Netflix

Tiger & Bunny 2: un anime Netflix che non delude

È da poco disponibile su Netflix la prima parte di Tiger & Bunny 2: tra alti e bassi, il sequel sembra non deludere affatto le aspettative dei fan.

Tiger & Bunny 2: un anime Netflix che non delude
Articolo a cura di

Se c'è una cosa che i fumetti Marvel e DC ci hanno insegnato è che dietro una maschera si nasconde un essere umano. La serie del 2011 Tiger & Bunny, dello studio Sunrise, si basa sullo stesso ideale: in pubblico gli eroi non devono mai titubare, ma in privato sono spaventati, preoccupati, ed incerti sull'essere o meno degni di difendere i deboli. Dopo 10 anni dalla messa in onda giapponese (in Italia è arrivato solo lo scorso anno su Netflix), Tiger & Bunny torna a conquistare i nostri schermi con un'inaspettata seconda stagione, che ha da poco debuttato in streaming (ecco gli altri anime in arrivo ad aprile su Netflix).

Non neghiamo che i timori sul successo di Tiger & Bunny 2 erano tanti, soprattutto perché dopo un lungo periodo di inattività la serie è tornata con uno staff del tutto rinnovato. I 13 episodi disponibili sono riusciti al momento a dissipare ogni preoccupazione su Tiger & Bunny 2, anche se è ancora presto per tirare le somme.

Il ritorno degli eroi

Alla fine di Tiger & Bunny, Barnaby è riuscito a trovare l'assassino dei suoi genitori, mentre Kotetsu si è indebolito al punto da poter usare il suo potere solo per 1 minuto, avendo così più tempo da trascorrere con la figlia, senza però appendere la tuta al chiodo.

Il film The Rising ha invece dimostrato che Tiger e Barnaby possono essere ancora un dinamico duo, nonostante le difficoltà. Eppure, dopo 25 episodi ed un film sequel, c'è ancora una domanda irrisolta della prima stagione: cosa è la Ouroboros? Benché ricoprisse un ruolo fondamentale, la misteriosa organizzazione criminale non è mai stata approfondita a sufficienza, ma in Tiger & Bunny 2 sembra ricoprire un ruolo chiave, e non dubitiamo che proseguendo si possano scoprire nuovi dettagli. Sono trascorsi alcuni anni dagli eventi del film e sono cambiate molte cose a Stern Bild City: il successo delle imprese di Tiger e Barnaby ha spinto le aziende a promuovere il Buddy System, che vede in azione coppie di eroi; ma alcuni sostengono che non sia una buona scelta, perché potrebbero rallentarsi a vicenda. Siccome i due protagonisti sono stati dei pionieri, hanno il compito di dare il buon esempio agli altri, dimostrando che è un sistema ideale per affrontare il crimine. Le novità della seconda stagione non si fermano qui, perché vede il debutto di nuovi personaggi.

Oltre al ritorno di Ryan (introdotto nel film di The Rising come supporto di Barnaby), affiancato a Blue Rose, fanno il loro ingresso Mr Black, Thomas, e Magical Cat: il primo è in grado di creare delle barriere; il secondo può usare la telecinesi per spostare solo oggetti che riesce a sollevare; Magical Cat, infine, scaglia getti d'acqua, motivo per il quale viene affiancata a Dragon Kid, che controlla l'elettricità. Tra le nuove aggiunte al cast figura anche Mattia, amico d'infanzia di Barnaby, che sta sviluppando un farmaco per potenziare il cervello umano, così da abbattere le barriere tra umani e NEXT.

Mattia al momento non ricopre un ruolo degno di nota ma visto il cliffhanger del midseason crediamo che possa essere al centro della seconda parte. Gli episodi iniziali della seconda stagione hanno uno sviluppo lento, ma mostrano come funzionano le coppie ed introducono i nuovi eroi; in compenso, le suddette puntate si concludono con scene post credit, che gettano le basi della trama di Tiger & Bunny 2.

Mentre i supereroi affrontano i criminali a Stern Bild City, in altre città del mondo Fugan e Mugan, due fratelli supercriminali, si divertono a dare dimostrazione della propria forza eliminando i supereroi che incontrano lungo il cammino. I due agiscono per conto di Brahe, membro della Ouroboros, che considerano come un padre.

I fratelli vogliono sconfiggere quanti più eroi possibili, dimostrando di essere i migliori; per questo si recano a Stern Bild City, dove sperano di trovare una sfida degna di loro. Mano a mano che il racconto si sviluppa, si intrecciano le storie di Tiger, Barnaby e degli altri supereroi, di Fugan e Mugan, di Mattia e della Ouroboros, che probabilmente culmineranno tutte nella seconda parte.

