ministro degli esteri Relena Darlian. Nella speranza di riunire la Terra e tutte le colonie sotto un solo, dittatoriale governo. Heero, Duo, Trowa, Quatre e Wufei, che speravano di aver detto definitivamente addio ai propri mobile suit, sono così costretti a tornare in azione.

Gundam DVD Collection Quest'ultima fatica della casa bolognese va sicuramente lodata per lo sforzo di portare finalmente in Italia dei pezzi fondamentali dell'universo di Gundam, ma ha anche lo scopo di far conoscere agli appassionati meno "scafati" quello che andranno a comprare. Nella speranza che sia il preambolo di una futura invasione di "tutte" le serie di Gundam.