Recensione 20th Century Boys

Uno dei più grandi lavori di fine millennio. Firmato dalla garanzia Naoki Urasaw

Articolo a cura di

20th Century Boys

Naoki Urasawa, autore completo di 20th Century Boys, può essere considerato senza ombra di dubbio un vero e proprio genio del fumetto moderno. 20th Century Boys è solo una delle ultime opere prodotte da un autore eclettico, che ha dato vita a serie di vario genere, quali Pineapple Army (edito a suo tempo in italia da Granata Press), Yawara, Happy, Master Keaton, Monster (edito attualmente da Planet Manga), ed il recente Pluto;
Autore quasi ignorato in Italia, sta recentemente salendo alla ribalta grazie proprio a Monster e 20thCB, riconosciuti ormai dal fandom italiano come dei veri capolavori. E a ragione

La storia

20th Century Boys narra le vicende di un gruppo di ragazzi che divenuti adulti si trovano ad affrontare (e forse a scongiurare) una delle più grandi tragedie dell'umanità.
Ambientato in una realtà estremamente verosimile, a cavallo tra la seconda metà del '900 e il 21° secolo, 20thCB ha per protagonista il giovane Kenji ed i suoi amici in varie età della loro esistenza: il passato e i giochi da bambini, il presente con le sue disillusioni, il futuro coi sui rimpianti... e riscatti.
Tutto inizia quando i ragazzi, in tenera età, costituiscono un gruppo per la difesa della terra, ed iniziano a fantasticare sulle battaglie che li attenderanno contro le forze del male. Le loro innocenti fantasie vengono trascritte da Kenji in un quaderno, il "Libro delle Profezie".
Purtroppo quelli che erano sogni di bambini si tramutano nella cruda realtà, quando una persona a conoscenza loro giochi, divenuto adulto, costituisce una organizzazione segreta con la quale realizza mano a mano tutte le catastrofi profetizzate nel loro diario segreto.
"L'Amico" (così si fa chiamare quest'uomo misterioso) sembrerebbe proprio mirare all'estinzione della razza umana. Ed ecco dunque che Kenji ed i suoi compagni, ormai divenuti adulti, ricostituiranno il gruppo per la difesa della terra, al fine di evitare che ciò possa avvenire...

Un mosaico...

Ogni personaggio è protagonista di un pezzo di storia più o meno grande o importante, e questi pezzi ci vengono dati in ordine sparso dalla maestria di Urasawa.
Presente, Futuro, Passato, si alternano senza sosta grazie ad una regia incalzante ma sempre sapiente e ben dosata, mentre assistiamo alle piccole grandi vite di uomini comuni.
Storie di ragazzi del ventesimo secolo.

Lato tecnico

Lo stile di disegno, non molto dissimile da quello di Monster, curato e raffinato, mostra l'attenzione dell'autore ad ogni minimo dettaglio: le tavole trasudano di emozioni e questa capacità di dipingere con tale maestria le sensazioni provate dai personaggi che egli crea, e proprio l'elemento che cattura l'attenzione del lettore. Lo stile è realistico, e non si abbandona quasi mai alla tentazione delle smorfie deformed tanto care ai mangaka. Scelta decisamente saggia per una storia sempre intensa e spesso crudele.
Delle opere di Urasawa, questa è forse quella che meglio di ogni altra mostra il talento creativo dell'autore, capace di creare personaggi e situazioni al limite del realismo, e di proiettare il lettore in una atmosfera cupa ed angosciosa.

20th Century Boys L'Edizione Planet Manga si segnala per la buona qualità, il formato si rifa ai tankobon originali, con oltre 200 pagine e sovracopertina. La qualità pero si paga come è giusto che sia ed in questo caso ammonta a ben 7 euro. Nonostante il costo non esattamente popolare, Animeye consiglia senza riserve questo manga, che assieme a Monster è considerato da tutto il nostro staff come uno dei migliori manga attualmente pubblicati.