Netflix

Durarara!!X2: impressioni preliminari sul nuovo anime di Netflix

È disponibile per lo streaming sulla piattaforma Netflix Durarara!!X2. Diamo insieme un primo sguardo a questo colorato prodotto targato studio Shuka.

first look Durarara!!X2: impressioni preliminari sul nuovo anime di Netflix
Articolo a cura di

Nell'ormai storica diatriba tra junbungaku (letteratura pura) e taishubungaku (letteratura d'evasione) le cosiddette light novel andrebbero sicuramente ascritte al secondo genere. Per chi non lo sapesse, le light novel - o ranobe - sono un tipo di romanzo giapponese caratterizzato da illustrazioni in stile manga e da una prosa molto semplice (facilitata dal frequente utilizzo dei furigana, caratteri stampati in prossimità di alcuni kanji per facilitarne la pronuncia e la comprensione) che, unitamente alla limitata lunghezza, lo rende perfetto per attirare un pubblico di giovani e giovanissimi. Il termine è stato coniato nel 1990 dal gestore di un forum dedicato a prodotti fantasy e sci-fi e da quel momento la letteratura breve illustrata ha conosciuto una prosperità che non accenna a declinare, in Giappone e nel mondo. Fra gli autori di maggior successo nel campo delle ranobe non si può non citare Ryogo Narita, celebre soprattutto per la serie Baccano! con la quale ha vinto nel 2002 il Gold Prize al nono premio Dengeki, uno dei più prestigiosi concorsi letterari del settore. Un paio di anni più tardi Narita ha cominciato a pubblicare, con la ASCII Media Works, una serie di novel intitolata Durarara!! di cui il tredicesimo e ultimo volume è stato rilasciato nel gennaio del 2014.

X2

Seguendo una consuetudine ormai consolidata, la serie di light novel è stata adattata sia in manga (due miniserie ad opera di Akiyo Satorigi) sia in forma animata. I primi tre volumi sono stati adattati in una serie anime omonima in 24 episodi (più due OAV) realizzata dallo studio Brain's Base per la regia di Takahiro Omori mentre i successivi 10 sono stati adattati in tre distinte serie intitolate Durarara!!X2 Shou, Durarara!!X2 Ten e Durarara!!X2 Ketsu (shou, ten e ketsu corrispondono a tre dei quattro atti canonici in cui si suddivide un'opera narrativa cinese o giapponese secondo il criterio kishoutenketsu: introduzione, svolgimento, twist, conclusione) di 12 episodi più un OAV ciascuna, sempre per la regia di Omori ma realizzate dallo studio Shuka, "costola" dello studio Brain's Base resasi indipendente dopo una scissione avvenuta nel 2013.
La trama di Durarara!!X2 si svolge in una Tokyo violenta e irreale e, come spesso accade nelle opere tratte da novel, in un quartiere ben preciso: Ikebukuro. Prodotto corale, caratterizzato da "finte" narrative e salti temporali, la storia ha inizio con l'arrivo nel quartiere del giovane Mikado Ryugamine, che si trasferisce da una piccola cittadina per frequentare il primo anno di liceo su consiglio del suo migliore amico Masaomi Kida. Sarà l'inizio di una gran baraonda, i cui ingredienti principali sono gli scontri fra bande dette color gang, caratterizzate da un unico colore, ma anche i turbamenti di Heiwajima Shizuo, l'uomo più forte del mondo che in realtà odia la violenza; ci sono anche le pazze corse di Celty Sturluson, una Dullahan (folletto della mitologia celtica senza testa) conosciuta anche come "La motocicletta nera", giunta in Giappone dall'Irlanda per ritrovare la sua testa rubata, e che per spostarsi utilizza un cavallo fantasma in forma di motocicletta nera; e infine Ikebukuro stesso, quartiere ricco di magia e di imprevisti dove nessuno è esattamente chi dice di essere. La seconda serie di Durarara!! è stata da poco aggiunta, in lingua originale sottotitolata in italiano, al catalogo anime Netflix di Luglio 2018.

Bizzarrie a go-go

Per qualche ragione, probabilmente legata alla diatriba Brain's Base/Shuka, su Netflix è disponibile solo Durarara!!X2, il cui primo episodio si apre con quello che è in assoluto il personaggio simbolo della serie: Celty, la motociclista senza testa, che si dà a una fuga matta per le strade di Ikebukuro, mentre un misterioso serial killer miete una vittima dietro l'altra mascherandosi da mostro (personaggio che sarà verosimilmente il fulcro narrativo di questo nuovo blocco di episodi). I nostri protagonisti ricevono ben poco spazio all'interno del primo episodio per lasciare il palco a quelli che probabilmente saranno al centro della narrazione di questa seconda serie, come le due esilaranti sorelline Kururi e Mairu.

Dal punto di vista tecnico il primo episodio dell'anime targato studio Shuka è sicuramente un'ottima produzione, il design dei personaggi è quasi indistinguibile rispetto a quello della serie precedente e le animazioni risultano piuttosto fluide, come nella sequenza in cui la motocicletta di Celty si trasforma in cavallo. L'unica differenza sostanziale che abbiamo notato, per ora, è un minor livello di dettaglio per quanto riguarda gli sfondi rispetto al lavoro realizzato da Brain's Base. In generale, l'incipit adrenalinico sembra promettere un maggiore livello di azione rispetto alla prima serie, mentre l'apparente eccesso di sottotrame e di personaggi più o meno secondari può risultare distraente, ma è un "difetto" relativo a cui siamo abituati dai tempi del primo Durarara!!. Non possiamo prevedere fin da ora che ognuno di questi sarà efficacemente sviluppato nel corso della serie, ma una cosa è certa: vedere Durarara!!X2 senza Durarara!! è come vedere Nisemonogatari senza conoscere Bakemonogatari. Orientarsi in questo mondo folle e divertentissimo senza un minimo di background non è impossibile, ma di certo è molto difficile. Abbiamo la netta impressione che, per meglio fruire la colorata e complicata serie anime Durarara!!X2, sia a dir poco necessario aver almeno presenti gli eventi principali del primo blocco di episodi. Speriamo che Netflix risolva la questione al più presto.

Durarara!!X2 Dal primo episodio di questo colorato sequel di Durarara!! non possiamo ovviamente prevedere quasi nulla su come si evolveranno le vicende narrate. A un primo sguardo sembra che la serie si attesti su un livello qualitativo almeno pari rispetto alla prima e, anche se alcuni dei protagonisti della prima gloriosa serie targata Brain's Base appaiono defilati o messi in secondo piano, i nuovi presentati in questa prima puntata destano interesse e la vicenda del serial killer potrebbe rappresentare il filo conduttore del racconto. Per il momento Durarara!!X2 promette bene e le aspettative sono molto elevate. Solo il tempo saprà dirci se queste saranno effettivamente ripagate.