Narnia Fumetto 2009 e Dylan Dog - seconda parte

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Attraverso il sito ufficiale della fiera fumettistica umbria Narnia Fumetto, di scena a Terni il 5 e 6 settembre prossimi e arrivata alla quarta edizione, si continua a parlare dei vari autori che hanno collaborato alla testata del fumetto famoso ed amato Dylan Dog.

Di seguito altri tre autori che hanno dato una mano per la creazione di questa opera e che parteciperanno a questa edizione della fiera umbra:

Luigi Siniscalchi

Luigi Siniscalchi nasce a Salerno il 24 gennaio 1971, si diploma presso il Liceo Artistico della città e inizia a lavorare, giovanissimo, per Giuliano Piccininno, in qualità di assistente alle pagine di Alan Ford della Max Bunker Press. L'esordio ufficiale  avviene agli inchiostri di alcune tavole di Masters of the Universe. Nel 1989 realizza storie horror per Splatter e Mostri della Acme di Francesco Coniglio, per poi collaborare con Comic Art e Intrepido. Nel 1993 passa a Sergio Bonelli Editore come disegnatore di Dylan Dog, Martin Mystère e Nick Raider, per poi passare a Julia, della quale realizza tre albi e sulla miniserie Demian, ai disegni nel numero 2, La nave fantasma, e nel numero 8, Yakuza!. Attualmente è al lavoro su Magico Vento, di cui ha realizzato le matite dei numeri 106, Scontro finale,110, Le Cannibali, 115, Il sole sbarrato e 120, Nella terra dei tiranni.

Luigi Siniscalchi sul web:
http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Siniscalchi" target="_blank" class="linkvecchi" rel="nofollow noopener">>http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Siniscalchi

Come ti sei trovato a lavorare su questa sceneggiatura? L'essere già stato a Narnia Fumetto ti ha aiutato?
Mi sono trovato benissimo! Era la prima volta che lavoravo su testi di Paola Barbato, e ammetto di essermi divertito tantissimo; il suo modo di descrivere le situazioni da illustrare è molto efficace!
Naturalmente conoscendo in parte gli ambienti da mettere in scena è stato per me un vantaggio, anche se Paola comunque non si è risparmiata di inviarmi una ricca documentazione.
Non dimentichiamo che il lavoro è stato fatto a più mani, quindi gran parte dei meriti vanno anche a Pietro Balzano che ha fatto un buon coordinamento.

A proposito di Narnia Fumetto: cosa pensi di questa manifestazione? Che ti sentiresti di dire a chi non c'è mai stato?
A Narnia Fumetto ci sono stato qualche anno fa e ci ritorno con grande piacere. Il fatto che la manifestazione si svolga in uno dei luoghi più incantevoli d'Italia non è un particolare da poco... che dire più? Mi sembra abbastanza per convincere chiunque: ACCORRETE TUTTI!!!

Progetti e sogni futuri?
Mi piacerebbe misurarmi su generi narrativi per me ancora inesplorati o ritornare sulle pagine dell'indagatore dell'incubo; sogno che in parte ho già realizzato grazie a Narnia Fumetto.

