L'Attacco dei Giganti 4x11 Recensione: le colpe dei padri

Un episodio intenso e drammatico, incentrato su tematiche non banali e tecnicamente ottimo: ecco L'Attacco dei Giganti 4x11.

recensione L'Attacco dei Giganti 4x11 Recensione: le colpe dei padri
Articolo a cura di

L'undicesimo episodio della stagione finale de L'Attacco dei Giganti prosegue a piccoli passi la sua corsa verso il gran finale, e lo fa con una puntata di transizione ma davvero densa di significato. Il livello di profondità e di scrittura dell'opera è su livelli ormai elevatissimi e riesce a ragionare su tematiche complesse come il relativismo della guerra e il senso stesso del razzismo, ed è straordinario vedere come riesca a farlo in un prodotto destinato al consumo di massa. Insomma, stiamo parlando di un episodio ancora una volta magistrale, che conferma tutto il valore di un'opera come Attack on Titan.

Gli impostori

L'Attacco dei Giganti 4x11 esce oggi su VVVVID e inizia subito con una scena forte, peraltro animata e interpretata splendidamente per composizione tecnica e intensità della regia. Gabi e Falco, chiusi in prigione, orchestrano una fuga da manuale: la ragazza finge di stare male, un soldato eldiano sinceramente preoccupato della sua condizione apre la cella e si avvicina, la marleyana lo colpisce a morte con un mattone fino a fracassargli la testa. Non importa che Falco le faccia notare che l'uomo era stato gentile con lei: è un demone eldiano e deve morire.

Poi si allontanano nella foresta, Falco intima a Gabi di mantenere un basso profilo, ma lei non ci riesce, perché tutti i demoni eldiani devono morire. I due litigano, Gabi è irritata con Falco perché il giovane non avrebbe dovuto seguirla se voleva vivere. Perché lei sarebbe morta, ma non ha importanza, purché tutti i demoni eldiani muoiano.

Poi sopraggiunge una ragazza, Falco intima all'amica di non farsi scoprire e si finge un eldiano scappato di casa insieme a sua sorella minore. Vengono accolti in una fattoria che ospita gli orfani di guerra, ricevono gentilezze e un pasto caldo, ma Gabi non ce la fa, non mangia e non si fa toccare, perché quelli con cui è seduta a tavola sono sporchi demoni eldiani che devono solo morire.

Poi una rivelazione, un'apertura e un dialogo. Falco e Gabi fanno la conoscenza una loro coetanea che gli mostra il lato più innocente e drammatico di Paradis: per ogni eldiano terrorista che ha massacrato il popolo marleyano nell'attacco a Liberio c'è anche una povera anima che con la guerra non ha niente a che fare. Per ogni eldiano demoniaco che cento anni prima ha messo in ginocchio la nazione di Marley, oggi, ci sono innocenti che vivono su Paradis scontando un crimine centenario che non solo non hanno mai commesso, ma di cui ignoravano persino l'esistenza.

Così lontani e invece così vicini

Insomma, mentre in altri momenti dell'episodio 11 la trama orizzontale de L'Attacco dei Giganti 4 va avanti, e prende forma lo scenario in cui si svolgerà la battaglia finale, la puntata disponibile su VVVVID dal 23 febbraio verte su temi di grandissimo impatto e di spiazzante attualità. E soprattutto propone alcuni clamorosi intrecci con il passato che donano ulteriore spessore agli scambi tra i personaggi coinvolti. È la qualità dei dialoghi, soprattutto, a spiazzare per l'intensità e l'efficacia con cui l'anime (e ovviamente anche il manga originale) racconta il lato più oscuro della guerra incorniciando splendidamente il meglio e il peggio delle fazioni coinvolte, proponendo una retorica per nulla scontata sul senso e sulla giustizia delle colpe dei padri che ricadono sui figli, o sul peso della responsabilità che comportano posizioni come il comando. È quindi anche nella storyline di Hange che emerge l'incredibile raffinatezza di una narrazione che colpisce persino quando il ritmo dell'opera diventa sorprendentemente blando. Un episodio intenso, emozionante e bellissimo sul versante dei temi, ma anche eccezionale su quello tecnico. Tra musiche coerenti con la messinscena e, sopratutto, disegni di altissimo livello, valorizzati dai consueti ed ottimi primi piani, Attack on Titan Final Season viaggia lentamente verso un epilogo che non vediamo l'ora di vedere su schermo, in attesa di capire quali novità ci riserverà il futuro del franchise animato una volta raggiunto il fantomatico (e ormai vicino) sedicesimo episodio.

L'Attacco dei Giganti - Stagione 4 Un altro episodio straordinario, per intensità drammaturgica e componente tecnica, per la Final Season de L'Attacco dei Giganti. In soli 23 minuti MAPPA condensa un interessante discorso sul peso del comando, sul relativismo della guerra e sulle colpe dinastiche, confezionando una puntata con dialoghi sensazionali e intrecci clamorosi.