Netflix

Scissor Seven Stagione 2, Recensione: un grande ritorno per l'anime cinese

La Stagione 2 di Scissor Seven è approdata su Netflix, ecco la nostra opinione su questa nuova tornata di episodi della serie animata cinese.

recensione Scissor Seven Stagione 2, Recensione: un grande ritorno per l'anime cinese
Articolo a cura di

Dopo essersi guadagnata l'attenzione del Festival Internazionale del Film d'Animazione di Annecy, la Stagione 1 di Scissor Seven, creata nel 2018 da Sharefun Studio e AHA Entertainment, riusciva a farsi strada sino al pubblico occidentale. A firma completamente cinese, la serie animata nota in patria come Killer Seven approdava infatti all'interno del catalogo Netflix a inizio 2020, portando sulla piattaforma tutta la propria irriverenza e orgogliosa follia, ma anche qualche più che inaspettata sorpresa.

Ora, tra le novità anime Netflix di maggio, anche la Stagione 2 di Scissor Seven è disponibile per la visione. Il formato produttivo è rimasto sostanzialmente invariato rispetto a quanto visto in occasione del primo debutto: parliamo infatti di dieci episodi dalla durata molto contenuta, che si attesta indicativamente tra i 15 e i 20 minuti. La pubblicazione della produzione sotto l'etichetta Netflix Original Anime Series non è stata accompagnata da un'operazione di doppiaggio su larga scala: l'unica possibilità di fruizione prevede dunque audio in cinese mandarino e sottotitoli in lingua italiana. Ma come se la cava questa nuova tornata di episodi sul fronte qualitativo e contenutistico?

Bentornati a casa

Come evidenziato nella nostra anteprima della Stagione 2 di Scissor Seven, l'impatto con i nuovi episodi è quello di un ritorno ad un ambiente ormai noto e famigliare. Seven è infatti ancora alle prese con la gestione del proprio salone di bellezza, dove svolge la mansione di parrucchiere, mentre ancora non sembrano esservi miglioramenti sul fronte del recupero della memoria perduta. Gli echi della clamorosa battaglia combattuta contro il Principe di Stan nel corso del finale della Stagione 1 non sembrano inoltre aver avuto un grande impatto sulla vita dei nostri personaggi, che prosegue placida e sconclusionata in quel dell'Isola dei Polli.

Il team d'animazione non ha tuttavia in alcun modo sprecato ciò che aveva edificato con i primi episodi: sostanzialmente tutti i personaggi, principali e non, di cui avevamo fatto conoscenza ritornano infatti su schermo in occasione delle nuove puntate di Scissor Seven. I fedeli polli blu Dai Bo e Xiao Fei sono ovviamente al fianco del protagonista, ma non solo: l'assassina Thirteen, la piccola Cola, la guardia del corpo He Dachun, la Presidente Jiang e persino qualche antagonista hanno tutti risposto entusiasticamente alla chiamata per il ritorno di Scissor Seven. La galassia di personaggi che ruota con regolarità attorno al nostro Seven si è dunque ampliata notevolmente: un elemento che gli autori hanno voluto fortemente sfruttare per plasmare la Stagione 2 della serie.

Si abbandona infatti completamente la struttura narrativa composta da episodi autoconclusivi che aveva caratterizzato la gran parte dell'opera di debutto, per recuperare invece l'approccio adottato sul finire di Stagione. Sin dalla prima puntata, "Super forbici", questa nuova Stagione dimostra di voler puntare in maniera decisa sullo sviluppo di una trama più articolata e ambiziosa, in grado di dipanarsi in maniera costante e progressiva, rivelandoci importanti retroscena sul passato dei bizzarri personaggi e sulla struttura del mondo che circonda l'Isola dei Polli.

Umorismo, Assassini e combattimenti

Il nuovo approccio, tuttavia, non surclassa la natura umoristica che rappresenta il nucleo fondante dell'opera, al contrario. Nella nostra recensione della Stagione 1 di Scissor Seven avevamo evidenziato una forte dicotomia tra la prima fase della serie animata, nella quale prevaleva una comicità surreale e grottesca, e le sue intriganti e coinvolgenti sequenze finali, capaci di stupire ed emozionare. Ebbene, siamo lieti di constatare che la Stagione 2 elimina completamente questa distinzione netta, riuscendo a selezionare gli elementi vincenti della precedente produzione ed amalgamandoli in maniera eccellente.

