Recensione Capitan Tsubasa

Capitan Tsubasa, il più famoso calciatore dei fumetti!

Recensione Capitan Tsubasa
Articolo a cura di

Captain Tsubasa

Chi almeno una volta nella sua vita non ha visto Holly&Benji? Chissà in quanti come me da bambini non si perdevano una puntata di questo fantastico anime uscito in Giappone nel lontano 1981 e approdato in italia nel 1986...beh adesso finalmente possiamo riguardcercele tutte quelle partite, quelle azioni e quei goal che qualche annetto fà ci tenevano con le facce attaccate come ventose ai nostri teleschermi. La Starcomics sta pubblicando il manga di Capitan Tsubasa che ci terrà compagnia fino al 2004 con i suoi 57 volumi quindi senza ombra di dubbio lo potremo leggere fino allo sfinimento ^_^ !!!! Il nome originale del manga è Captain Tsubasa che altro non è che il vero nome del nostro Holly (TSUBASA OZORA), una cosa molto importante infatti è che il manga della StarComics mantiene tutti i nomi originali della serie giapponese quindi non ci toccherà subirci adattamenti alla "Johnny è quasi magia" in cui troviamo ragazzi giapponesi con nomi come Johnny, Sabrina ,Tinetta ecc. ecc.(roba che il produttore si rivolta nella tomba). Benji Price nel manga è Genzo Wakabayashi (ecco il perchè della scritta Genzo sul suo cappello, è il suo nome) Mark Lenders è Kojiro Kiyuga, Tom Becker è Taro Misaki, Ed Warner è Ken Wakashimazu, e per finire Roberto Cedinho è in realtà Roberto Hongo. Lo stile grafico di Yoichi Takahashi rimane come al solito impeccabile .

La storia

Tsubasa (Holly) ha traslocato da poco con la madre ed il padre in una cittadina nel sud del Giappone dove si ritrova completamente solo...l'unico amico in questa nuova realtà diventa il suo inseparabile pallone da calcio. Una volta iscritto alla nuova scuola entra nella squadra di calcio rappresentativa del liceo : LA NIUPPY. Tsubasa non impiega molto a mostrare tutta la sua grinta e la sua abilità e ne dà un ottimo esempio nella sua partita di esordio contro il ST. Francis; la squadra di Benji. La prima volta che i 2 si affrontano la competitività arriva alle stelle ma avrà la meglio la Niuppy, invece la seconda partita disputata tra le 2 scuole rivali finirà in parità. A questp punto vi è la fusione che dà origine alla NEWTEAM dove i 2 fuoriclasse Holly e Benji hanno la possibilità di giocare insieme con l'ausilio di una new entry non da poco : Thomas Becker. Gli anni passano e la NewTeam diventa una delle sqadre più forti a livello nazionale vincendo il campionato dopo avere sconfitto la Muppet capitanata dall'agguerrito Mark Lenders. Durante il campionato tra i licei vediamo la contrapposizione tra le coppie Holly&Benji - Lenders&Warner. I 2 protagonisti avranno modo di affrontare diversi fuoriclasse come Denny Mallow, Julian Ross, Phillip Callaghan e chi potrebbe mai dimenticare i gemelli Derrick con la loro catapulta infernale?? (Voi a casa non provateci). La sezione dei campionati giovanili si conclude con l'ennesima sfida tra Muppet e NewTeam, una NewTeam però fortemente svantaggiata dall'assenza di Benji (trasferitosi in Germania) e di Thomas Becker. Questa volta il Match si conclude in parità dopo innumerevoli colpi di scena ed ecco che inizia l'avventura nella nazionale Giapponese dove tutti i ragazzi rivali tra loro si ritrovano a giocare insieme con l'unico scopo di vincere i mondiali. Dopo aver sconfitto tutte le favorite arrivano in finale contro la Germania e vincono. la storia si conclude ma ricordate che non è del tutto finita....
I volumi 36 e 37 (DA NON PERDERE!!!) riguardano una storia che nell'anime non è mai apparsa, d'altra parte non è la prima volta che capita qualcosa del genere: ad esempio avevamo gia visto qualcosa di simile con la serie di Ades in Saint Seya (I cavalieri dello zodiaco).
E' in previsione una nuova ( e ultima serie ) di Capitan Tsubasa con il titolo di Road To 2002 che come al solito uscirà prima in versione manga e dopo in anime.

L'autore

Yoichi Takahashi è sempre stato un appassionato di sport in generale, ma in particolare di calcio.
La sua carriera professionale comincia nel 1981 quando su Shonen Jump pubblica il primo capitolo della serie che lo renderà famoso al grande pubblico: Captain Tsubasa. Inoltre, esiste una versione precedente di Captain Tsubasa, che fu pubblicata su Shonen Jump in uno speciale dedicato integralmente a Tsubasa nel 1986.
Captain Tsubasa, come era da aspettarsi, ottenne un grande riconoscimento del pubblico, tanto che che fu mantenuta la serie per 8 anni per dare successivamente luogo alla versione animata.
Durante questi lavori Takahashi comincia immediatamente a realizzare opere che riguardavano altri sport: nel 1988 realizzò 100 M. Jumper che si basava sull'atletica, nel 1989 Ace incentrato sul baseball, e per ultimo Chibi nel quale narrava le avventure di Chibi nel mondo della boxe.
Takahashi inoltre, ha realizzato la storia autoconclusiva sul basket, tennis e sci, che che è stato poi aggiunta a una storia di Captain Tsubasa nel volume Boku wa Taro Misaki (io sono Taro Misaki).
Nell'anno 1993 ritorna alla serie che lo ha reso famoso, realizzando una storia di 100 pagine di Captain Tsubasa, e finalmente nell'anno 1994 Takahashi ritorna alle avventure di Tsubasa con Captain Tsubasa: World Youth, composto da 18 volumi, successivamente riprodotto come anime in 47 episodi dove i primi 33 sono una remake delle avventure di Tsubasa, il 34 un riassunto e i restanti cominciano con la apparizione di Shingo Aoi e termina con la finale delle qualificazioni per il mondiale giovanile.