Demon Slayer 2x13 Recensione: il risveglio

Demon Slayer 2 è tornato su Crunchyroll in un nuovo episodio pronto a far immergere lo spettatore in una lotta sanguinaria.

Demon Slayer 2x13 Recensione: il risveglio
Articolo a cura di

Dopo la tanto attesa entrata in scena delle tre mogli di Tengen, e in seguito alle brevi ma intense rivelazioni sul loro passato che abbiamo già approfondito nella nostra recensione di Demon Slayer 2x12, la prima parte della nuova saga di Demon Slayer 2 si conclude ufficialmente, aprendo il sipario su uno dei combattimenti decisivi ambientato nel quartiere a luci rosse. Infatti Demon Slayer 2 vedrà entrare in scena Uzui Tengen, il Pilastro del Suono.

Sebbene questo secondo cour non abbia ancora dato il meglio di sé, Ufotable continua per la sua strada confezionando comunque un prodotto di alta qualità e che vedrà approfondire sempre più i personaggi protagonisti di questo breve ma intenso arco narrativo.

"Ricordi sovrapposti"

Intanto che Tengen ha ritrovato Sume e Makio, l'obi della crudele Daki è riuscito a defilarsi scampando alla forza devastante del Pilastro Del Suono.
Sarà poi proprio sul campo di battaglia dove la Sesta Luna Crescente e Tanjiro stanno combattendo che l'obi tornerà dalla sua padrona legittima, rientrando nello stesso corpo da cui era scaturito.

Daki si rivelerà quindi nella sua forma completa, dai lunghi capelli argentati e semoventi che faranno incrementare ancora di più la sua forza dirompente. Non poche vittime cadranno sotto l'effetto dei suoi affilati tentacoli di tessuto, mandando inevitabilmente Tanjiro fuori di testa. Una rabbia incontrollata ne prende quindi il possesso, facendolo avvicinare ancora una volta al nemico nonostante le gravi ferite riportate. "Cos'è che lo rende così divertente, così piacevole? Che significato attribuite alla vita?" queste sono le domande che Tanjiro fa rimbombare nella fredda notte calata sul quartiere, parole che risuonano nella testa della bellissima demone come immagini intrusive di un uomo dalla fiammeggiante voglia rossa stampata sulla fronte. Una misteriosa figura dai lucenti orecchini hanafuda si sovrappone a quella di Tanjiro, facendo vivere a Daki i ricordi impressi nelle cellule di Muzan che vivono in lei. Il combattimento riprenderà proprio da questo punto, in cui Tanjiro, con occhi assetati di sangue, affronterà la demone con una determinazione tale da farlo cadere in una sorta trance mentre lentamente risveglia la sua tecnica.

Tanjiro proverà così a tagliare la testa del nemico tra mille fiamme cremisi. Purtroppo per lui l'attacco non andrà a segno, esponendolo ad un'altra tecnica demoniaca di Daki: la possibilità di tramutare il suo collo in tessuto allungabile.

Tanjiro tenterà di nuovo l'attacco, ma è proprio qui che risiede il limite ultimo della sua resistenza, e il protagonista annaspa improvvisamente a causa dell'eccessivo sforzo nell'usare la danza del dio del sole. Nezuko non tarderà però ad andare in soccorso di suo fratello, mostrandosi con un volto talmente denso di rabbia da deformarlo. Una delle caratteristiche di casa Kamado è sicuramente la bontà d'animo: Nezuko, esattamente come suo fratello Tanjiro, si prodiga per gli altri molto più che per se stessa. Per la prima volta da quando è stata trasformata, Nezuko mostrerà le sue sorprendenti abilità demoniache di rigenerazione, che si riveleranno essere allo stesso livello, se non superiori, a quelle di una Luna Crescente.

Gli esseri umani hanno dei limiti

In questa nuova puntata di Demon Slayer 2 si sottolinea ancora una volta una delle tematiche più forti della serie: la debolezza umana. I demoni, essendo creature piene di risorse, non hanno bisogno di tutte quelle piccole accortezze che gli umani mettono in atto per preservare la loro breve esistenza. Gli esseri umani hanno dei limiti e i demoni non perdono mai tempo a far notare questa loro grande caratteristica ai diversi ammazademoni che si parano davanti alla loro strada. Ovviamente, questo non mette i seguaci di Muzan nella condizione di non voler sopravvivere: anzi, si aggrappano alla vita molto più fortemente rispetto a gran parte degli uomini, ostentando le loro soprannaturali capacità.

Abilità che permettono di scampare alla distruzione come l'impressionante allungamento del collo di Daki, che le permette di ammorbidirlo tanto da renderlo quasi impossibile da tagliare. Si tratta di un riferimento legato a un particolare yokai della mitologia giapponese che si chiama Rokurokubi. Si presenta di giorno con sembianze di donna, grazie alle quali si integra perfettamente nella società, per poi tramutarsi in yokai di notte, avendo l'opportunità di allungare il suo collo facendone fluttuare la testa.

Ma la vera svolta di questa puntata è la repentina trasformazione di Nezuko. Si sottolinea ancora una volta come la sorella di Tanjiro sia un demone diverso da tutti gli altri nonostante il suo drastico cambio d'aspetto: le sue graziose e innocenti fattezze umane spariscono nel combattimento contro Daki, lasciando posto ad appuntite corna e sinuosi rampicanti che seguono le linee di un corpo ormai adulto.

La puntata si interrompe però a metà, lasciando con il fiato sospeso in attesa di sapere di più sulla nuova Nezuko e sulle sue abilità. Il fuoco torna ad essere ricorrente nel passato dei Kamado, ma anche e soprattutto nel loro presente. Come ricorderemo, la famiglia del protagonista ha sempre lavorato con il carbone, e adesso sia Nezuko che Tanjiro fanno largo uso di questa "eredità". Tanjiro utilizza La Danza Kagura Del Dio Del Fuoco. inevitabilmente legata alla Respirazione del Sole. E Nezuko, grazie alle sue abilità vampiriche, riesce a far scaturire calde e potenti fiamme rosa.

Demon Slayer 2 Questa nuova puntata di Demon Slayer 2 rappresenta il giro di boa per i vari scontri della saga. Combattimenti che non vedranno solo Uzui Tengen svelare le sue carte, ma anche le nuovissime abilità di Nezuko, che ha dato filo da torcere alla bellissima Sesta Luna Crescente, finora imbattibile ed estremamente potente. Si sono quindi aperte le porte per l’atteso confronto tra luci e ombre, che si prospetta essere ricco di adrenalina, rivelazioni e colpi di scena.