Maurizio Di Vincenzo

Maurizio Di Vincenzo nasce a Teramo il 7 maggio 1958. Si diploma nel 1980 all'Accademia di Belle Arti. Le sue prime esperienze editoriali risalgono al 1978, quando illustra tre fiabe per la Giunti, ma comincia a lavorare come disegnatore professionista solo nel 1985 per la rivista L'Eternauta della Comic Art. Nel corso del 1986 collabora con Tilt, Boy Comics, Pupa, Fichissimo. A partire dal 1987 disegna anche per Skorpio, Lanciostory (Eura Editoriale) e L'Intrepido (Casa Editrice Universo).
Per Comic Art nel 1992 pubblica Udo di Acquascura, serie fantasy scritta da Peppe Ferrandino. Con Granata Press di Luigi Bernardi partecipa all'avventura di Nero, storica rivista per la quale realizza la storia La Chiesa trionfante, e, nel 1993, collabora alla serie de La Bionda, personaggio di Franco Saudelli. Disegna il numero 0 di Rivan Ryan ed entra poi nello staff di ESP, serie di Michelangelo La Neve per la quale realizza il numero 4, Voci lontane, e il numero 13, Il cavaliere infinito.
Di Vincenzo entra nello staff di Dylan Dog nel 1998, e disegna il numero 139, Hook l'implacabile, storia d'esordio del disegnatore su testi di Pasquale Ruju, il numero 158, Nato per uccidere (ancora Ruju ai testi), il numero 168, Il fiume dell'oblio (su testi stavolta di Michele Medda), e il numero 231, Nightmare tour (testi di Pasquale Ruju) oltre a una storia del Dylan Dog Gigante numero 7, Il terzo occhio (Testi di Gianfranco Manfredi), e il Dylan Dog Gigante numero 11, Horror Cult Movie (testi di Ruju). Ha contribuito anche a Magico Vento, inchiostrando le matite di Giuseppe Barbati per i numeri 60-73-78-95-102  della serie e a Demian, disegnandone l'ultimo numero. Per il mercato francese ha collaborato con gli Humanoides associes realizzando: "Rangaku", su testi di Luca Enoch ,attualmente lavora per le edizioni Dupuis ed è all'opera su una storia in due volumi della serie "Secrets"su testi di Frank Giroud.
È docente alla Scuola Romana dei Fumetti.

Maurizio Di Vincenzo sul web:
www.mauriziodivincenzo.net

-Dylan Dog a Narni, che ormai ben conosci, visto che sei già stato ospite a Narnia Fumetto. Come è stato disegnare questa storia?
Disegnare questa storia è stato veramente divertente, ho sempre desiderato di poter partecipare a questo tipo di iniziative "corali" e farlo con colleghi con cui condivido anche un rapporto d'amicizia è stato ancora più stimolante.

-Dylan Dog ma non solo: che progetti hai nel breve periodo? E... a cosa sogni di lavorare in futuro?
Al momento sono al lavoro sul primo di due libri per il mercato francese, si tratta di una bella storia di amore e guerra, scritta da Frank Giroud, ambientata nel giugno del 1808 in Andalusia durante l'occupazione napoleonica. Uscirà non so bene quando, ma sicuramente nella collezione "Secrets" delle edizioni Dupuis. Per il futuro, sinceramente mi piacerebbe poter disegnare nuovamente un numero di ESP (chissà se qualcuno se lo ricorda ancora?), per ora devo accontentarmi di fare la copertina alla riedizione che raccoglie in un unico volume le storie disegnate da me e che uscirà a Lucca 2009 per i tipi della Comma 22.

-Ormai sei un "veterano" delle mostre da noi organizzate, visto che sei stato anche a Terni. Cosa ti è piaciuto, di Narni, cosa è migliorabile, secondo te?
Narni è un posto incantevole e la mostra mercato è veramente bella e interessante, visto il contesto in cui si svolge è piena di quell'atmosfera che solo i luoghi che hanno una storia ti sanno restituire.
A mio avviso è una delle mostre mercato più belle che si organizzano nel nostro paese e la presenza di qualche editore in più non guasterebbe .

