My Hero Academia 4x16 Recensione: eroi contro mocciosi

Arriva su VVVVID il nuovo episodio di My Hero Academia 4: una puntata che spezza la narrazione con atmosfere più leggere e scanzonate.

recensione My Hero Academia 4x16 Recensione: eroi contro mocciosi
Articolo a cura di

Sono puntate peparatorie quelle che seguono la sconfitta di Overhaul in My Hero Academia 4. In attesa di visionare il prossimo arco narrativo, l'anime di Studio BONES adatta i capitoli in cui il racconto torna a concentrarsi su altri personaggi rispetto al protagonista. La puntata numero 16, disponibile in simulcast con sottotitoli in italiano dalla sera del 1 febbraio, è tutto dedicato ai ragazzi che devono sostenere l'esame di riparazione per ottenere la licenza provvisoria. Tra questi Bakugo e Todoroki, il cui comportamento egoista durante i primi esami ha comportato la bocciatura. Per conseguire l'ambita licenza, però, dovranno sostenere un'ultima, difficilissima prova.

Conquistate il cuore dei mocciosi

Giunti nel luogo in cui si terrà l'ultima fatica del gruppo predisposto agli esami di riparazione, Shoto e Katsuki hanno ritrovato i ragazzi del liceo Shiketsu. Tra questi Inasa Yoharashi, che si era scontrato proprio col giovane Todoroki a causa del suo profondo astio verso suo padre Endeavor, e la sensuale Camie, che fu tramortita da Himiko Toga dell'Unione dei Supercattivi, che a sua volta prese le sembianze della ragazza per infiltrarsi alle prove per la licenza provvisoria. Uno dei primi spunti forniti dall'episodio 4x16 di My Hero Academia sono proprio i retroscena legati alla sparizione di Camie, un dettaglio che la terza stagione dell'anime non ci aveva mostrato: Camie rimase svenuta per ben quattro giorni, e al suo risveglio non ricordava come avesse fatto a perdere conoscenza né tanto meno sapeva che qualcun altro aveva partecipato alle prove per lei, venendo bocciata. Heroes e poliziotti si sentono ovviamente in colpa per non aver riconosciuto sin da subito la sicaria di Shigaraki Tomura, la quale in ogni caso possiede un Quirk a dir poco insidioso.

La prova finale, in ogni caso, sta per iniziare, e gli eroi professionisti giunti a supervisionare l'evento prendono posto sugli spalti: ci sono Present Mic e Allmight per lo Yuei, ma è presente anche Endeavor , giunto ad assistere personalmente alle gesta di suo figlio, con il quale cerca (seppur rozzamente) di ricostruire un rapporto. Ma c'è anche un altro motivo per cui il neo eletto supereroe numero uno ha fatto la sua comparsa: Todoroki senior, logorato dal peso dell'eredità del Simbolo della Pace, ormai in pensione, desidera parlare proprio con Allmight. Ma intanto la prova ha inizio e i nostri ragazzi rimangono sorpresi quando, a seguito delle presentazioni di Gang Orca, si fanno largo gli individui che faranno da ostacolo per superare l'esame... una classe di ragazzini pestiferi e incontrollabili.

Il segreto per ammansire i bambini

La piccola ma energica scolaresca inizia a seminare il panico sotto lo sguardo esterrefatto dei maturandi, che non sanno come approcciare con i mocciosi per riportarli all'ordine e superare la prova. Bakugo, emotivo e irascibile, lascia che il suo carattere passionale venga schiacciato dai bimbi più sbruffoni e sprezzanti, mentre Todoroki sembra non essere in grado di far prevalere la propria autorità sui ragazzini, che gli mancano di rispetto definendolo noioso ed anonimo.

Non se la passa di certo meglio Inasa, troppo nervoso per la presenza dell'odiato Endeavor per accorgersi che i piccoli si fanno beffe di lui, colpendolo a più non posso; e ovviamente anche Camie, che sfrutta inizialmente le sue curve da capogiro per irretire i maschietti più deboli, viene soppiantata da alcune bambine "decisamente precoci", che iniziano a farle dispetti e a spettegolare su di lei additandola come ragazza di facili costumi. Dopo un iniziale spaesamento, tuttavia, i nostri capiscono qual è il segreto per avere la meglio sulla classe indisciplinata: rispondere al fuoco con il fuoco, individuando i soggetti più problematici e dando prova delle loro spettacolari Unicità per ammaliarli. Ma non hanno fatto i conti con un elemento importante: anche i bambini sono in possesso di Quirk, spesso incontrollabili, e si preparano a loro volta a dar battaglia ai candidati per la licenza provvisoria...

Mentre si consuma la "battaglia" tra adolescenti e bambini, sugli spalti prende corpo la discussione tra Endeavor e Allmight. L'eroe infuocato riversa sul proprio ex rivale i suoi timori, confessandogli di essere consapevole del fatto che non raggiungerà mai le abilità e la popolarità dell'ex Simbolo della Pace. Da quanto Toshinori ha dovuto ritirarsi, nonostante il padre di Shoto stia mettendo tutto se stesso nella lotta alla malavita, l'indice di criminalità in Giappone è salito del 3%.

La risposta di Allmight è semplice: il mentore di Izuku consiglia al suo rivale di non agire egoisticamente e non lasciare che i suoi cari passino in secondo piano rispetto alla sua vocazione da eroe. Tirando in ballo il rapporto rovinato con il compianto Nighteye, insomma, Allmight invita Endeavor a credere di più nel prossimo e, soprattutto, in coloro che a loro volta credono in lui, il nuovo Number One Hero.

My Hero Academia Stagione 4 Poche ma semplici considerazioni a margine per l'episodio 4x16 di My Hero Academia: la nuova puntata mette in stallo la trama verticale dell'opera, concentrandosi su personaggi secondari. La parentesi degli esami di riparazione è tanto breve quanto piacevole, poiché spezza il ritmo della narrazione con alcune puntate dai toni decisamente più leggeri. Sono apprezzabili i tempi comici, ad esempio, e abbiamo trovato il comparto tecnico davvero gradevole. La puntata è priva di grandi combattimenti e, di conseguenza, di animazioni degne di nota, ma è forse proprio questo fattore ad aver determinato una grande qualità di design, in particolar modo nei primi piani.