Usagi Drop, focus on sul manga di Yumi Unita per GP Publishing

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Siccome il sito di GP PUBLISHING è attualmente in manutenzione, siamo lieti di ospitare nei nostri spazi, un articolo dedicato a una delle serie di maggior successo del catalogo GP MANGA! Daikichi Kawachi è un trentenne single che vive da solo in un piccolo appartamento, conducendo una vita alquanto disordinata scandita solamente dai ritmi del lavoro, secondo un copione ormai consolidatosi nel tempo. Ma la sua quotidianità inizia a cambiare sensibilmente in seguito alla morte del nonno. Recatosi nella casa del defunto parente per partecipare al rito funebre, si imbatte in Rin, una bambina di sei anni, sola e della quale non sapeva nemmeno l'esistenza. Chi è quella piccina che lo guarda con uno sguardo curioso e allo stesso tempo impaurito?

Indagando tra i famigliari scopre, non senza difficoltà, che si tratta della figlia illegittima del nonno, frutto di una relazione extraconiugale di questi con una donna molto più giovane che ha da tempo abbandonato la bambina, della quale ora nessuno sembra potersi (o volersi...) occupare. Mosso da compassione e da simpatia, Daikichi si avvicina a Rin e decide, sorprendendo la famiglia, di prendere la piccola con sé e di portarla a casa sua per averne cura. Una decisione che inizialmente pare temporanea, diventa con il tempo definitiva, finendo per stravolgere per sempre la vita del giovane.

Comincia così Usagi Drop, manga scritto e disegnato da Yumi Unita, serializzato sulla rivista Feel Young di Shodensha a partire dal 2005 fino al 2011 e successivamente raccolto in nove volumi; un'opera delicata e commovente che porta in scena un tema, quello dell'improvvisa comparsa nella vita di un giovane uomo di un bambino da accudire, che viene qui rappresentato con molto equilibrio, concretezza e un pizzico di leggerezza. Proprio l'estremo realismo nel rappresentarci la vita dei protagonisti nella sua concretezza, dalle cose più banali della vita quotidiana alle difficoltà per Daikichi nel riorganizzarsi e nell'affrontare problemi di cui non era assolutamente a conoscenza, rende questa storia molto piacevole e interessante, tanto più a un pubblico occidentale, che potrà trovare in essa anche alcuni spunti curiosi sulla vita dei bambini in Giappone. Al di là di questo aspetto, la trama è tutt'altro che scontata; non mancano momenti topici e toccanti, mentre la caratterizzazione dei personaggi è ottima, tanto per i due protagonisti che per i comprimari che popolano le vicende. In particolare si segnalano Koki Nitani, coetaneo di Rin e suo compagno di scuola che si affezionerà molto alla figura maschile di Daikichi, e sua madre Yukari Nitani, donna divorziata e preziosa fonte di consigli per l'inesperto protagonista, una coppia di personaggi in qualche modo speculare a quella formata da Rin e Daikichi. A essi si aggiungono Reina Maeda, cugina di Daikichi, sua figlia Haruko, e la madre (degenere? Ai lettori giudicare...) di Rin, Yoshi Masako.

La narrazione procede infondendo un senso di tranquillità nel lettore, di malinconia mista a dolcezza, alternando momenti anche divertenti ad altri più intimi e riflessivi, avvalendosi di un disegno pulito, fatto di tavole luminose ed essenziali, che sottolineano la centralità dei personaggi rispetto all'ambientazione e agli sfondi delle loro azioni. A differenza di manga per certi versi assimilabili quali My girl di Mizu Sahara, pubblicato da J-Pop, o di Aishiteruze Baby di Yoko Maki, in Usagi Drop il protagonista sceglie di portarsi in casa una bambina (di fatto sua zia!) consapevolmente e senza essere tenuto a farlo. Certamente anche in questo caso, almeno per la prima parte del manga, la storia si focalizza sulla costruzione del rapporto uomo-bambina e nel sottolineare il cambiamento che avviene nella vita di questi personaggi, ma la scelta consapevole di Daikichi e il fatto che la madre madre di Rin sia ancora viva segnano due profonde differenze rispetto ai manga "analoghi" che abbiamo citato. Aldilà delle differenze o delle somiglianze per quanto attiene ai contenuti, è nelle atmosfere e nella poesia che si respira in ogni pagina che Usagi Drop si segnala come un manga fuori dall'ordinario. Un aspetto questo reso perfettamente dall'adattamento fatto da Production I.G. con una serie animata di undici episodi (più quattro special) realizzata nel 2011 e dal live action uscito sempre nello stesso anno avente come protagonista il celebre Ken'ichi Matsuyama, due ottime produzioni che hanno saputo cogliere il merito maggiore dell'opera della Unita: saper descrivere l'universo infantile con delicatezza e dimostrare la capacità dei bambini di sorprendere e trasmettere emozioni.

USAGI DROP
di Yumi Unita
12x17, b/n + col.
5,90 euro cad.
10 volumi - serie completa
FONTE: J-POP Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti
Usagi Drop

Usagi Drop

  • Tipo: Manga
  • Tipo Fumetto: Manga
  • Casa Editrice: Non disponibile