Carmine di Giandomenico

Nato a Teramo il 13 aprile 1973, Carmine Di Giandomenico esordisce come disegnatore di fumetti nel 1994 disegnando la miniserie (di 4 numeri) Examen, scritta da Daniele Brolli per Phoenix Enterprise. L'opera che gli permette di farsi notare immediatamente da Marvel Italia, che gli commissiona, nel 1997, un numero della serie Conan, scritto da Chuck Dixon e pubblicato per il mercato spagnolo: La Espada Salvaje de Conan # 13 - El Ultimo Secreto de la Atlantida. È invece precedente, del 1995, la produzione Lovelorn Man #0, co-scritto con Cristian De Mattheis per Stylos Comics. Oltre ad avere collaborato come storyboard artist per la televisione e per il cinema (con i registi Martin Scorsese, Tsui Hark e Sergio Rubini), Di Giandomenico ha progettato e realizzato l'architettura per la città virtuale del sito ufficiale di Claudio Baglioni. Tra il 2000 e il 2001, per l'editore Montego pubblica Le Strabilianti Vicende di Giulio Maraviglia, Inventore,
miniserie di 3 scritta da Alessandro Bilotta con colori di Emiliano Colantoni. Il fumetto si aggiudica il premio Fumo di China come Miglior Personaggio dell'Anno 2001, ed è stato di recente ripubblicato da Free Books. Ancora in coppia con Bilotta, realizza il racconto breve Il Cantore dei Balocchi, apparso nel 2002 su Lexy Presenta numero 12 della Lexy, e inizia a lavorare alla saga distopica La Dottrina, in corso di pubblicazione (il primo volume risale al 2002) per conto di Magic Press e Gruppo Saldatori. Nel 2004 ha esordito come autore completo con l'opera in 2 parti Oudeis, rilettura in chiave cyber-fantasy del personaggio omerico di Ulisse, pubblicata da saldaPress. Nel 2007, dopo diverse collaborazioni con Marvel Comics per le testate What if... e Marvel Comics Presents, ha disegnato e scritto (in collaborazione con Zeb Wells) la miniserie Daredevil: Battlin' Jack Murdock.

Carmine Di Giandomenico sul web:
http://oudeis-ulisse.blogspot.com/" target="_blank" class="linkvecchi" rel="nofollow noopener">>http://oudeis-ulisse.blogspot.com/

http://www.oudeis.it/intro.html" target="_blank" class="linkvecchi" rel="nofollow noopener">>http://www.oudeis.it/intro.html

Non sei mai stato ospite a Narnia Fumetto, anche se è almeno un anno che noi organizzatori ti inseguiamo! Cosa hai sentito dire di questa manifestazione? Cosa ti aspetti?
Di narnia ne ho sempre sentito parlare Benissimo, soprattutto oltre che per la grande accoglienza dell'organizzazione, ma per il luogo scelto che è molto suggestivo.
Cosa mi aspetto? nulla, quando vado in un posto, non mi faccio mai l'idea di come possa essere l'evento.

Come ti sei trovato a lavorare su Dylan Dog? Ti è piaciuta l'ambientazione?
Prima dell'albo per Nania ho già lavorato su DYD, nel "Color Fest 2", e con il personaggio di DYD mi trovo bene, la sceneggiatura della
Barbato è ottima e dinamica, non dico altro svelerei troppo del volumetto di Narnia.
Mi è piaciuto tantissimo porter lavorare a questo progetto corale, che da sempre spimoli artistici fondamentali per chi disegna.
Inoltre DYD è un personaggio con il quale mi piacerebbe stringere una collaborazione più concreta. Ma sò anche, e sono cosciente, che questo
non avverrà. E non per il mio tratto, o la mia interpretazione, che sembrerebbe essere piaciuta in casa Bonelli.

Progetti e sogni futuri?
Progetti? Attualmente sto realizando da pochi giorni il sequel di
"Spider-Man Noir", in più in contemporanea dopo accordi presi con la Magic press e Saldapress, l'ultimo capitolo de "La Dottrina".
Per i sogni futuri? che so DYD? HEHHEHEHE scherzo, realisticamente parlando ci credo poco. Quello che so è che mi piacerebbe poter portare avanti un paio di mie idee che devo valutare e trovarne il tempo per poterle sviluppare bene.
E in fine il progetto futuro più importante che sto seguendo attualmente tra una tavola e l'altra, è il mio matrimonio con i suoi preparativi.

(In questa notizia la foto di Luigi Siniscalchi)

Narnia Fumetto 2009 e Dylan Dog - seconda parte