My Hero Academia 4x15 Recensione: un nuovo inizio

Inizia un nuovo arco narrativo per My Hero Academia 4: dopo la guerra contro Overhaul, la trama torna a concentrarsi sui ragazzi della 1-A.

recensione My Hero Academia 4x15 Recensione: un nuovo inizio
Articolo a cura di

My Hero Academia 4 è al giro di boa. Siamo ormai giunti all'episodio 15 della quarta stagione e un nuovo arco narrativo è pronto a tenerci compagnia da qui alle prossime settimane. Prima, però, è tempo di tirare le somme dopo una saga turbolenta e drammatica, culminata con l'addio di Nighteye, con una puntata di transizione disponibile in simulcast su VVVVID.it dalla sera del 25 gennaio. Con gli Otto Precetti di Morte sconfitti, Overhaul eliminato ed Eri tratta in salvo, i nostri eroi cercano di tornare alla vita di tutti i giorni, pur rimanendo segnati dalle battaglie che hanno dovuto affrontare. Purtroppo non c'è molto tempo per gli indugi: debellati gli yakuza, c'è pur sempe l'Unione dei Supecattivi a tramare dietro le quinte.

I villain si muovono

Intitolato "Braci quiescenti", infatti, l'episodio 4x15 di My Hero Academia si apre un attimo dopo l'assalto dei Villain alla scorta che trasportava Overhaul. Dopo aver eliminato poliziotti ed eroi, e aver seviziato persino Kai Chisaki, Shigaraki Tomura si prepara a fare l sue prossime mosse. Intanto, un altro corpo di polizia insieme a Gran Torino è sulle tracce di un altro pericoloso membro dell'Unione: Kurogiri, il criminale capace di aprire buchi warp attraverso cui teletrasportarsi ovunque voglia. L'anziano eroe riesce a catturare il nemico senza troppi problemi, ma non aveva fatto i conti con un terribile segreto. Tra i boschi in cui ha sconfitto Kurigiri, infatti, si nasconde uno dei più pericolosi e fedeli servitori di All For One: un mostro che il boss dell'Unione dei Supercattivi aveva affidato alle cure dei suoi sottoposti, in quanto un giorno avrebbe dovuto proteggee Shigaraki Tomura. Si tratta di Gigantomachia, un colossale e potente Titano che, in un sol colpo, spazza via i suoi nemici.

La scena torna dai nostri eroi: Izuku, Kirishima, Uraraka e Tsuyu stanno per essere dimessi dall'ospedale universitario in cui sono stati curati dalle ferite della battalia contro l'Hassaikai. Milio Toogata (che, stando alle ultime novità, in italiano sarà doppiato da Maurizio Merluzzo), invece, rimarrà ricoverato per altre 24 ore.

Prima di tornare al campus dello Yuei, Midoriya sente di dover far visita a LeMillion, distrutto psicologicamente dalla perdita della sua Unicità e del suo mentore. Trova invece un Milio apparentemente in forma, gioviale e sorridente: Toogata ha scelto di seguire alla lettera le ultime parole del compianto Nighteye. L'ex assistente di Allmight, prima di esalare il suo ultimo e toccante respiro, aveva invitato i suoi amici ad affrontare la vita sorridendo, così che gli eroi del domani potessero salvare il mondo secondo gli stessi valori promossi dal Simbolo della Pace. Deku è ancora affranto e, soprattutto, sente su di sé il senso di colpa per aver lasciato che Kai Chisaki provocasse delle vittime. Pensa che, forse, se fosse stato Milio a possere il One for All le cose sarebbero andate diversamente. Il più forte dei Big Three riesce però a risollevare l'animo del suo giovane compagno, spiegandogli che se Eri riuscisse un giorno a controllare il suo Quirk egli potrebbe riconquistare il suo potere.

La giornata di Bakugo e Todoroki

Nel frattempo anche Uraraka è affranta: la ragazza si sente responsabile per non essere stata sufficientemente veloce nel trarre in salvo Nighteye. Solo le parole del professor Aizawa e il ricongiungimento con i compagni della 1-A riesce a rincuorare i quattro piccoli eroi, riaccolti dai propri amici con gioia e giubilo.

Seguendo alla lettera le parole che Milio gli aveva rivolto, il protagonista mostra il sorriso ai suoi compagni, spiegandogli che non devono preoccuparsi del suo stato mentale. Dopo questa digressione, però, il racconto si concentra su alcuni retroscena avvenuti durante la battaglia che i nostri eroi hanno sostenuto contro la yakuza: Todoroki e Bakugo hanno infatti iniziato gli allenamenti per sostenere gli esami di riparazione per ottenere la licenza provvisoria.

I due giovani hanno sostenuto già svariate prove e hanno preso molto sul serio il loro nuovo percorso, così da mettersi in pari con tutti gli altri compagni di classe. Dal momento che Eraserhead si sta occupando di studiare l'Unicità di Eri, tenuta sotto custodia dagli eroi della scuola, saranno Present Mic e Allmight ad accompagnare i ragazzi all'ultima fase del loro esame. Giunti sul luogo, i due incontrano l'energico Inahasa e la bella Camie, che durante gli esami per la licenza provvisoria era stata sostituita da Himiko Toga.

I quattro, che furono bocciati alla prima selezione, dovranno sostenere l'ultimo esame prima di ottenere la licenza: ad osservare le loro gesta è presente, oltre che i loro professori, anche Endeavor: il padre di Shoto desidera osservare i miglioramenti di suo figlio ma, apparentemente, anche parlare con Allmight di quanto successo dopo l'incidente di Kamino. L'ultima prova per Todoroki e Bakugo sta per iniziare, ma i nostri eroi ignorano che l'ultimo esame sarà completamnte diverso dai precedenti...

My Hero Academia Stagione 4 L'episodio 4x15 di My Hero Academia è una puntata di transizione: dopo i guizzi delle puntate conclusive dell'arco di Overhaul, è naturale che la trama si prenda un po' di respiro, mostrandoci alcuni sviluppi fondamentali per il prossimo arco narrativo. Di novità, insomma, ben poche, non fosse per le nuove e deliziose sigle di apertura e chiusura. Purtroppo, anche in questa puntata i disegni ci sono semprati più sottotono, con alcuni modelli che ci sono sembrati eccessivamente raffazzonati rispetto agli standard della serie. A giudicare dalla preview, tuttavia, la qualità visiva dovrebbe migliorare nettamente nel prossimo episodio.