Nuovi e vecchi amici

A differenza della prima stagione, Tiger & Bunny 2 presenta una storia lineare, e non più suddivisa in archi narrativi con pochi collegamenti tra loro.

La seconda stagione si apre mostrando Barnaby sconfitto e ridotto in fin di vita da Fugan e Mugan: il racconto che si sviluppa è un flashback che ci aiuta a capire cosa sia accaduto prima di arrivare alla sconfitta dell'amato supereroe. Prima di giungere a quel punto, però, ci separano episodi dai ritmi poco frenetici, che si soffermano ad analizzare i supereroi. In questi frangenti, l'interesse si mantiene vivo solo grazie al desiderio di scoprire cosa accade e alle scene post credit; quando Fugan e Mugan arrivano in città le vicende diventano nettamente più incalzanti, anche se si concludono in pochi attimi; ma il finale di metà stagione ci ha convinti che ciò che ci attende si prospetta essere più movimentato. Nei primi episodi di Tiger & Bunny 2 vengono analizzati attentamente sia i nuovi eroi che i vecchi, che si trovano ad affrontare le difficoltà di coppia. Il racconto si prende i giusti tempi per sviscerare i pregi ed i difetti del nuovo sistema adoperato per combattere il crimine. Le coppie formate possono sembrare poco compatibili, perché gli eroi hanno caratteri diversi e le loro emozioni prendono il sopravvento, ostacolandoli sul campo di battaglia.

Se da un lato Tiger & Bunny 2 mette al centro della storia le nuove relazioni instaurate dal sistema di coppie, tra pregi e difetti, dall'altro si sofferma ad approfondire anche i nuovi supereroi.

Vedendo la serie, abbiamo avuto la sensazione che le nuove leve non siano solo semplici aggiunte al cast, ma dei nuovi supereroi che hanno tanto da raccontare e che diventano parte integrante della storia. L'attenta analisi dei nuovi personaggi coinvolge anche Fugan e Mugan, dei quali preferiamo non svelare troppo, ma vi basti sapere che si scoprono le motivazioni per cui sono diventati supercriminali.

Il lato tecnico degli eroi

Tiger & Bunny si è sempre fregiato di un comparto artistico di buona fattura, e la seconda stagione non è affatto da meno.

L'impianto visivo si avvicina molto a quello del film, con un disegno certosino che mette in risalto un character design variegato e degno di un supereroe. A tal proposito, non abbiamo apprezzato il cambiamento di Dragon Kid che non ha più un design femminile, ma palesemente più maschile, anche se in continuità con The Rising. Da contraltare ad un tratto ben curato, si notano alcuni cali qualitativi non sempre accettabili nei disegni: abbiamo chiuso un occhio sulle sbavature nelle inquadrature più ampie, ma non siamo riusciti a fare altrettanto nelle puntate più avanzate in cui gli inciampi grafici sono visibili anche nelle riprese ravvicinate, e temiamo che la situazione non possa migliorare nelle puntate mancanti. La prima stagione di Tiger & Bunny era caratterizzata da uno scarno utilizzo della CGI, che era piacevole anche se spiccava particolarmente; nella seconda avventura, invece, viene fatto un uso maggiore, ma senza rovinare la qualità visiva.

La computer grafica non è limitata solo alla resa delle tute da supereroi, ma anche per la resa dei personaggi in alcune sequenze, ma in questi casi specifici si confonde con il tratto manuale. La CGI è animata in modo da non rovinare le eroiche gesta dei difensori della città. Prima di concludere, vorremmo spendere poche parole sul doppiaggio italiano.

La versione nostrana vanta doppiatori come Alessio Puccio nella parte di Barnaby, Maurizio Merluzzo in quella Ryan, e Alex Polidori come Thomas: tutti ideali ai ruoli che interpretano. Altre volte, però, la voce scelta ci è sembrata poco indovinata, come nel caso di Renato Novara che doppia Kotetsu: una tonalità forse troppo leggera per un supereroe veterano.

Tiger & Bunny Dai primi episodi di Tiger & Bunny 2 si nota come il racconto sia più lineare rispetto alla prima stagione, anche se lo svolgimento prosegue a rilento per analizzare i personaggi. Non solo le puntate mostrano le nuove dinamiche che vivono i vecchi eroi, ma si soffermano anche sulle new entry tra supereroi, umani e supercriminali. Il lato artistico di Tiger & Bunny 2 vanta un disegno attento, anche se si notano troppe incertezze soprattutto negli episodi più avanzati, ed una CGI che non rovina i momenti in cui i supereroi combattono il crimine di Stern Bild City.