L'umorismo resta un focus centrale per l'opera, ma la qualità delle soluzioni comiche risulta qui decisamente più elevata rispetto a quanto visto in precedenza. Le nuove disavventure di Seven e della nutrita schiera di comprimari che lo affiancano sapranno strappare più di qualche sonora e spontanea risata durante la visione, con un approccio infinitamente più efficace di quello messo in scena dalle gag più banali viste nella Stagione 1. Atmosfere nonsense si affiancano a soluzioni grafiche creative, così come ad inaspettate ma efficacissime rotture della quarta parete.

L'evoluzione della qualità comica si affianca, come già accennato, ad una netta crescita sul fronte della narrazione. Il racconto è ormai pienamente orizzontale, con il susseguirsi degli episodi che svela la volontà di dare un seguito concreto al movimentato finale della prima Stagione. Il ritorno di personaggi già visti in azione viene contestualizzato all'interno di un quadro decisamente più ampio, che vede persino sporadicamente abbandonato il focus sul solo Seven e la sua Isola dei Polli.

La serie ci porta finalmente a scoprire dettagli inediti e inaspettati sul regno di Stan, ma anche sulle dinamiche che coinvolgono la misteriosa regione di Xuanwu, location che nella Stagione d'esordio avevano trovato davvero poco spazio nell'economia complessiva del racconto. Grande protagonista anche il passato di Seven, la cui progressiva scoperta rappresenterà un tema dominante per i nuovi episodi.

Nel corso di Scissor Seven 2, la piccola Isola dei Polli sarà oggetto delle mire di molteplici Assassini, determinati ad eliminarne in uno sforzo collettivo gli individui più forti: nuovi e pericolosi combattenti andranno così ad incrociare la strada di Seven, Dai Bo e Xiao Fei. Inutile dire che tale circostanza genererà un susseguirsi inarrestabile di scontri senza esclusione di colpi più o meno folli. Non possono mancare all'appello, ovviamente, le forbici controllate da Seven tramite telecinesi, alle quali si affiancano innesti cyborg ed una miriade di tecniche di attacco ed offesa.

Spazio anche per ampi ed intriganti retroscena sulla misteriosa spada di Seven palesatasi sul finire della Stagione 1. Notevole dunque il lavoro svolto per caratterizzare i diversi stili di combattimento, mettendo in scena le caratteristiche possedute dalle diverse Scuole di arti marziali presenti nell'universo di Scissor Seven. Ben realizzati e dotati del giusto grado di spettacolarizzazione ed eccentricità, gli scontri godono di una buona realizzazione e del giusto dinamismo, risultando sempre piacevoli e coinvolgenti.

Promossa inoltre la performance della Stagione 2 di Scissor Seven sul fronte della qualità tecnica, anch'essa protagonista di un upgrade rispetto a quanto visto in sede di debutto. Buone notizie anche sul fronte della colonna sonora, che recupera i temi più noti ed orecchiabili della Stagione iniziale, arricchendola di soluzioni musicali tanto esilaranti quanto efficaci. Purtroppo è stata invece quasi del tutto abbandonata la peculiare struttura che aveva caratterizzato il dipanarsi dei titoli di coda dei singoli episodi della Stagione 1: questa volta le sorprese riservate da questi ultimi sono infatti molto poche, concentrate sopratutto nelle puntate finali.

Scissor Seven La Stagione 2 di Scissor Seven si è rivelata essere una sorpresa più che piacevole. Gli autori si sono dimostrati in grado di recuperare quanto di più riuscito tra le caratteristiche dei primi episodi, evolvendolo e donandogli una struttura più coerente e unitaria. L'umorismo e la comicità offerte si presentano in maniera meno artefatta e il dipanarsi della trama si rivela intrigante e coinvolgente, capace anche di regalare allo spettatore qualche colpo di scena. La nuova Stagione 2, lo sottolineiamo, non vede concludersi le avventure di Seven, aprendo la strada al futuro arrivo di ulteriori episodi. Colpiti dai risultati conseguiti dagli sforzi evolutivi della serie animata, non possiamo che attendere con grande interesse la prossima Stagione di Scissor Seven.

8