Dragon Ball Z, ritornano le sette sfere del drago in tv e in fumetteria

di

A tutti i fan italiani di Dragon Ball! Pensavate di non avere più occasione di rivedere Goku e compagni in tv? Ebbene, vi sbagliate di grosso perché per autunno 2011 è previsto il ritorno su piccolo schermo dell' anime con la serie Z, ispirato al manga di Akira Toriyama, che ha segnato, ed ha cresciuto, più di una generazione di appassionati di manga e animazione giapponese. Licensing Italia comunica che potremo rivedere i nostri eroi nei nostri schermi all' inizio delle scuole, un ritorno che sarà affiancato dal rilancio del brand in tutti gli aspetti commerciali: Il 22 giugno, presso la sede di Backstage a Milano si è tenuta la presentazione per il rilancio di Dragon Ball, di Toei Animation - rappresentata per l'occasione da Kanji Kazahaya e Ryuji Kochi. La serie animata giapponese, basata su azione, avventura, amicizia e combattimento, segue le vicende di Goku, personaggio dotato di una forza incredibile e di una straordinaria abilità nelle arti marziali. La sua avventura inizia da bambino alla ricerca delle sette misteriose Sfere del Drago, e prosegue in età adulta impegnato a salvare il mondo dai più acerrimi nemici.

L'elemento chiave di tutte le serie è il combattimento, attraverso cui Goku e gli altri compiono una crescita dal punto di vista mentale e fisico al fine di diventare i guerrieri più forti dell'Universo. Il target della serie è maschile 6-11 anni, ma si punta anche al target secondario di fans (18-24 anni), grazie al posizionamento evergreen e trans-generazionale.

La saga è formata da 3 Serie per un totale di 508 ep. :
Dragonball (153 ep. x 26')
Dragonball Z (291 ep. x 26')
Dragonball GT (64 ep. x 26')

Dragonball e Dragonball Z sono ispirate all'omonimo manga mentre Dragonball GT è una serie animata inedita. Delle tre serie, Dragonball è la più conosciuta e amata nel mondo. Nel 2010 Dragonball si è posizionato all'undicesimo posto tra i character di Bandai. Toei Animation ha anche prodotto 17 film. Nel 2009 Fox ha prodotto un film in live action, intitolato Dragonball Evolution.

La serie, terminata nel 1996, ha registrato ancora ottimi successi grazie alla forte popolarità di cui i personaggi continuano a godere in Giappone. In Italia, da dicembre 2005 a giugno 2009, tutte le serie di Dragonball hanno avuto una copertura costante su Italia 1 con varie repliche. Trasmesso nel lunch time dal lunedì al venerdì ha ottenuto uno share dell'11-12% , con una media di 2 milioni di spettatori e dei picchi di quasi 3.5 milioni di spettatori.

Dall'autunno 2011 sarà nuovamente trasmessa su Italia 1 Dragon Ball Z, la seconda serie della trilogia che ha riscosso maggior successo in termini di apprezzamento da parte del pubblico italiano, anche grazie alla presenza di numerosi combattimenti, contrariamente alla prima serie.

Quindi, una serie molto importante dal punto di vista commerciale e di estensione del target, essendo apprezzata anche dagli adulti e dai papà. I dati di ascolto delle precedenti trasmissioni sono stati da record, ma considerando la frammentazione attuale dei canali, la stessa Mediaset ammette che sarà difficile riuscire a ripeterli. Proprio per questa nuova fisionomia delle reti televisive italiane oltre che su Italia 1 è in progetto la messa in onda anche su Boing in un secondo momento.

La nuova programmazione, presentata da Fabrizio Margaria, direttore della fascia ragazzi Mediaset, è prevista per il lunch time: 13:45 (prima del cult The Simpsons), con l'obiettivo di una programmazione 7 giorni su 7.

Dal punto di vista del licensing, l'evento licensing di Dragon Ball degli anni scorsi ha coinvolto 45 i licenziatari e tutte le principali categorie merceologiche; 105 contratti firmati; circa 220 linee prodotto licenziate, registrando un fatturato totale di oltre 180.000.000 euro.

