Netflix

Hi score girl 2: primo sguardo alla seconda stagione disponibile su Netflix

È finalmente disponibile la seconda stagione di Hi score girl: abbiamo visto il primo episodio e siamo pronti a parlarne.

first look Hi score girl 2: primo sguardo alla seconda stagione disponibile su Netflix
Articolo a cura di

A volte ripensiamo con nostalgia agli anni ‘90, e ci rendiamo conto che sentiamo la mancanza delle mattinate e dei pomeriggi trascorsi nelle sale giochi. I rumori assordanti che si univano tra loro in un suono caotico; le intense luci proiettate dai monitor; i bambini che aspettavano il proprio turno alle postazioni migliori; i portacenere sporchi adibiti a "salvadanai" temporanei, dove posizionare i gettoni. All'epoca non conoscevamo bene l'inglese, ma sapevamo perfettamente cosa significasse Insert Coin: bastava inserire un semplice gettone nel cabinato per abbandonare temporaneamente il mondo reale. Eravamo invitati ad imbracciare pistole per fermare terroristi, ad esplorare mondi fantastici, a versare sangue e sudore per vincere tornei: a vivere esperienze uniche che non avremmo mai dimenticato.

Seppure per pochi attimi, quei luoghi digitali prendevano vita e non avremmo mai voluto separarcene. Purtroppo, ora le sale giochi sono quasi del tutto scomparse, e nelle poche ancora aperte è possibile trovare cabinati dimenticati, su cui si accumula polvere. Per questo motivo, vedere la prima stagione di Hi score girl, tratto dal manga di Rensuke Oshikiri, è stato un piacevole tuffo nel passato: siamo ritornati momentaneamente bambini, ed abbiamo riprovato il piacere di sederci nuovamente davanti ad un arcade game. Hi score girl, però, non è solo un piacevole esempio di effetto nostalgia, ma è la storia del rapporto tra Haruo e Akira, che nasce tra i cabinati e matura nel corso degli anni, di pari passo con l'evoluzione videoludica. E ora è tornata con la seconda stagione, in esclusiva su Netflix.

Sonic Boom

Il finale della prima stagione ha introdotto notevoli cambiamenti sia tra i personaggi, che sul lato narrativo: Haruo Yaguchi ha vinto la scommessa contro Koharu, ma quest'ultima sembra non voler mettere da parte i suoi sentimenti; Makoto, la sorella di Akira, ha fatto la sua apparizione, fungendo da mediatrice tra i due protagonisti, e spingendo Haruo ad essere più vicino ad Akira; Moemi, la severa tutrice, si è addolcita, capendo che non può impedire alla sua allieva di godersi la vita.

Infine, abbiamo assistito all'evento culminante, che potrebbe dare una svolta alla sceneggiatura: avevamo lasciato Haruo e Akira di ritorno da una fiera videoludica, mentre aprono i loro cuori. Lei mostra l'anello da cui non si è mai separata da quando era una bambina; lui le rivela che in sua compagnia tutto sembra migliore, iniziando a capire finalmente i propri sentimenti. Ora, dopo una pausa durata circa un anno, siamo pronti a scoprire in che modo si svilupperà la relazione di Haruo ed Akira.
Ammettiamo che quando abbiamo iniziato a vedere il pilot della seconda stagione di Hi score girl eravamo desiderosi di scoprire come sarebbe proseguita la storia dopo l'appuntamento tra Haruo ed Akira; quello che ci offre il primo episodio, però, ci ha sorpreso e allo stesso tempo soddisfatto. La puntata, infatti, si divide in due metà: un originale recap ed il proseguimento delle vicende.
L'episodio 16 si apre mostrando Akira di ritorno dall'appuntamento, che chiude l'armadio in cui conserva tutti i premi vinti nelle sale giochi. Si sente la voce fuori campo di Haruo: "Allora, qual è il tuo premio preferito, finora?" La ragazza tocca la catenina a cui è legato l'anello che ha ricevuto anni prima. Improvvisamente, la narrazione si sposta indietro nel tempo, nel 1991, anno in cui i due protagonisti si sono conosciuti per la prima volta, ma ora dal punto di vista di Akira, ed Haruo è un semplice cameo.

