Il capitolo dell' Olimpo di Saint Seiya - Next Dimension

di

Direttamente dal Brasile, e precisamente dal sito carioca dedicato interamente ai cavalieri di Atena arriva l' anteprima esclusiva del capitolo Olimpo contenuto nella nuova opera Saint Seiya - Next Dimension, che è da considerarsi il proseguimento ufficiale della prima serie originale, realizata dallo stesso Masami Kurumada. Questo capitolo uscirà nel prossimo numero della rivista Shonen Champion di Akita Shoten, in cui il manga è attualmente serializzato.

Dal sito ANIMECLICK riportiamo la trama dettagliata di questo capitolo:

Saori (Lady Isabel) lega un bracciale di fiori al polso di Seiya (Pegasus) in stato comatoso sulla sedia a rotelle (nel manga prologo al Tenkai-hen invece gli donava una sorta di rosario) e gli dice che questo lo proteggerà. Appare Shun (Andromeda), che porta il cloth della sua armatura sulle spalle. Uno strillo didascalico alle sue spalle annuncia: "Un momento molto atteso! Il ritorno della terribile battaglia combattuta nella dimensione di Seiya e gli altri. Il cavaliere di Andromeda!".
Saori chiede a Shun della sorte degli altri cavalieri di bronzo. Andromeda risponde di non sapere cosa sia accaduto loro dopo la battaglia di Hades, ma sente che sono certamente vivi. Improvvisamente nota la condizione di Seiya. Chiede a Saori se l'amico sia ancora vivo, in quanto non riesce ad avvertire il suo Cosmo. La ragazza gli risponde che la spada di Hades imprigiona ancora il cuore di Seiya, ma Shun non capisce le sue parole: Hades ha ferito il cavaliere, ma in realtà quella che l'ha trafitto in petto non è nulla di più di una spada invisibile con cui il Signore dei Morti maledice le persone. Seiya è vivo, anche se gravemente ferito, ma gli restano solo tre giorni di vita, il tempo che la spada impiegherà per trafiggere realmente il suo cuore. Questa è la vera maledizione di Hades!
Shun chiede se c'è qualcosa che si possa fare per aiutare l'amico, ma Saori risponde che non c'è molto tempo. I due salgono alla sacra Altura delle Stelle, il colle dove il Grande Sacerdote scrutava il cielo per prevedere il futuro, ma anche il luogo più vicino alla Luna. Shun è confuso, e Saori spiega: andiamo a incontrare mia sorella maggiore, Artemide!
Il terreno comincia a tremare e lo spazio tempo si distorce, i due si ritrovano in un luogo al di sopra delle nuvole: L'Olimpo!
Shun indossa la sua armatura, che è tornata ad essere quella di sempre. Saori quindi chiarisce che le armature rinate con il sangue divino, quando il cavaliere espande il suo Cosmo all'Infinito per la giustizia, si tramutano in vestigia divine, ma quando la loro missione è terminata, riprendono il loro originale aspetto. I due si mettono in cammino verso il Santuaio di Artemide.

I Cavalieri dello Zodiaco

I Cavalieri dello Zodiaco