Ecco gli ingredienti di successo di Dragon Ball :
-unicità - le ambientazioni infatti sono sempre attuali, senza tempo che lo rendono longevo e allo stesso tempo molto riconoscibile
-copertura televisiva
-famiglia e amicizia - gli elementi chiave sono estremamente idonei per il target di riferimento (potere, combattimento, trasformazione/supereroe, amicizia e lotta tra il bene e il male
-serie "di crescita" - il bambino cresce con il personaggio creando una forte identificazione/immedesimazione con i personaggi veicolando dei valori positivi
-esposizione mediatica e commerciale - oltre alla copertura televisiva sono usciti 42 volumi Manga, 3 titoli di videogiochi dal 2009, 4 collezioni DVD in edicola oltre al retail; l'ottima copertura a scaffale in quasi tutti i canali di vendita e la forte campagna licensing
-importanti investimenti di comunicazione da parte di molte aziende licenziatarie
-diverse attività di co-mktg

A distanza di 30 mesi dai primi dati (2008) delle ricerca di mercato OSSERVATORIO LICENSING, condotta dall'istituto di ricerca C.R.A. in collaborazione con Licensing Italia, la nuova rilevazione condotta a maggio 2011 evidenzia un forte e valido posizionamento del character su tutti i principali target (dati concordati con CRA). La mancata esposizione del character ha ovviamente portato a un calo fisiologico di notorietà soprattutto nella fascia 6-9 anni che non si avvale del ricordo e di quanto sedimentato, pur godendo ancora di un posizionamento superiore alla media.

Anche l'intenzione all'acquisto ha subito un calo ma da rapportare agli straordinari risultati del passato e comunque ben oltre la media dei characters, potrebbe essere definita più una tenuta che una minore desiderabilità. L'adattabilità generale registra una forte tenuta e dimostra come il character sia ancora accolto positivamente dal pubblico. Per quanto riguarda le categorie di prodotto l'appeal è molto elevato per diversi prodotti tra cui videogiochi, scolastica e abbigliamento tra le altre.

Tra i licenziatari attivi troviamo: Giochi Preziosi, Edibas, Namco Bandai, Yamato Video, Preziosi Collection, Edizioni Comic Star, Wal-Cor, Easy Shoes, Dolci Preziosi e Salati Preziosi. Molte altre sono le categorie in corso di trattativa e le attività promozionali a supporto della visibilità.

L'obiettivo primario per Backstage è sicuramente ampliare il portfolio licenziatari, ma anche la tipologia di categorie merceologiche diverse dalle "solite". Luca Simone Lunghi, Responsabile - Toy Category Manager di Giochi Preziosi ha presentato i prodotti che saranno realizzati: giocattoli, scolastica, sticker album, open air toys, prodotti per il carnevale, coloring e gift, food, scarpe. Si tratta di una copertura molto ampia per il gruppo che sarà messa in vendita a partire dall'autunno 2011 fino all'estate 2012. Tra gli articoli di punta il back to school 2012 (la linea più desiderata dai bambini!), disponibile già a giugno 2012.
I buyer stanno dando un riscontro positivo. Per il packaging prodotti è stato realizzato un totale restyling della grafica utilizzando linea comune il drago (nel 2006 il focus era più sui personaggi) con un effetto molto più caratterizzato da cui ci si aspetta un grande impatto a scaffale. Per quanto riguarda l'investimento in marketing e comunicazione la copertura sarà completa : da settembre partirà una campagna tv della durata di tre mesi oltre a pagine pubblicitarie, eventi in store e costume character, banner.

Christian Born (Direttore Marketing) e Mario Vacca (Brand Manager) di Namco Bandai hanno annunciato l'uscita del videogioco a ottobre. I precedenti videogame hanno raggiunto vendite comparabili solo ai football videogame. Dal 2005 sono stati venduti oltre 1.500.000 videogame ufficiali. Il titolo più importante è stato Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 2 che si è piazzato al 4° posto nella classifica totale del 2006. Dedicato alla serie Dragon Ball Z dove prevale il combattimento, il nuovo videogioco per Playstatione e Xbox360, DRAGON BALL Z ULTIMATE TENKAICHI, sarà caratterizzato dai combattimenti e da una grafica molto curata.

Il titolo è stato già presentato al Licensing International Expo di Las Vegas e prossimamente al Japan Expo di Parigi. Namco Bandai è assolutamente disponibile a realizzare attività di co-mkgt insieme ad altri licenziatari (adv, eventi, attività online). Star Comics lancerà a ottobre 2011 una nuova versione del fumetto con una tiratura di circa 60.000 copie.

Dragon Ball Z, ritornano le sette sfere del drago in tv e in fumetteria

Dragon Ball

Dragon Ball
  • Casa Editrice: Non disponibile