Nel corso del lungo flashback, ci viene offerta l'occasione di conoscere meglio le motivazioni dietro il duro e stressante studio imposto dalla tutrice, anche se già negli episodi conclusivi della prima stagione ci sono stati forniti alcuni indizi. In principio, Makoto e la protagonista avrebbero dovuto diventare figlie perfette della famiglia Ono, e le due avrebbero dovuto interessarsi delle questioni finanziare dell'azienda familiare; Makoto, però, dall'animo ribelle, non accettando di sottostare agli ordini della famiglia, lascia la casa e la famiglia.

Inevitabilmente, tutti i compiti ed i doveri sono ricaduti su Akira, costringendola ad una vita infelice. Questa è costretta a sopportare le pressioni di Moemi, che pretende sempre il massimo e le vieta ogni forma di divertimento.

Non tollerando la vita di reclusione, un giorno Akira scappa di casa per raggiungere una sala giochi, un luogo considerato covo di delinquenti. Qui ha un primo incontro con Street Fighter 2 e con Final Fight, e con Zangief e Haggar: personaggi muscolosi e forti, quasi a voler mostrare il suo desiderio di essere abbastanza forte da potersi opporre alla sua vita. Senza volerci dilungare molto sul passato di Akira, possiamo dirvi che le narrazione è circolare: lei continuerà a frequentare la sala giochi, fino ad incontrare-affrontare Haruo. Dopo aver mostrato il primo incontro, assistiamo a brevi spezzoni dei momenti che Akira ed Haruo hanno trascorso insieme, fino all'ultimo appuntamento, facendoci capire come la ragazza non abbia mai dimenticato il compagno, e che i suoi sentimenti per lui sono maturati nel corso degli anni, a discapito della separazione e delle avversità della vita.

Con un intelligente espediente, gli autori di Hi score girl hanno realizzato un recap ben camuffato: la prima metà dell'episodio introduttivo non solo permette di ricapitolare in poche battute cosa è accaduto nella stagione precedente, ma offre l'opportunità di approfondire meglio la vita e le emozioni di Akira.

Zero e cento

Nella seconda metà della puntata, invece, la storia riprende un anno dopo l'appuntamento, nel 1996; l'industria dei videogiochi si è sviluppata ed è cambiata notevolmente nel corso degli anni.

Haruo è in sala giochi con l'amico Miyao, e questi gli chiede informazioni sul rapporto con Akira. Il protagonista, però, non riesce ancora a sentire del tutto i propri sentimenti, essendo molto combattuto su ciò che prova effettivamente per la compagna. L'amico lo sprona a non lasciarla andare, perché ora sono al liceo ed una ragazza come Akira potrebbe trovare facilmente un altro pretendente. In questa circostanza si percepisce come la serie continui a seguire lo sviluppo e la crescita di Haruo: ora il protagonista deve mettere da parte il suo lato infantile, per iniziare ad affrontare le prime difficoltà amorose, e farsi guidare dalle proprie emozioni. Per aiutare l'amico, Miyao decide di parlargli a casa sua, ma prima di farlo devono comprare qualcosa da mangiare. Sfortunatamente, il negozio dove si fermano è di Koharu: questa, come dicevamo, non ha ben accettato il rifiuto di Haruo, ma prova sentimenti contrastanti nei suoi confronti. Da un lato lo odia con tutta se stessa, perché l'ha illusa e l'ha respinta in maniera infantile; dall'altro, è ancora attratta da lui ed è convinta di avere una possibilità con lui. Miyao invita anche Koharu a seguirli.

