My Hero Academia 4x05 Recensione: un eroe indistruttibile

Diffusa in simulcast la sera del 16 novembre su VVVVID.it, la quinta puntata di My Hero Academia 4 si focalizza sul tenace Red Riot.

recensione My Hero Academia 4x05 Recensione: un eroe indistruttibile
Articolo a cura di

Quella dei ragazzi della classe 1-A, al netto di alcuni momenti incentrati sul protagonista, è sempre stata una storia corale. Dopo che i primi quattro episodi della quarta stagione di My Hero Academia ci hanno raccontato il nuovo inizio di Deku, tra l'ingresso nell'agenzia di Nighteye, la verità su Allmight e l'incontro con Kai Chisaki degli Otto Precetti di Morte, la serie tratta dal manga di Horikoshi si concentra adesso sulle battaglie degli altri ragazzi: My Hero Acadeami 4x05, infatti, ci catapulta dalle parti di Uraraka, Tsuyu e soprattutto Kirishima, impegnati a loro volta in un tirocinio che li porterà nel vivo dell'azione.

Il tirocinio di Ochaco, Tsuyu e Kirishima

Uravity e Froppy sono state accolte in un'agenzia in qualità di tirocinanti: La Pro Hero che li segue è la stessa che fa da tutor a Nejire Hadou, una dei famosi Big Three del liceo Yuei. Le due graziose fanciulle della classe 1-A affrontano dei criminali con grande intelligenza, confezionando un successo che gli garantirà un bel po' di eco mediatica.

Le ragazze ricevono poi una counicazione piuttosto importante: l'agenzia per cui stanno lavorando collaborerà con un'altra agenzia, quella di Sir Nighteye, per catturare il secondo in capo del clan yakuza "Otto Precetti di Morte" e debellare così il gruppo criminale.

La missione ha un alto tasso di rischio perché, oltre a dover affrontare il potente Overhaul e i suoi fortissimi scagnozzi, potrebbe esserci di mezzo anche l'Unione dei Supercattivi. Shigaraki Tomura, infatti, continua ad incontrarsi con il viscido Chisaki, pianificando un'alleanza che potrebbe nuovamente gettare l'umanità nel caos.

Ochaco e Tsuyu, insomma, ben presto si uniranno al loro amico Izuku, che insieme a Milio Toogata ha già iniziato le indagini per scoprire ulteriori dettagli sull'operato di Overhaul. Ma il vero protagonista della puntata è, in realtà, Eijiro Kirishima: anche il marmoreo studente dello Yuei ha iniziato un tirocinio: suo mentore è l'eroe professionista Fat Gum, che si sta già occupando del tutor di Tamaki Amajiki, il più timido e insicuro dei Big Three.

Red Riot Unbreakable

Gran parte dell'episodio, in effetti, si focalizza sulla battaglia di Red Riot, che insieme a Fat e Amajiki si imbatte in un gruppo di criminali che ha assunto una speciale droga capace di potenziare esponenzialmente le unicità altrui (ricorderete, difatti, il Trigger, citato sia nel corso della serie principale sia nello spin-off Vigilante: My Hero Academia Illegals). Inizialmente lo scontro sembra andare a favore degli Heroes: in particolare Tamaki svela a tutti i segreti del suo Quirk, che gli permette di assumere le peculiarità di ciò che ha mangiato in precedenza. L'aspirante eroe noto come Suneater, quindi, intrappola i suoi nemici utilizzando attacchi tentacolari, artigli di volatile e gigantesche vongole, ma uno dei malintenzionati riesce a fuggire. Tocca a Kirishima inseguirlo, ma il giovane ben presto si trova in grande difficoltà: dopo averlo raggiunto in un vicolo, l'apparentemente innocuo criminale dà pieno sfogo alla sua Unicità grazie agli effetti della droga, sfoderando lunghe e micidiali lame da ogni parte del suo corpo. Le lame sono così violente che scalfiscono persino la pelle rocciosa di Red Riot, ma il ragazzo non ha alcuna intenzione di arrendersi.

Incoraggiando se stesso ad eguagliare le abilità dei suoi compagni, che reputa più forti di lui, Kirishima subisce una vera e propria trasformazione: porta al limite le capacità di indurimento del suo fisico, assumendo sembianze quasi mostruose ed entrando in modalità Red Riot Unbreakable. Grazie a questo power-up è infine capace di sconfiggere il suo nemico, con l'aiuto di Fat Gum che nel frattempo raggiunge e presta supporto al suo allievo.

Al termine dello scontro, e in chiusura di episodio, My Hero Academia 4 ci offre uno sguardo sul passato di Kirishima, che da piccolo evidentemente attraversò un momento particolarmente infelice. Ci sarà modo per approfondire tutto questo, poiché Red Riot sarà protagonista dell'arco narrativo in corso anche durante le prossime puntate: ora le tre agenzie di Heroes dovranno incontrarsi per affrontare la minaccia di Overhaul...

My Hero Academia Stagione 4 Non particolarmente brillante sul piano dei disegni (in alcuni istanti il design di Kirishima non ci ha fatto impazzire) My Hero Academia 4x05 si fa perdonare sul versante emotivo, poiché la messinscena e la direzione artistica (anche sonora) sono sempre di alto livello. Piacevole il fatto che, per un intero episodio, la narrazione si sia spostata su altri protagonisti, lontano da Deku dopo ben 4 episodi dedicati esclusivamente al protagonista: segno che My Hero Academia è un racconto estremamente corale e, tra l'altro, sarà proprio l'arco narrativo sugli Otto Precetti di Morte che ci dimostrerà tutto il carisma del cast di quest'opera.