Uscite di BeccoGiallo nei mesi di gennaio-aprile 2009

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Di seguito tutte le uscite mensili della casa editrice BeccoGiallo da gennaio fino al mese di aprile 2009. Per la chesklist si ringrazia il sito MANGAFOREVER

Leonardo Valenti/Fabiano Ambu
IL MASSACRO DEL CIRCEO
28 Gennaio 09 - 15,00 euro - pp. 160

Roma, 30 settembre 1975. Tre giovani neofascisti del quartiere bene Parioli, Angelo Izzo, Gianni Guido e Andrea Ghira, sequestrano, violentano e torturano due giovani ragazze di modesta estrazione sociale in una villa sul promontorio del Circeo. Rosaria Lopez, 19 anni, muore per annegamento dopo le atroci barbarie subite. Donatella Colasanti, 17 anni, picchiata e seviziata, si salva miracolosamente fingendosi morta. Verrà ritrovata nuda e sanguinante, sfinita e in stato di choc, nel portabagagli di una Fiat 127 parcheggiata a Roma, quartiere Salario. Accanto a lei, il corpo massacrato dell'amica Rosaria.
LEONARDO VALENTI, sceneggiatore TV di Distretto di Polizia, RIS Delitti imperfetti e Romanzo Criminale (serie trasmessa su Sky), ha scritto La Banda della Magliana
(BeccoGiallo, 2007).
FABIANO AMBU, nato a Cagliari, si è diplomato all'Accademia delle Belle Arti di Sassari. Ha disegnato L'insonne (Free Books, 2006).

 
Ted Rall
Stan Trek
25 Febbraio 09 - 16,50 euro - pp. 310

Il giornalista americano finalista al Pulitzer Ted Rall ha condotto un'inchiesta giornalistica per dieci anni sul campo in Cina, Russia, Georgia e nelle nuove repubbliche dell'ex Unione Sovietica, svelando le trame sottili dei nuovi giochi di potere per il controllo del petrolio e del gas in Asia Centrale, gli interessi geopolitici dell'amministrazione USA e le strategie dell'occidente nei territori della Georgia, Afghanistan, Turkmenistan, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan. Assemblando con maestria saggio scritto, documenti fotografici e reportage a fumetto, Ted Rall ci dona un minuzioso e originalissimo reportage giornalistico dalla nuova polveriera del mondo moderno, dove gli osservatori, da tempo, intravedono una miscela esplosiva di povertà, autoritarismo e violenza che con ogni probabilità incendierà la miccia del prossimo conflitto globale.
TED RALL, 45 anni, finalista al Premio Pulitzer e due volte vincitore del Premio per il giornalismo Robert Kennedy, lavora per la Universal Press Syndicate. Corrispondente dall'Asia Centrale, è uno dei più apprezzati e lucidi scrittori di saggistica politica americana e massimo esponente del graphic journalism statunitense.

 
Alessandro Lise/Alberto Talami
QUASI QUASI MI SBATTEZZO
25 Marzo 09 - 15,00 euro - pp. 144

Alberto ha 30 anni e di mestiere fa l'operaio. Da piccolo, come tutti i bambini, è stato battezzato nella chiesa del suo paese, ma oggi, da grande, non crede più in Dio e non frequenta la chiesa. Un giorno, tornato dalla fabbrica, di fronte all'immagine televisiva di Papa Ratzinger che stringe la mano di George W. Bush inginocchiato davanti al Pontefice decide che è arrivato il momento di "dire basta", e comunica ai genitori e ai parenti di voler uscire per sempre dalla chiesa cattolica. Ma come si può fare? A chi rivolgersi? Alberto, in un divertente, struggente diario, ci racconta la sua vera incredibile odissea.
ALESSANDRO LISE, classe 1975, collabora con l'etichetta indipendente Ernestvirgola. Ha sceneggiato storie a fumetti per Nicola Pesce e per BeccoGiallo.
ALBERTO TALAMI, classe 1973, collabora con Ernestvirgola. Lavora come operaio (a tempo determinato).


Zeina Abirached
IL GIOCO DELLE RONDINI
22 Aprile 2009 - 18,00 euro
"Zeina Abirached è la nuova Marjane Satrapi", Art Spiegelman

Zeina nasce a Beirut, in Libano, nel 1981, quando il suo Paese è in guerra da ormai sei anni. Abita con i genitori sulla linea di confine che separa Beirut Est da Beirut Ovest. La sua infanzia è incorniciata da strade dissestate, posti di blocco, carri armati, cecchini. "Per me la guerra è stata la normalità. Io ci sono nata, dentro la guerra. La fine della guerra, se vogliamo, ha significato per me la fine dell'innocenza." Per questo, quando Zeina racconta la sua adolescenza sotto le bombe che piovono dal cielo di Beirut, il suo tono non è mai triste, catastrofico. Preferisce ricordare la voce dei suoi nonni, il volto dei vicini più simpatici, i giochi di fortuna fatti con il fratello più piccolo. "Nostra madre trovava sempre nuovi espedienti per poterci rincuorare. Nei momenti peggiori, quando ci faceva fare le valigie in tutta fretta per prepararci a una fuga imminente, ci diceva che stavamo soltanto partendo per le vacanze, e ci chiedeva se volevamo portare con noi le nostre biciclette".
Zeina è nata in Libano 27 anni fa. Ora vive in Francia

Comicsitalia

Comicsitalia