Terremoto in casa Marvel - Part II

di

Fonte: Panini Comics

"Vogliamo sfruttare lo spazio odierno per tornare sugli importantissimi eventi che stanno caratterizzando la Casa delle Idee in questi giorni di turbolenti cambiamenti, approfondendo quanto già accennato nella news di sabato scorso.
In corso di disquisizione potremmo fare riferimento ad anticipazioni e spoiler sulle future uscite, pertanto chi non volesse rovinarsi la sorpresa è caldamente consigliato di non proseguire nella lettura.
Sabato avevamo accennato a una rovente polemica fra Joe Quesada e J. Michael Straczynski, che aveva portato infine all'abbandono da parte di quest'ultimo della testata Amazing Spiderman e alla richiesta che il proprio nome venisse eliminato dai credits delle ultime due parti di One More Day.

L'Editor in Chief della Marvel ci rivela ora che la necessità di mettere mano all'ultima parte della sceneggiatura di Straczynski fu dettata soprattutto da alcune scelte operate dall'autore all'interno della storia, e che prevedevano la cancellazione da parte di Mefisto delle morti di Gwen Stacy e di Harry Osborn, nonché la riscrittura di gran parte delle storie degli ultimi trent'anni. A ciò si aggiunga che tali modifiche andavano a porsi in netto contrasto con la sceneggiatura di Brand New Day, così che si sarebbe dovuto modificare nuovamente un lavoro già pronto da più di un anno.
Piuttosto che cancellare una continuity ormai estremamente consolidata, si è preferito, nell'ottica di Quesada, cancellarne la memoria nelle persone. Ovvero, Mary Jane e Peter si sono sposati, ma nessuno ne ha ricordo. Harry Osborn è morto, ma la sua morte sarà rimossa dalle menti di tutti adesso che sembra essere miracolosamente tornato.
Dal canto suo Straczynski giustifica il suo intento di modificare la continuity con la coerenza di fondo che a suo avviso si dovrebbe tenere nei confronti di interventi magici come quelli di Mefisto.
Cambiamenti radicali allo status quo, quali la casa di May bruciata, le ferite di zia May, i ricordi del matrimonio, Harry vivo, gli spararagnatele, potrebbero essere giustificati soltanto da una cancellazione radicale del passato da parte del diavolo, come se molti eventi non avessero mai avuto luogo. In questo modo, a suo dire, si sono modificati elementi dello status quo che una semplice cancellazione della memoria non giustificherebbe assolutamente.
L'autore mostra infine tutto il suo rammarico per non aver potuto mettere fuori continuity i figli di Gwen Stacy e Norman Osborn, cosa che sembra avesse in mente di fare sin dall'inizio.
Insomma, le scosse telluriche in Casa Marvel non accennano a placarsi e sicuramente ci saranno ulteriori sviluppi da segnalare. Continuate a seguirci per saperne di più!"