Pokémon Mewtwo Strikes Back Evolution, analisi del nuovo trailer

Pokémon the Movie Mewtwo Strikes Back: Evolution è pronto a farci tornare negli anni 2000, riportando alla ribalta gli storici Mew e Mewtwo.

anteprima Pokémon Mewtwo Strikes Back Evolution, analisi del nuovo trailer
Articolo a cura di

Il franchise dei Pokémon, da sempre sulla cresta dell'onda, in questi ultimi mesi è riuscito a catalizzare su di sé l'attenzione grazie all'annuncio di numerose opere inedite e ritorni storici.
Dal nuovo trailer dedicato a Detective Pikachu fino ai reveal dei nuovi capitoli videoludici Spada e Scudo, il brand non accenna minimamente a calare di popolarità, grazie al supporto costante della propria fanbase.
Di recente poi è stato presentato anche Pokémon - The Movie: Mewtwo Strikes Back Evolution, remake del primo, storico, film animato sui Pokémon arrivato nelle sale nel 2000 e rimasto nel cuore dei fan dal primo momento.
Grazie anche all'effetto nostalgia, l'imminente remake potrebbe invogliare non solo i più piccoli ma anche i fan storici della saga a tornare in sala per rivivere l'epopea di Mew e Mewtwo.

Mewtwo colpisce ancora

Il recente reveal trailer non perde tempo in preamboli, cercando da subito di far immergere lo spettatore all'interno del racconto. Fin dai primi secondi, infatti, la musica che accompagna le immagini presenta un ritmo incalzante, cercando di avvicinarsi sempre di più a un tono epico e a tratti dark. Nei primi venti secondi fanno poi la loro comparsa Mew e alcuni Pokémon clonati, particolare in grado di farci comprendere che molto probabilmente l'intera opera proverà a rimanere fedele all'opera originale, almeno da un punto di vista contenutistico.

Dopo la comparsa del logo del franchise, seguito da alcuni testi su sfondo nero, vengono mostrati nuovi frame dell'opera, in cui il protagonista diventa Mewtwo.
Prima della fine riusciamo anche a vedere chiaramente gli storici protagonisti della prima serie animata, cioè Ash, Misty e Brock, sicuramente tra i personaggi più amati dai fan (e forse anche quelli maggiormente rappresentativi del brand).

Dopo la comparsa del titolo, a cui si aggiunge in seguito anche la parola Evolution, l'ultima scena ci mostra Meowth, storico membro del Team Rocket, alle prese con un curioso Mew, che però scompare improvvisamente prima di essere scoperto.

Nonostante la breve durata del trailer, fin da ora è possibile provare a fare alcune supposizioni su quello che andremo a vedere in sala prossimamente.Il lungometraggio, diretto da Kunihiko Yuyama e Motonori Sakakibara, si pone come un remake rinnovato sì nell'aspetto grafico ma comunque fedele al materiale di partenza. Il film originale, ovviamente parte integrante dell'universo dei Pokémon, oltre a momenti scanzonati e leggeri presentava comunque anche varie sequenze maggiormente seriose.

Lo stesso Mewtwo, l'iconico villain dell'opera, è stato concepito con una personalità sfaccettata, capace di entrare in empatia con lo spettatore, per via della sua natura non solo di carnefice ma anche (o forse soprattutto) di vittima. Il remake, se deciderà di puntare nuovamente sull'introspezione del villain principale, potrebbe regalare più di una sorpresa ai fan, dato che i risvolti per una trama matura ci sono già tutti.

La criticità maggiore di un'operazione di questo tipo è però quella legata al tempo trascorso dal film originale; dato infatti che sono passati ormai vent'anni, riproporre l'opera in formato shot for shot potrebbe magari risultare deludente per chi ha già visto il primo lungometraggio.
Negli anni 2000, infatti, il brand dei Pokémon ha forse raggiunto il suo boom massimo di popolarità, grazie anche al film d'animazione originale, che ha consacrato definitivamente i mostricciatoli creati da Satoshi Tajiri e distribuiti in tutto il mondo attraverso i videogiochi Nintendo.

Il film è riuscito ad accaparrarsi il favore del pubblico anche per l'elevato grado di mistero dietro alle figure di Mew e Mewtwo (oltre a una campagna marketing ben realizzata, come la scelta di regalare delle carte promo uniche per promuovere la visione del film).
Bisogna quindi vedere se questo remake riuscirà a catturare i fan come in passato, dato anche che ormai sono usciti un sacco di nuovi Pokémon e ovviamente sia Mew che Mewtwo non rappresentano più qualcosa di sconosciuto o misterioso. Bisogna anche considerare, però, che procedere in una direzione completamente diversa rispetto all'opera originale potrebbe suscitare le ire dei fan; il successo o meno di questo remake, almeno per ora, è quindi molto difficile da prevedere.

Evoluzione?

A fronte di tutte le possibili speculazioni sulla trama e sul riscontro positivo o negativo della pellicola, a suscitare maggior clamore ci ha pensato la scelta (per molti fan discutibile), di puntare tutto sulla computer grafica.
Anche quindi da questo punto di vista, è forse doveroso fare qualche precisazione in merito; il primo film, infatti, è invecchiato molto bene anche a livello tecnico, grazie al supporto costante che ha ricevuto (nel 2013 è stata infatti trasmessa la versione in alta definizione).

Puntare nuovamente sull'animazione tradizionale, ricalcando oltretutto la stessa trama, avrebbe forse generato un grande malcontento tra i fan, desiderosi magari di vedere qualcosa di completamente diverso o innovativo. D'altro canto, la scelta di puntare esclusivamente sulla CGI, potrebbe invece scontentare tutte quelle persone che non vedono di buon occhio l'utilizzo smodato di questa tecnica, soprattutto in rapporto a molte produzioni anime recenti.

Negli ultimi anni, infatti, numerosi studi d'animazione hanno deciso di virare bruscamente verso l'animazione digitale, così da contenere i costi di sviluppo, salvo poi creare opere sicuramente non eccelse da un punto di vista prettamente visivo.
La computer grafica utilizzata nel remake però, pur non puntando sicuramente al fotorealismo, risulta in generale di pregevole fattura.

Bisogna però ovviamente vedere come verranno gestite le animazioni nella loro totalità, soprattutto durante i combattimenti tra Pokémon, che sicuramente non mancheranno durante il corso della pellicola.
Forse, un film in live action avrebbe potuto fare la differenza, ma ovviamente sarà Detective Pikachu a sondare il terreno per possibili nuovi adattamenti del brand con attori reali.

Pokémon the Movie - Mewtwo Strikes Back: Evolution Pokémon - The Movie: Mewtwo Strikes Back Evolution è un prodotto sicuramente difficile da catalogare, capace di puntare sull'effetto nostalgia tanto quanto sull'innovazione (almeno in campo tecnico), presentando però più di un'incognita sulla riuscita finale del progetto. Molto probabilmente, alla sua uscita il film dividerà in due il pubblico, soprattutto per via del confronto che inevitabilmente si farà con l'opera originale, ancora oggi probabilmente il lungometraggio animato migliore del franchise Pokémon.