Japan Science Fiction Convention: vincono la serie di romanzi di Guin Saga, il film animato Summer Wars ed il manga Pluto

di

La 49° edizione della Japan Science Fiction Convention (Nihon SF Taikai o Japan SF Con/2010 Tokon 10) ha consegnato i Seiun Awards alla saga di romanzi della defunta scrittrice Kaoru Kurimoto, Guin Saga, al film animato di Mamoru Hosoda, Summer Wars al manga di Naoki Urasawa e Osamu Tezuka, Pluto alla statua a grandezza naturale di Sunrise di Gundam e all' illustratore dello Studio Nue, Naoyuki Kato (Starship Troopers, Legend of the Galactic Heroes), alcuni giorni fa a Tokyo.

Takumi Shibano, editore importante, traduttore e "ricercatore del fantascientifico" che ha contribuito a Tekkaman, Gatchaman F, Casshan (Kyashan) ed altri lavori animati della Tatsunoko Productions, ha ricevuto un premio speciale; Shibano è scomparso lo scorso 16 gennaio. "Seiun Shō" è tradotto come i "premi nebulosa" ma i Seiun Awards del Japan SF Con sono più simili dei Hugo Awards del Worldcon, in quanto i partecipanti di ciascuna rispettiva convention vota i vincitori. C' è un altro tipo di premi, i Science Fiction and Fantasy Writers Honors dei Nihon SF Taishō, che sono gli equivalenti giapponesi ma un pò più approssimativi degli Science Fiction and Fantasy Writers dei Nebula Awards americani. Macross Frontier, Trigun Maximum, Housuke Nojiri delle Rocket Girls e Kato si sono aggiudicati i Seiun Awards dello scorso anno, mente Library War, Dennō Coil, 20th Century Boys di Urasawa, Miku Hatsune, Nojiri ed ancora Kato li hanno ricevuti tutti nel 2008. Hosoda ha vinto in precedenza nella categoria Media nell' edizione 2007 dei Seiun Awards per il film animato The Girl Who Leapt Through Time. Kato ha vinto il primo dei suoi quattro premi nella categoria Art nel 1979. Kurimoto ha ricevuto un riconoscimento postumo nella 30° edizione dei Nihon SF Taishō Awards lo scorso anno. Era nel Daicon III del 1981 ed il Daicon IV del 1983 (i nomi locali dei SF Cons di quegli anni) che un gruppo di artisti mostrò il loro talento con due intriganti corti animati, da alcuni membri di quel gruppo di artisti nacque poi il famoso studio di animazione Gainax.

Japanese Long Fiction

The Guin Saga
Kaoru Kurimoto
Hayakawa Publishing



Japanese Short Fiction

"Interview with the Columns of Clouds"
Hirotaka Tobi
Kawade Shobo Shinsha



Translated Long Fiction

The Last Colony
John Scalzi
Tradotto da Masayuki Uchida
Hayakawa Publishing



Translated Short Fiction

"Dark Integers"
Greg Egan
Tradotto da Makoto Yamagishi
Hayakawa Publishing



Media

Summer Wars
Diretto da Mamoru Hosoda
Madhouse



Comic

Pluto
Naoki Urasawa & Osamu Tezuka, Takashi Nagasaki
Supervisionato da Macoto Tezuka con la collaborazione della Tezuka Productions
Shogakukan



Art

Naoyuki Kato



Nonfiction

The Intellectual History of Japanese SF 1857-1975
di Yasuo Nagayama
Kawade Shobo Shinsha



Free Entry

Gundam 30th Anniversary Project Real G: The Statue of Gundam
Prodotta da Sunrise
Nomura Co., Ltd.



Special Award

Takumi Shibano
Traduttore, autore, editore di riviste, e "ricercatore di fantascienza"
1926-2010

Fonti: animeanime.jp e Anime News Network
Japan Science Fiction Convention: vincono la serie di romanzi di Guin Saga, il film animato Summer Wars ed il manga Pluto

Japan Science Fiction Convention

Japan Science Fiction Convention
  • Tipo: Manga
  • Tipo Fumetto: Manga
  • Casa Editrice: Non disponibile