Jiro Taniguchi ha copiato un fumettista italiano?

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Le voci nella rete girano velocemente e molte volte non è detto che siano attendibili. Ma si da il caso che da un pò di giorni giri una voce insistente che riguarda un presunto caso di copiatura da parte di Jiro Taniguchi, osannato e fine autore giapponese di opere come L 'uomo che cammina, Al tempo di papà e Bocchan nei confronti di un nostro fumettista italiano, Vittorio Giardino il quale secondo siti francesi avrebbe copiato delle tavole di un numero del fumetto Sam Pezzo, pubblicazione degli anni '80, riportandole su un suo lavoro, Blanca, una pubblicazione che risale addirittura a quasi 20 anni fa.

La questione è stata esaminata anche dal sito afNews, che avrebbe trovato altre corrispondenze da alcune pagine del fumetto italiano, che racconta delle avventure di un detective ad alcune tavole del manga, come ad esempio "alle pagine 80, 93, 95, 125, 126, 127, 151, 152, 153, 155, 177 del volume 1 dell'edizione Casterman di Sam Pezzo"

Noi sinceramente non crediamo sia possibile la storia della copiatura, anzi siamo sicuri che Jiro Taniguchi abbia voluto omaggiare la cultura occidentale, e soprattutto quella europea, cultura che lui tanto ama e che fà trasparire anche dai suoi disegni, che realizza in un suo stile personale.