Uccidete il pipistrello

Uccidete il pipistrello

Roberto Canis è un uomo come tanti: la routine della pensione, un divorzio alle spalle, un figlio con cui parla poco. Ma quel che gli fa brillare gli occhi è un’eterna passione per il personaggio di Batman, che lo ha portato, fin dall’infanzia, a divorarne i fumetti, a collezionarne le action figure e ad appassionarsi prima ai telefilm con Adam West negli anni ’60, poi alla serie di film cominciata con il «Batman» di Tim Burton del 1989. Come molti altri, Roberto freme per l’uscita dell’ultima, attesa pellicola, «Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno», ma anche qualcun altro sta aspettando il momento: un folle, imprevedibile terrorista ha preparato una catena di crimini e delitti ispirati ai colpi che gli avversari di Batman mettono in atto film dopo film. Soltanto Roberto Canis sarà in grado di capirlo e di decifrare la chiave che lega un misfatto all’altro, fino a prevedere - inascoltato dalla polizia - l’ultimo, efferato attentato. Aiutato dal figlio Alfredo e dal cane Bruce, a bordo di una scalcinata, ma rombante Mini, Roberto arriverà in fondo fino a scoprire la motivazione dietro il piano dell’insospettabile - e per questo spaventoso - avversario. Uccidete il pipistrello è un romanzo di Sergio Badino.
INFORMAZIONI SCHEDA