The Legend of Zelda: Twilight Princess, la Recensione del manga

L'adattamento manga di The Legend of Zelda: Twilight Princess esordisce in Italia con un primo numero molto promettente.

recensione The Legend of Zelda: Twilight Princess, la Recensione del manga
Articolo a cura di

The Legend of Zelda non ha certo bisogno di presentazioni, e neanche il capitolo intitolato Twilight Princess - uscito nel 2006 per la prima volta su Nintendo GameCube e Nintendo Wii e solo in tempi recenti approdato su Wii U. Grazie a J-Pop siamo riusciti a leggere l'adattamento manga firmato dal duo di autrici nipponiche conosciuto come Akira Himekawa, storiche firme della trasposizione cartacea del celebre franchise e di altre opere come Astro Boy: il primo numero della serie è già disponibile per l'acquisto e rappresenta un ottimo prodotto da possedere per tutti i fan del celebre franchise videoludico.

Il segreto di Link

Non è la prima volta che The Legend of Zelda riceve un adattamento manga: è possibile, infatti, trovare nelle fumetterie diversi altri volumi in formato completo, tra i quali Ocarina of Time e Majora's Mask - per citare soltanto i più blasonati. The Twilight Princess arriva con il suo primo numero in un bel formato munito di sovracopertina, com'è negli standard delle ottime edizioni targate J-Pop e ci propone gli esordi dell'avventura del nostro amato Link alla ricerca dei Cristalli Oscuri per salvare il regno di Hyrule dall'oscurità. La trama del manga, rispetto a quella proposta nel videogioco, ripercorre ovviamente gli eventi salienti dell'avventura, ma si permette di impreziosire il racconto di numerosi elementi e dettagli aggiuntivi garantiti dalla possibilità di serializzare la storia in diversi numeri - senza doversi per forza vincolare più o meno fedelmente alle vicende narrate nel gioco. Nel giro di poche pagine, di cui quelle iniziali ci introducono all'incipit della storia e alle origini di Zant e della Principessa del Crepuscolo, veniamo subito catapultati nel vivo della trama: mentre il giovane Link vive un'esistenza pacifica nel villaggio Tauro, amato e rispettato da tutti i suoi abitanti pur covando un segreto doloroso, le forze oscure si radunano ai confini della terra di Hyrule e il protagonista viene tormentato da strani incubi. Come da canone anche nel videogioco, sarà quando Link verrà incaricato di portare una spada commemorativa alla famiglia reale di Hyrule che i suoi segreti verranno a galla e che l'oscurità inizierà ad attaccare il villaggio Tauro. Nel primo numero assistiamo anche ad eventi piuttosto solenni, come la vicenda clou del prologo di The Legend of Zelda: Twilight Princess, ovvero con il nostro eroe che si trasforma in un lupo.

Zelda secondo Akira Himewaka

Il manga di The Legend of Zelda: Twilight Princess si lascia leggere e guardare con grande piacere: lo stile delle autrici è caratterizzato da un tratto delicato e dettagliato al tempo stesso e che, soprattutto nelle sue tavole più ampie e nelle inquadrature più maestose, non si preclude ottimi virtuosismi estetici, con una resa eccezionale del chiaroscuro. Nelle scene più drammatiche, infatti, il disegno si fa incredibilmente più maturo e spigoloso, regalando al lettore un comparto visivo di assoluta qualità: avremmo preferito forse, in tal senso, che le autrici avessero mantenuto una cura nel dettaglio simile in ogni tavola del manga, mentre invece non sempre la qualità dei disegni è così omogenea; tuttavia, analizzando il prodotto nel suo complesso, non possiamo che ritenerci piuttosto soddisfatti del lavoro svolto dal duo chiamato Akira Himekawa. Siamo soltanto al primo volume dell'edizione italiana del manga realizzato dal duo di autrici nipponiche -che, al momento, hanno deciso di prendersi una pausa e di ricominciare la pubblicazione dei capitoli del fumetto a partire da gennaio. Intanto, però, in Giappone sta per essere pubblicato il quarto volume e questo significa che, nei prossimi mesi, continueremo a leggere i numeri di The Legend of Zelda: Twilight Princess anche in versione italiana: e per fortuna, visto che questa prima iterazione ci ha soddisfatti sia sotto il profilo della narrazione che (a tratti) sotto il profilo visivo e grafico. Attendiamo con ansia di leggere il secondo volume della serie per scoprire come si evolverà la narrazione di Twilight Princess secondo Akira Himekawa.

The Legend of Zelda: Twilight Princess Il manga di The Legend of Zelda: Twilight Princess si conferma, almeno nel suo primo numero finalmente edito in Italia grazie a J-Pop, una lettura piacevole e che non può mancare negli scaffali degli appassionati del celebre franchise targato Nintendo. L'adattamento cartaceo del noto videogioco è firmato ancora una volta dal duo di autrici chiamato Akira Himekawa, che riesce a proporre una narrazione avvincente del prologo agli eventi che porteranno Link nella sua avventura alla ricerca dei Cristalli dell'Oscurità; il tutto è impreziosito da un ottimo stile grafico, che si alterna tra un tratto più scanzonato e delicato a uno molto più duro e maturo nelle scene più drammatiche - specie quelle che coinvolgono i primi villain che si opporranno al nostro eroe. Avremo forse preferito un disegno omogeneo dall'inizio alla fine, e che mantenesse una qualità elevata in ogni pagina del fumetto, ma in sostanza la prima iterazione del manga di Twilight Princess è un'opera alla quale vale la pena - soprattutto per i fan di Zelda - dare una chance.

7

Altri contenuti per The Legend of Zelda: Twilight Princess