Lucca 2013

Anna Tasinato si aggiudica il prestigioso premio de Il Battello a Vapore

di
INFORMAZIONI SCHEDA

E' una penna scovata dai Tessitori di Sogni (tessitoridisogni.com), il laboratorio di scouting e formazione di Atlantyca, quella che si è aggiudicata quest'anno il prestigioso premio de Il Battello a Vapore.Il Premio Battello a Vapore, che Anna si è aggiudicata in questa edizione 2013, è il famoso premio letterario per inediti promosso da edizioni Piemme, marchio leader in Italia per la narrativa per ragazzi che pubblica la collana Il Battello a Vapore. Tra gli obiettivi del premio: l'arricchimento dell'offerta culturale per i propri destinatari - i bambini in primis, ma anche genitori e insegnanti - e la possibilità di creare un dialogo proficuo tra autori e lettori.

Come spiega la motivazione della giuria, con il testo Il bambino ranocchio Anna Tasinato è risultata la penna vincitrice per la categoria AUTORI "per il felice equilibrio tra uno stile fresco e coinvolgente e una trama serrata e ben costruita. Per l'intelligenza quasi ‘cinematografica' nell'utilizzo delle trovate comiche e dei dialoghi. Per il tema importante della crescita e del superamento delle difficoltà trattato con leggerezza e ironia, ‘a misura di bambino'."La vincitrice è dunque Anna Tasinato, che nel giugno 2012 ha partecipato a Tessitori di Sogni LAB, il bando che ha offerto a 10 borsisti selezionati una settimana di formazione intensiva a Lucca nell'ambito del progetto TRACCIATI "Laboratori Artistici di Narrazione Urbana". Il laboratorio, a cura di Atlantyca, si è svolto in collaborazione con Lucca Comics & Games e ha condotto i borsisti alla scoperta dell'atelier dello scrittore, nella straordinaria cornice della città toscana. Da Tessitori di Sogni LAB è giunta anche un'altra finalista dell'edizione 2013 del premio, Chiara Fratar. "Ho scoperto -spiega Anna Tasinato- che mi piace scrivere per bambini e ragazzi durante il workshop "Tessitori di Sogni LAB", dove io e i miei colleghi tessitori abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con scrittori ed esperti di grande calibro, che ci hanno guidato nell'affascinante mondo della letteratura per l'infanzia. Grazie al laboratorio creativo svoltosi nella splendida cornice di Lucca, ho capito che è questo ciò che voglio fare: continuare a tessere storie".