Netflix

Carole & Tuesday: prime impressioni sulla Parte 2 dell'anime di Watanabe

La seconda parte di Carole & Tuesday è disponibile su Netlfix. Noi abbiamo visto il primo episodio e siamo pronti ad analizzarlo per voi.

first look Carole & Tuesday: prime impressioni sulla Parte 2 dell'anime di Watanabe
Articolo a cura di

Le giovani Carole e Tuesday, al netto delle tante problematiche affrontate, sia nell'immediato sia nel più remoto passato, ce l'hanno fatta. Gli sforzi, le palpitazioni, le notti in bianco, il sudore e le lacrime - sia di gioia sia di dolore - hanno finalmente avuto un senso. L'ultimo episodio della prima parte di stagione di Carole & Tuesday ci ha salutato con un messaggio: un monito di speranza su quanto, sforzandosi, i sogni possono essere raggiunti. Tutto ciò può avvenire a patto, però, di avere le carte in regola per poterli perseguire.

Dopo aver strappato una sorta di vittoria a pari merito con la super favorita Angela e l'accesso ad un debutto sulla scena in piena regola, quali difficoltà e quali soddisfazioni attendono le nostre due giovani artiste dal talento smisurato? Forse è ancora presto per parlare. Intanto, però, possiamo dirvi com'è stato tornare a respirare musica a pieni polmoni grazie al ritorno sul catalogo di Netflix della serie ideata dal maestro Shinichiro Watanabe, il leggendario creatore di Cowboy Bebop.

Dove eravamo rimasti

La notorietà, a qualsiasi livello, è un avversario ostico, minaccioso, uno di quelli che possiedono diverse frecce al proprio arco. E, rapidamente, le due giovani musiciste sono costrette ad acquisire familiarità con questo agrodolce boccone. Se da un lato, infatti, le luci della ribalta possono emozionare e innalzare il proprio ego, dall'altro è chiaro quanto un mondo ostico come quello dello spettacolo richieda tanta fatica e sacrifici. Il primo episodio della seconda parte di Carole & Tuesday parte proprio da qui, con il raggiungimento di un sogno che, ben presto, si rivelerà per ciò che è in realtà: la primissima tappa di un percorso ancora lungo e costellato di alti e bassi.

Dopo aver ottenuto un successo crescente, per la coppia più amata di Marte è già tempo di fronteggiare scelte difficili che, potenzialmente, potrebbero dare una svolta nel bene o nel male alla loro intera carriera. Per fortuna, però, ad accompagnarle c'è Gus, sempre arguto e lungimirante, i cui consigli hanno finora hanno rappresentato una delle cose migliori della loro giovane carriera e, più in generale, anche della loro vita.

Proprio grazie ai consigli di Gus, oltre alla loro incredibile "fame" e tenacia, la storia prenderà una piega del tutto inaspettata, già dalle primissime battute. Si potrebbe rifiutare un contratto faraonico con una delle multinazionali più importanti del settore per tentare una strada tutt'altro che sicura e paurosamente in salita? La risposta, se vi chiamate Carole & Tuesday, è probabilmente sì. E ciò è esattamente quello che accade...

Dove andremo

Crescere, nella vita come nella carriera, è una tappa fondamentale. Questo episodio si sofferma proprio su questo fondamentale aspetto, ma non soltanto. C'è spazio per una carrellata generale sulle forze in campo, sugli antagonisti ma anche sui protagonisti, vecchi e nuovi che siano, che sembriamo destinati a vedere sugli schermi per altro tempo.

Spicca, ad esempio, il ritorno - ma non avevamo molti dubbi al riguardo - dell'antagonista principale della serie, la bella e brava Angela, il cui talento viene prontamente rispolverato, per rinfrescare la mente degli spettatori ma anche per ricordare al mondo intero che lei è sempre lì, pronta come non mai ad azzannare la giugulare di ogni avversario con la sua splendida voce.

Scandito da un ritmo generale più lento rispetto alla prima parte di Carol & Tuesday, la puntata introduce anche nuovi volti, alcuni dei quali sembrano destinati a rivestire un ruolo determinante nella storia. Ci è sembrata chiara, ad esempio, l'intenzione di sfruttare maggiormente le famiglie delle due protagonista, sia quella altolocata di Tuesday sia quella misteriosa e apparentemente inesistente di Carole, ma questo avremo modo di approfondirlo in un secondo momento.

E, sulle note di una nuova melodia, imbastita un po' per caso, questo primo episodio si avvia verso i titoli di coda proprio con la presentazione di un nuovo volto, un figuro misterioso e ambiguo che, siamo sicuri, rappresenterà per Carole e Tuesday un altro asso nella manica da sfoggiare, magari, nel momento del bisogno. Perché, no, la coppia d'oro di Mars Bightest non è mai sazia e non ha intenzione di fermarsi e noi, chiaramente, siamo con loro!

Futuro incerto, una sola certezza

Se la narrazione prova a dare uno scossone generale, aprendosi a risvolti tematici inesplorati e inaspettati, ciò che rimane una certezza è il grande lavoro svolto sul comparto tecnico. L'opera di Watanabe, realizzata con lo splendido supporto dello Studio Bones, riesce ancora a stupire con le sue principali qualità estetiche, già ampiamente apprezzate nel corso della prima parte e che qui ritornano immutate. Il tratto, le animazioni e la scelta cromatica generale risultano quasi sempre superlativi ed è sempre bello notare il grande sforzo profuso sulla caratterizzazione dei personaggi.

Sia quelli vecchi sia quelli nuovi sono letteralmente avvolti in un'aura di personalità e carattere respirabile a pieni polmoni, e non vediamo l'ora di scoprire come questi si evolveranno nel corso del tempo. Stesso discorso per quanto riguarda il doppiaggio e il sonoro in generale. Le (poche) canzoni ascoltate in questo primo episodio della seconda parte di Carole & Tuesday ci hanno subito ricordato tutta quella magia che l'opera riesce a portare in scena ogni qualvolta si esibisce uno o un altro artista e il doppiaggio italiano, almeno per ora, si è dimostrato ancora all'altezza della situazione.

Carole & Tuesday Questo primissimo contatto con la seconda parte di Carole & Tuesday è stato uno dei regali più apprezzati di questo Natale. Tornare a respirare l'aria di Marte, in compagnia della coppia d'oro di Mars Brightest, è stato un vero toccasana, grazie ad un episodio che si collega con forza alla prima metà di stagione e che spalanca con facilità le porte a nuovi orizzonti, sia musicali sia narrativi. Siamo sinceramente curiosi di scoprire come si evolverà la carriera delle due giovani e come si comporrà il mosaico generale di un immaginario più variegato di quanto sembra. A tutte queste domande, però, potremmo rispondere soltanto in futuro.