Anteprima CivilWar

Il più grande evento Marvel

Articolo a cura di
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Civil War, il crossover più importante, se non il più importante, della storia Marvel. Come sempre avrà una sua serie regolare (di 6 numeri) dove verranno narrati gli eventi principali; oltre a questi però ci saranno vari tie-in, sparsi in varie testate, che mostreranno gli eventi secondari. La differenza con gli altri cross-over è che questa volta non ci sono entità cosmiche da battere o nemici in comune che minacciano di distruggere il pianeta. Civil War è una guerra tra fratelli, tra compagni di mille battaglie. Ma come si è giunti a questo?
Un giovane gruppo di eroi, i New Warriors, partecipavano da poco ad un reality. 24 ore su 24 delle telecamere li seguivano in ogni loro missione, promettendo loro fama e successo. Questo fin quando Speedball e compagni non incontrarono un gruppo di nemici ben al di sopra delle loro capacità. Sottovalutandoli, o sopravvalutandosi, i New Warriors li attaccarono, senza tenere in conto che tra loro c'era Nitro, uno spregevole criminale in grado di generare un'esplosione potentissima. Messo alle strette, Nitro provocò un esplosione che distrusse un intero quartiere, compresa la scuola dove milioni di bambini stavano facendo lezione. Tutto questo in diretta, di fronte alle telecamere.
Lo sdegno e il dolore portarono all'odio. Odio verso chiunque indossi un costume.
Da tempo il Governo voleva far passare una legge di registrazione che obbligava tutti i supereroi ad identificarsi e svelare la propria identità a dei corpi speciali, in modo da poterli colpire quando responsabili di atti illeciti. L'intervento di Tony Stark (IronMan) e di Peter Parker (L'UomoRagno) li fece desistere dal porla in atto, ma dopo l'incidente di Stamford la legge divenne attiva.
Ora ogni super-uomo, in quanto tale, è costretto a registrare la propria identità. Nel caso in cui voglia esercitare i suoi superpoteri per aiutare il prossimo, deve prima superare uno speciale addestramento che gli conferirà i permessi per essere un supereroe.
Questa legge ha immediatamente spaccato l'intero universo Marvel. Da una parte abbiamo IronMan, deciso a seguire le direttive della legge. Dall'altra Capitan America, simbolo del patriottismo, deciso a combattere quanto emanato dal Governo.
Ogni super-uomo ora è posto di fronte ad una scelta. Una scelta che influenza anche noi, semplici spettatori. Una domanda che, in questo momento, è sulla bocca di tutti:
Tu, da che parte stai?
Per aiutarvi nella scelta vi proporremo qui di seguito le diverse visioni delle fazioni (almeno fino a Civil War 3), spetterà poi a voi decidere da che parte stare.

IronMan

Nel mondo (Marvel) ormai basta avere dei superpoteri ed un costume per sentirsi degli eroi. Chiunque, senza allenamento, può indossare un costume e mettere in pericolo, con i suoi comportamenti sconsiderati, la vita dei civili. Il terribile incidente di Stamford ha dimostrato quel che già sapevamo. E' giusto che chi ha dei superpoteri venga addestrato ad utilizzarli. Molti cominciano quest'attività quasi per gioco, ma devono capire che sotto c'è molto di più, che sulle loro spalle grava il peso di milioni di vite. Le identità segrete verranno mantenute al sicuro dallo S.H.I.E.L.D. ma almeno nessuno potrà più nascondersi agli occhi della legge. Chiunque deciderà di porsi contro l'atto di registrazione verrà catturato con la forza. Sarà un criminale a tutti gli effetti.

Alcuni dei supereroi che hanno aderito all'atto di registrazione: Iron Man, L'Uomo Ragno, I Fantastici 4, She-Hulk, Calabrone, Wasp...

Capitan America

L'incidente di Stamford è stato terribile, ma questo non può cambiare l'ordine delle cose. Molti super-eroi hanno già rese note le loro identità, ma altri non possono. Non possono perchè questo metterebbe in pericolo le vite delle persone che amano. Lo S.H.I.E.L.D. dice di poter tenere al sicuro i loro dati, ma quante volte ci sono state delle fughe di informazioni? Nessun super-uomo potrà più dormire sonni tranquilli. L'atto di registrazione va contro quello che sono sempre stati i supereroi. Persone speciali che decidono di nascondere il loro volto al mondo per preservare la vita delle persone che amano. Per poter tornare ogni sera a casa, togliersi la maschera, e dormire tra le braccia della persona amata senza preoccupazioni. Per questa libertà combatteranno contro chi li vuole catturare, ma contemporaneamente continueranno a cacciare i criminali ed aiutare i cittadini.

Alcuni dei supereroi che resistono all'atto di registrazione: CapitanAmerica, Ercole, Daredevil, Falcon, I Giovani Vendicatori, Cloak, Dagger, Cable...

Wolverine

I Mutanti sono già stati registrati dal Governo dopo la decimazione e restano neutrali di fronte all'atto di registrazione. Ma è comunque impossibile restare con le mani in mano. E' stupido ed inutile che i super-eroi combattano tra loro. Bisogna innanzitutto scovare ed uccidere il responsabile di tutto. Colui che ha ucciso milioni di vite. Nitro. La vendetta. Solo questo conta.

Civil War Civil War si presenta subito come uno dei migliori cross-over mai presentati dalla Marvel. I disegni e la sceneggiatura sono perfetti, mentre i vari tie-in tendono, come sempre, ad essere tendenzialmente meno curati. Non manca che altro che rispondere alla domanda che segue e contraddistingue CivilWar: TU...DA CHE PARTE STAI?

Altri contenuti per Civil War