One-Punch Man Stagione 2, analizziamo il nuovo teaser trailer

Scopriamo insieme cosa ci riserva la seconda stagione di One Punch Man analizzando brevemente il nuovo teaser trailer della season 2.

anteprima One-Punch Man Stagione 2, analizziamo il nuovo teaser trailer
Articolo a cura di

One Punch Man, il manga creato sul web da ONE e successivamente ridisegnato da Yusuke Murata, in meno di dieci anni è riuscito a raggiungere un pubblico davvero ampio, rendendo così Saitama, l'eroico quanto buffo protagonista dell'opera, un'icona pop riconoscibile apprezzata in Giappone (come in molti altri paesi) quasi quanto mostri sacri come Goku, Rufy e Naruto. Ovviamente, visto il grande successo del manga, nel 2015 l'opera è stata riadattata in versione anime grazie allo studio d'animazione MADHOUSE, ampliando ulteriormente la già nutrita schiera di fan. La serie, di cui sono disponibili i primi 12 episodi sulle piattaforme streaming VVVVID e Netflix, tornerà sotto i riflettori ad aprile 2019 con una seconda stagione che promette non poche sorprese.
Prima di imbarcarci nell' analisi del recente teaser trailer della season 2, è forse bene però ricordare a tutti chi è Saitama.

Scarica di pugni normali

L'autore ONE, in un giorno imprecisato del 2009, ha ben pensato (non senza un tocco di genialità) di raccogliere in un grande calderone tutti i cliché tipici degli shonen manga per, fondamentalmente, parodizzarli uno per uno. One-Punch Man narra la storia di Saitama, un giovane come tanti che però, grazie a un duro allenamento composto da 100 flessioni, 100 squat, 100 addominali, 10 km di corsa e tre pasti al giorno (per tre anni) è riuscito a ottenere una forza e una resistenza fisica sovrumani, perdendo al contempo tutti i capelli.
Il plot principale, molto semplice, si basa sul colpo principale del protagonista, un semplice pugno che, quando scagliato contro qualunque tipo di avversario, fa uscire immancabilmente Saitama vincitore da ogni scontro.Basandosi su questo espediente a tratti elementare, l'autore è riuscito a costruire un universo narrativo interessante e ricco di spunti originali, dato che la virtuale onnipotenza del protagonista non diventa per lui un reale vantaggio quanto in realtà quasi un handicap.
Saitama, infatti, con il passare del tempo sviluppa una vera e propria apatia per il mondo che lo circonda, soprattutto perché non sembra trovare da nessuna parte un avversario in grado di impensierirlo o metterlo semplicemente in difficoltà.
L'unico stimolo che gli rimane è quindi quello di provare a scalare le classifiche dell'Associazione Eroi, una sorta di ranking riguardante le persone dotate di abilità speciali (a cui è assegnato un grado relativo alla loro abilità nel risolvere i problemi provocati da mostri e/o disastri naturali).

Paradossalmente però, la forza straordinaria del protagonista non basterà per renderlo da subito l'eroe migliore di tutti agli occhi dei cittadini, particolare ancora una volta in grado di mettere in luce la grande abilità di One nello sviluppare determinati snodi narrativi in modo sempre intelligente e mai banale.

Io... sono diventato troppo forte.

Dopo svariati mesi di attesa, è stato infine pubblicato un nuovo teaser trailer relativo alla seconda stagione di uno degli anime più apprezzati e seguiti degli ultimi anni, disponibile dal prossimo aprile. Dopo alcuni secondi di silenzio, in grado di alzare l'hype a mille, il teaser ci mostra in rapida sequenza vari personaggi presenti nella serie (con vari dati personali tra cui la loro altezza e la loro età), a iniziare ovviamente da Saitama, mostrato sia con un'espressione seria sia con la sua solita faccia apatica.
Seguono poi Genos, il Cyborg co-protagonista delle vicende che il nostro Saitama ha deciso di prendere sotto la sua ala come allievo e Sonic il Supersonico, ninja mercenario che tenta ostinatamente di voler uccidere il protagonista fallendo però ogni volta miseramente. Oltre a loro, nel teaser vediamo anche altri personaggi, tra cui Fubuki, la bella comandante del gruppo Hellish Blizzard, il minaccioso King, che viene descritto come l'uomo più forte sulla faccia della Terra e infine Garou, un giovane ragazzo dall'aspetto minaccioso che molto probabilmente riuscirà a creare più di qualche grattacapo ai nostri protagonisti, dato che sarà, quasi sicuramente, al centro dei riflettori durante l'intera seconda stagione.

Dal punto di vista tecnico, per quanto dal teaser non sia ancora possibile constatare la cura con la quale siano state realizzate le animazioni dei combattimenti, ci si può per il momento ritenere abbastanza soddisfatti del lavoro svolto dallo studio d'animazione J.C. Staff.
In linea generale, infatti, i personaggi sembrano disegnati con uno stile leggermente più maturo e spigoloso rispetto al passato, riuscendo a donare agli stessi anche un maggior carisma. Si è poi anche deciso di puntare su una color palette leggermente diversa rispetto alla season 1, forse per dare a tutti i disegni un tono leggermente più dark.Insomma, la sensazione è che l'assetto visivo della serie voglia volutamente discostarsi dall'ottimo lavoro svolto dai ragazzi di MADHOUSE, più pragmatico sul versante della colorazione ma ugualmente spettacolare e fluido per quanto riguarda le animazioni: una perplessità, questa, che attanaglia i fan da tempo, timorosi che l'eccezionale comparto artistico dei precedenti episodi non possa ripetersi con il cambio di produzione.

One-Punch Man Stagione 2 La seconda stagione di One Punch Man promette di riservare molte sorprese ai fan di Saitama, grazie a un nuovo villain carismatico e a un comparto tecnico rinnovato in ogni suo aspetto ma comunque fedele alla base di partenza. Aprile non è così lontano... che la forza de IL PUGNO sia con voi!