Nel momento in cui i tre varcano la porta, abbiamo percepito che qualcosa non fosse come dovrebbe: forse la madre che parla con qualcuno in cucina; forse la presenza quasi invadente di Koharu che non vuole farsi da parte, nonostante la promessa.

Ancor prima che venisse mostrato abbiamo percepito che in quella casa, oltre ai tre ci fosse un ospite che in fondo non sarebbe stato del tutto inatteso. Infatti, prima che Haruo, Miyao e Koharu arrivassero, Akira e Makoto erano già lì con la madre del protagonista. Quando i presenti si chiudono nella stanza di Haruo, è possibile sentire un silenzio imbarazzante, carico di tensione e di rivalità, e l'unico che sembra non preoccuparsi di ciò che sta accadendo è Haruo. La puntata si conclude con Koharu che cerca di rompere il silenzio, iniziando una conversazione con Akira.

A fronte di quanto visto, possiamo dire che la seconda stagione promette di essere più coinvolgente della prima, anche perché siamo curiosi di sapere in che modo si svilupperanno le vicende, e di scoprire che ruolo avranno, nel corso della serie, i vari personaggi. Non possiamo escludere che Koharu, pur di essere felice con il suo amato, cercherà di intromettersi nella relazione tra Haruo ed Akira; o potrebbe cercare di entrare nella psicologia della rivale, per capire cosa ha meglio di lei; il suo destino potrebbe essere un altro e potrebbe riuscire a trovare un nuovo amore.

Dopo aver visto il primo episodio, sembra che la seconda tornata voglia dare più spazio anche ai personaggi secondari, che nella prima erano poco rimarchevoli: basti pensare alla tutrice, di cui abbiamo iniziato a conoscere il lato psicologico e le motivazioni dietro a tanta severità, anche se al momento ha avuto solo poche battute; o Makoto, e sul perché ha lasciato la famiglia; o Miyao, che ora sembra essere più di un semplice amico, ma una spalla per Koharu. Dal pilot abbiamo percepito che la serie non ha perso ancora il suo fascino e non ha messo da parte i punti di forza: sono ancora presenti gli arcade game, con gradevoli immagini di repertorio che stuzzicano piacevolmente la memoria, ed i videogiochi non sono ridotti ad un semplice ornamento, ma ancora una volta esprimono i sentimenti dei protagonisti, quando non riescono a farlo a voce. I personaggi digitali fanno parte del subconscio degli attori principali e cercano di aiutarli: basti vedere l'improvvisa apparizione di Guile che cerca di fermare Haruo, per evitargli di raggiungere casa, come se il giovane sapesse o sperasse di trovare Akira. Per quanto riguarda il comparto artistico, possiamo dire che Hi score girl non ha apportato molte modifiche.

Sfoggia ancora una 3D CGI ben realizzata, pulita e curata, che si adatta alla perfezione al disegno manuale, utilizzato per la resa degli ambienti. In particolar modo nei primi piani, sembra difficile distinguere la CGI dal tratto manuale. Purtroppo, il disegno digitale risente ancora una volta di animazioni legnose, che saltano subito all'occhio, ma le situazioni in cui ciò si verifica sono veramente sporadiche. È ancora presto per dire come si evolveranno gli eventi: il gettone è stato appena inserito, la nuova partita è appena iniziata.

Hi score girl Stagione 2 La seconda stagione di Hi score girl è iniziata nel migliore dei modi. Per rinfrescare la memoria, il pilot offre un recap degli eventi precedenti, vissuti dal punto di vista di Akira; in questo modo è possibile conoscere meglio il passato della protagonista. Quando la narrazione riprende, ci si rende conto che nonostante l’appuntamento, Koharu non è ancora del tutto maturo e non riesce a sentire ancora i propri sentimenti. Il comparto tecnico è rimasto inalterato, con tanto di pregi e di difetti: la serie sfoggia ancora una CGI ben realizzato, al netto di animazioni rigide.

Altri contenuti per Hi score girl Stagione 2